La strada dell'argento

Mexico city-Queretaro-San Miguel de Allende-Guanajuato...e Cancun non so perchè i turisti italiani non vadano mai a nord di mexico city...eppure il giro che mia figlia e io abbiamo fatto quest'anno è dei più belli. Le città coloniali che abbiamo visitato ...

  • di rossella b.
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
 

Mexico city-Queretaro-San Miguel de Allende-Guanajuato...E Cancun non so perchè i turisti italiani non vadano mai a nord di mexico city...Eppure il giro che mia figlia e io abbiamo fatto quest'anno è dei più belli.

Le città coloniali che abbiamo visitato segnano le tappe della strada attraverso cui gli spagnoli portavano verso il mare l'argento l'oro e le pietre dure estratte dalle miniere del nord.

Sono anche le città da cui è partita l'indipendenza messicana, che qui è molto sentita e raccontata ancora oggi con toni epici.

Queretaro è la piazza con rane e rane tutte diverse e colorate, palazzi antichi e antico acquedotto ad archi.

Guanjuato ti prende la mano con la rete sotterranea dei tunnel scavati dai minatori, l'aria pungente e i colori forti dell'alta montagna, la casa natale di Diego Rivera e il teatro dell'Opera.

San Miguel...Ci ha incantato,San Miguel è palazzi antichi, strade acciottolate, negozi affascinanti che in cinque giorni non abbiamo avuto il tempo di vedere tutti il profumo delle briosce -o meglio del pandulce- appena sfornate alla panetteria la Purisima è una fiesta cominciata la notte con lo scampanio a distesa di mezz'ora e poi bande musicali fino alla mattina è il raduno alla biblioteca la domenica mattina tra caffè e mariachi degli americani in pensione stabilitisi qui per fare il giro delle vecchie bellissime case restaurate Suggerimenti da non perdere: Casa Luna per dormire, L'Invito per mangiare, il santuario di Atotonilco per la suggestione e il silenzio, i bagni termali per ricordarsi che siamo fra i vulcani. E poi con calma a godersi il verde delle montagne e il cielo sempre mutevole quanto a Mexico DF...Voglio ricordare San Angel, Coyoacan, il museo Frida Kahlo, le piramidi del Sole e della Luna, e la gentilezza dei tassisti sui maggiolini scassati , forse per compensare le notizie allarmanti dei pericoli che si possono correre in questa città troppo grande, inquinata e fumosa. Quanto alla riviera Maya..Spiagge bianche e mare turchese sono sempre là, nonostante i palazzoni turistici, e una delle scelte migliori volendo rilassarsi è sempre il Club Med sulla punta Nizuc.

Ciao a tutti R

  • 841 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social