Messico - Yucatan e Chiapas in bus

Max e Stefy: Tour fai da te del Messico (Yucatan, Quintana Roo e Chiapas) Periodo 28-10-2008 / 19-11-2008 Spesa a testa Volo: 650 euro (Eurofly compresa assicurazione totale) In Messico: 1000 euro (trasferimenti bus/taxi, pernottamento, pasti, escursioni e tutto il ...

  • di MaxVenezia
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
 

Max e Stefy: Tour fai da te del Messico (Yucatan, Quintana Roo e Chiapas) Periodo 28-10-2008 / 19-11-2008 Spesa a testa Volo: 650 euro (Eurofly compresa assicurazione totale) In Messico: 1000 euro (trasferimenti bus/taxi, pernottamento, pasti, escursioni e tutto il resto) Luoghi visitati: Isla Mujeres - San Cristobal de Las Casas - San Juan Chamula - Agua Azul - Misol Hà – Palenque – Merida - Uxmal – Kabah – Cuzamà -Celestun ( Reserva Biosfera Rìa) - Chichen Itzà – Izamal - Playa del Carmen - Tulum – Cobà -Puerto Morelos 28/10 – Cancun Ciudad Meta Messico. Dopo aver scartato la Baja California per l’eccessivo costo del volo, e dopo aver dirottato la nostra scelta sullo Yucatan, passiamo i tre mesi che ci separano dalla partenza a documentarci su che itinerario fare, cosa vedere, quali hotel inserire nel nostro carnet. Alla fine è giunto il momento tanto atteso della partenza. Abbiamo acquistato i biglietti ai primi di settembre a un prezzo veramente conveniente: Eurofly 650 euro (compresa assicurazione totale per tutto il viaggio), e l’itinerario prevede uso degli autobus per le tappe principali di Yucatan, Quintana Roo e Chiapas.

Partiti da Milano il 28/10, con un po’ di ritardi a Milano (previsto 17:35, + 1 ora e mezza) e a Fiumicino (+ 1 ora), arriviamo a Cancun che e’ ormai notte fonda, ore 1.00 del 29/10. I pullman ADO terminano il servizio alle 23 quindi dobbiamo affidarci a un taxi collectivos che però ci tira una bella bidonata: prima 300 pesos, poi diventano 600, perché non riesce a fare il pieno del taxi. La bidonata continua con l’hotel Punta Allen scelto su LP (dovrebbe cambiare nome in Hotel Sucio). Ci arriviamo alle 2 e paghiamo subito i 300 pesos; arrivati in camera non osiamo spogliarci e dormiamo zero assoluto. 29/10 Isla Mujeres Ci alziamo alle 5.30, incapaci di rimanere in quella muffosa e indecente camera, doccia fredda ovviamente, e fuga per Isla Mujeres, la prima delle nostre tappe. Prendiamo un cappuccino al supermarket Oxxo, diventerà il nostro rito durante tutto il viaggio. Prendiamo un taxi onestissimo: 30 pesos per Puerto Juarez e ci imbarchiamo alle 7 per Isla Mujeres: in soli 15 minuti siamo sull’isola. Cerchiamo l’Hotel Bucanero in Av. Hidalgo, piccola camera ma molto decente e pulita al costo 770 p per due notti (desajuno incluido).

Giriamo l’isola nella zona a nord, c’e’ vento, molto vento e molte nubi. Da Playa Norte percorriamo il malecon e intravediamo ancora presenti tutti gli effetti dell’uragano Wilma di qualche anno fa. Case private e Hotel diroccati, pavimentazione divelta, macerie, qualche costruzione in rifacimento, deve esserci stato un bel disastro. La zona downtown è molto caratteristica ed è l’ideale per due giorni di puro riposo. Gente cordiale e non invadente, bei localini e negozietti, peccato sia nuvoloso, e ciò durerà due-tre giorni. Ore 10 un po’ affamati ci catapultiamo da restaurant Amigos: cerveza sol y sandwich; con più di 24 ore di non riposo alle spalle ci dirigiamo verso la bellissima Playa Norte. Anche se il tempo rimane brutto siamo comunque entusiasti per ciò che si presenta ai nostri occhi: la sabbia è borotalco, il mare verde smeraldo, niente a che vedere con il nostro litorale veneziano, dove da anni ormai non osiamo più fare i bagni estivi. Il sole va e viene ma non ci importa, è troppa la felicità di essere qui in Mexico. Verso sera, poco prima delle 17.00, assistiamo a un tramonto spettacolare, con un buon margarita distesi sulla spiaggia, ammiriamo lo scendere lento del sole. La stanchezza comincia a farsi sentire, doccia (calda) e via subito in Avenida Hidalgo. I ristoratori richiamano la nostra attenzione ad ogni locale, e decidiamo alla fine per un ristorante di cucina tipica messicana. Alle 21 siamo già a letto devastati

  • 13117 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. eli1
    , 11/7/2010 11:27
    Ciao Max,
    in gennaio sono stata 2 settimane in Messico.
    Visto il tempo limitato abbiamo fatto questo giro: Cancun-Isla de la Mujeres, Valladolid, Chichen Itza, Celestun, Campeche, San Cristobal, Palenque, Tulum.
    Come per ogni viaggio stampo e porto con me qualche diario di viaggio.
    Il vostro si è rivelato quello più ricco di consigli preziosi (per citare solo un esempio: prendere il tour organizzato da S. Cristobal alle cascate-sito Palenque e farsi lasciare alla ADO di Palenque per risalire da San Cristobal vs Tulum ci ha fatto risparmiare un sacco di tempo permettendoci di vedere posti magnifici)
    Vi ringrazio tanto
    e ...buon viaggio, ovunque voi andrete in futuro!
    Elisabetta
  2. zimbo_82
    , 14/5/2010 16:49
    Ciao,
    mi è piaciuto molto il tuo racconto, hai narrato tutto nei minimi dettagli e dalle tue parole mi sembra quasi di conoscervi ormai.:-)
    Io e la mia ragazza partiremo per Cancun a fine luglio e vorremmo fare un'esperienza molto simile alla vostra. Vorremmo visitare la vera cultura messicana ma allo stesso modo prenderci il giusto riposo sulle spiagge caraibiche. Avendo a disposizione qualche giorno in meno (staremo in messico per 16 giorni pieni) secondo voi quali sono le tappe che potremmo saltare rispetto al vostro racconto. In più ne vale così tanto la pena farsi quella sfacchinata cfino a San Cristobal, considerando le 19 ore di bus?!
    Voi che vaccinazioni avete fatto?
    Ogni altro consiglio è graditissimo!
    Grazie
    Davide e Vale

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social