46 ore di autobus, 33 di aereo e 4 ernie discali

Questo viaggio è stato concepito molti mesi prima della sua esecuzione, quando ancora pensavo alla Cambogia e alle correlazioni che alcuni studiosi, in particolare Hancock, sostengono esistere tra i templi di Angkor ed i templi Aztechi-Maya presenti in Messico. Ho ...

  • di fedina
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Questo viaggio è stato concepito molti mesi prima della sua esecuzione, quando ancora pensavo alla Cambogia e alle correlazioni che alcuni studiosi, in particolare Hancock, sostengono esistere tra i templi di Angkor ed i templi Aztechi-Maya presenti in Messico. Ho studiato a lungo il Paese ed ho pianificato un dettagliato itinerario così da poter viaggiare prima con la mente e successivamente con il corpo, cercando conferma a quanto avevo immaginato e lasciando comunque spazio anche alla meraviglia della sorpresa.. Come sempre sono arrivata distrutta alla chiusura della valigia, ribaltata come un calzino usato e sull'orlo di una crisi di nervi. Del resto partire è sempre un po' morire. Avevo dubbi circa la fattibilità di un itinerario di viaggio così stancante come quello da me preparato. Se a questo aggiungiamo le ulteriori due ernie discali (per un totale di quattro) che implacabile, l’ultima RMN ha evidenziato sulla colonna di M., mio compagno di vita e di viaggio capirete come i dubbi è le perplessità mi abbiano più volte portato ad affermare: “ma non era meglio andare due settimane a Santo Domingo in All Inclusive”. Questo dubbi balenavano nella mia mente prima della partenza, al ritorno resta solo la certezza di aver visitato un bellissimo Paese. Descriverò brevemente l’itinerario di questo lungo viaggio così da permettere al lettore di orientarsi e valutare se approfondire o meno la lettura con il racconto più dettagliato che ne seguirà. In coda al diario di viaggio ho riportato alcune informazioni pratiche.

04/04/08-07/04/08 Città del Messico. Pernottamento presso l’Hotel Azores 08/04/08 Puebla. Pernottamento presso L’Hotel Teresita 09/04/08-10/04/08 Oaxaca. Pernottamento presso la Posada Margarita 11/04/08-13/04/08 San Cristobal de las Casas. Pernottamento presso L’Hotel Casa Margarita 14/04/08 Palenque. Pernottamento presso L’Hotel Lacandonia 15/04/08-16/04/08 Merida. Pernottamento presso la Posada Casa Becil 17/04/07-18/04/08 Pistè. Pernottamento presso la Posada Olalde 19/04/08-23/04/08 Tulum. Pernottamento presso Cabañas Zazil Kin 24/04/08-30/04/08 Holbox. Pernottamento presso L’Hotelito Casa Iguana 01/05/08 Cancun. Pernottamento presso l’Hostal Chacmool

04/04/08 Venerdì: Bologna-Città del Messico Partiamo da casa alle 5.00 in direzione aeroporto G. Marconi. Mia sorella che gentilmente ci accompagna e che altrettanto gentilmente mi porta la valigia, riesce quasi ad abbattere il muro delle scale di casa. Lasciamo un cumulo di macerie sul pianerottolo. Sono ansiosa è penso che questo sia un cattivo presagio, sarà il viaggio della distruzione? Speriamo bene.

Alle 7.00 partiamo puntuali per Barcellona, la tratta è operata da Air Nostrum, poi Barcellona-Madrid e Madrid- Mexico City con Iberia. Eravamo perplessi per la scelta di Iberia in particolare per i commenti su questa compagnia letti in precedenza. In realtà i voli sono stati puntuali, il servizio molto essenziale (non sperate nei monitor personali per ciascun sedile), lo spazio ed il cibo ci sono sembrati nella norma o comunque non peggio delle altre compagnie europee. Le compagnie asiatiche, va detto, sono ad un livello superiore. Arriviamo alle 18.00 alla destinazione finale, affrontiamo una fila lunghissima al banco dell’immigrazione, il recupero bagagli ed il semaforo per i controlli.

In aeroporto si trovano moltissimi uffici cambi, scopriremo solo dopo che qui sono i più vantaggiosi di tutto il Paese, soprattutto per chi deve convertire Euro in Pesos.

Prendiamo un taxi prepagato che per 127 Pesos (Mxp) ci porterà all' hotel, in verità poi ci chiederà altri 20 Mxp perchè abbiamo i bagagli molto grandi, ma questa è prassi regolare legittimata dal regolamento dei taxisti. La guida è del genere "roulette russa", ma ciò nonostante arriviamo all’Hotel Azores (360 Mxp a notte per camera), in posizione ottima (due passi dallo Zòcalo). L’esterno dell’edificio è stato appena ristrutturato, mentre il letto king size è troppo grande per le dimensioni della stanza, non ci si muove. Nelle lenzuola trovo peli e capelli di qualcun’altro. Per non pensarci usciamo a fare due passi allo Zòcalo che è spettacolare anche di sera. Rientriamo distrutti e affrontiamo una notte rumorosa almeno fino alle 2.00

  • 2032 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social