La discesa di Kukulkan

Non avrei mai pensato di andare in messico per una sola settimana. Fosse stato per me, le vacanze pasquali le avrei trascorse tranquillamente in mar rosso, a poche ore da casa, magari andando a trovare i miei amici egiziani, tempo ...

  • di salyma
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in gruppo
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Non avrei mai pensato di andare in messico per una sola settimana. Fosse stato per me, le vacanze pasquali le avrei trascorse tranquillamente in mar rosso, a poche ore da casa, magari andando a trovare i miei amici egiziani, tempo buono e prezzi contenuti.

Ma ormai erano due anni che la meta la sceglievo sempre io, e la povera Cinzia, la mia amica che con la sua famiglia si aggrega sempre a noi in questo periodo, aveva sempre accettato, magari con qualche riserva. Mi sembrava giusto, per una volta, non insistere piu’ di tanto e lasciarle campo libero (per una volta). Meta per una settimana di vacanze pasquali : Messico, Yucatan, a sole 11 ore di volo da casa.

Mentre sono sulla chrisler sette posti che abbiamo noleggiato per entrarci tutti , scruto il cielo, di un turchese profondo, e seguo le nubi a fiocchi, a me tanto care, cosi’ basse che sembra di poterle afferrare con una mano.

Adoro questa strada : llunga, dritta e costeggiata dalla giungla. Mi sembra quasi di essere “a casa”, in africa. Ho il mal d’africa da molti anni. Raramente mi avventuro in mete al di fuori di quel continente, mi sembrerebbe quasi di tradirlo, come farebbe una moglie con un amante.

Da Akumal ci stiamo spostando verso l’interno. Abbiamo previsto una sosta a Valladolid, per far sguazzare le bambine in un cenote, poi dovremmo proseguire per Chichen Itza. Siamo capitati per caso in una settimana importante : durante l’equinozio di primavera (e anche quello d’autunno), in una determinata ora del pomeriggio, sulla piramide del castillo, secondo i calcoli matematici degli antichi Maya, si forma il serpente piumato, avvenimento seguito in tutto il mondo.

Quest’anno, ho appreso, erano previste piu’ di 40.000 presenze.

Chi era andato in gita organizzata con l’hotel, aveva purtroppo trovato brutto tempo. Che tristezza, pensare che lo slogan per l’escursione era “entra anche tu nella storia!”. Diciamo che in troppi avevamo dato per scontato il tempo bello senza ascoltare gli ammonimenti della canzone di Paolo Conte.

Arriviamo a Valladolid dove io scenderei subito dalla macchina . Una stupenda cittadina autentica, con una bella piazza, una bella chiesa, un mercato sul marciapiede...Peccato che non ce la facciamo a fermarci. Proseguiamo per il cenote, ma non riscuote molto successo con le bambine, visto che e’ chiuso e sembra di scendere nel ventre della terra, anche se e’ proprio uno spettacolo vedere la luce che filtra da una spaccatura in alto che illumina l’acqua che diventa turchese.

Via, via, dobbiamo arrivare presto!!!! Il sito archeologico di Chichen Itza e’ molto grande e il fenomeno dell’equinozio inizia gia’ appena dopo le tre del pomeriggio.

Entrando in Chichen, la polizia ci fa subito deviare in un parcheggio.Ce n’e’ un bel pezzo a piedi per raggiungere l’entrata e chiaramente, il tutto sotto il sole. Ma e’ bello lo stesso. Nell’aria si percepisce l’attesa. Arrivati al cancello mi stupisco di vedere una cosi’ bella entrata, cosi’ pulita, curata, le persone tutte in fila...Tanti negozietti, tanti venditori. Mia figlia compra un parasole prettamente cinese fatto in bambu’ e stoffa : Mulan in Messico.

Poi ci fermiamo a mangiare, in uno dei localini all’ingresso. Devo dire che abbiamo mangiato bene, speso poco e abbiamo persino avuto le danze folkloristiche comprese.

Quando entriamo nella zona archeologica, dopo il vialetto, appare subito il castillo.Su un praticello verde, raso, raso, non so perche’, ma ho la sensazione di essere a Pisa. Tutti col naso per aria, Cinzia legge la guida. Poi passiamo avanti, c’e’ tanto da vedere prima dell’ora fatale. E cosi’ giungiamo al campo della pelota, al cenote sei sacrifici, sempre passando in mezzo a coloratissime bancarelle

  • 193 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social