Sulle orme dei Maya

AMSTERDAM Alle ore 8.30 arrivo ad Amsterdam, visto che avevamo qualche ora prima di risalire sull’aereo abbiamo fatto un giro per la capitale olandese. Il tour è iniziato tra la sonnolenza della sempre viva Amsterdam, tra coffeeshop e una serie ...

  • di emi.ale
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

AMSTERDAM Alle ore 8.30 arrivo ad Amsterdam, visto che avevamo qualche ora prima di risalire sull’aereo abbiamo fatto un giro per la capitale olandese. Il tour è iniziato tra la sonnolenza della sempre viva Amsterdam, tra coffeeshop e una serie infinita di materiale erotico per tutti i gusti. Tra l’acquisto di una manetta pelosa muccata, una tromba al Bulldog, un giro per vetrine in cui spiccavano le zie di quelle “vere” che ci sono alla sera, è arrivata l’ora di partire per Houston.

HOUSTON Maledette manette! Al controllo bagagli quasi quasi mi hanno scambiato per un “delinquente per davvero”!!! CANCUN Mexico! Mexico! Eccoci finalmente alla fine di questo viaggio massacrante. Più di 24 ore sulle spalle e posso garantire si sentono tutte! All’uscita dell’aeroporto tra una selva di messicani pronti a caricarci sui loro taxi siamo riusciti ad arrivare al terminal degli autobus...Ma non era ancora finita perché qui abbiamo aspettato qualche ora il primo pullman per Tulum che partiva alle 4 del mattino.

TULUM Abbiamo alloggiato al Zazil-kin, ex Don Armando, e abbiamo subito notato che i prezzi non sono così economici come si pensava. Comunque la nostra capanna, seppur così spartana priva di energia elettrica e bagno, attorniata da un paradiso tale a noi è subito sembrata una reggia! Dopo aver passato 3 giorni di autentico mare cristallino la domenica ci siamo dedicati alla visita delle rovine (che richiede poco meno di un’ora ma che offre paesaggi molto fotogenici e la possibilità di rinfrescarsi in una piccola spiaggia ai piedi dei templi!) e un bagno nelle acque fredde del Gran Cenote (a soli 5 minuti di taxi da Tulum sarebbe imperdonabile perderselo). Mentre ci allontanavamo verso Mérida all’1.30 della manana, giungevamo alle conclusioni: Tulum da un po’ di anni a questa parte è diventata troppo cara, sempre più turistica e piena di italiani. Ci mancheranno solo il mare, le palme, la sabbia bianca e la nostra cabana Xel-Ha! ME’RIDA Poco distante dal terminal ADO abbiamo trovato alloggio presso Casa Becil in calle 67 ad un prezzo davvero economico in cambio di una grande ospitalità che abbiamo riscontrato poi nella maggior parte degli abitanti di questa città. Una segnalazione per un buon pranzo “barato” la merita il ristorante El Trapiche a due passi dalla centralissima Plaza Grande. Mérida è la classica città caotica e inquinata ma è un buon punto di partenza per i numerosi siti vicini. Noi ci siamo dedicati ai più importanti Chichèn Itzà,che è un po’ dispersiva ma ha dalla sua parte El Castello che è veramente imponente, e Uxmal che grazie al suo paesaggio ondulato permette una bella visione d’insieme. In entrambi i casi abbiamo preferito fare la levataccia e prendere il primo bus del mattino alle 6 entrando così per primi si possono fare foto senza “intrusi” e assaporare un’atmosfera magica.

SAN CRISTO’BAL DE LAS CASAS Siamo arrivati alle 8 del mattino dopo un viaggio di 13 ore e in quelle poche ore di luce siamo riusciti a vedere paesaggi che sanno di Messico vero. Sconsigliamo l’hotel Casablanca, si molto economico ma altrettanto squallido e sporco. S. Cristòbal è una città viva, colorata, ricca di mercatini d’artigianato e una via pedonale molto carina. Inoltre è molto facile mangiar bene (segnaliamo Maya Pakal e El Gato Gordo); non bisogna fidarsi dei taxisti però, uno dei pochi che parlava italiano non ha mantenuto l’appuntamento per la mattina dopo facendoci così saltare la gita a San Juan Chamula e a Zinacantan. Presi un po’ dallo sconforto abbiamo così deciso di anticipare in mattinata la partenza per Palenque

  • 473 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social