Pasion: mexico y maya

Dopo estenuanti ricerche e cambi di itinerari… finalmente si parte per il fantastico Mexico… tanto a lungo sognato. Il viaggio di Carla & Lorenzo tra Yucatan – Chiapas e Quintana Roo. Il nostro primo viaggio “zaino in spalla”. Partenza il ...

  • di LAMAT-lamù
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Dopo estenuanti ricerche e cambi di itinerari... finalmente si parte per il fantastico Mexico... tanto a lungo sognato.

Il viaggio di Carla & Lorenzo tra Yucatan – Chiapas e Quintana Roo. Il nostro primo viaggio “zaino in spalla”.

Partenza il 7/10/06: da Milano Malpensa con compagnia di volo Blue Panorama alle ore 12:45 con scalo tecnico a Roatan (Honduras) tot 15 ore di viaggio.

Arrivo alle ore 20.00 Cancun.

Dopo il ritiro bagagli era tanta la voglia di respirare un pò di aria e dopo pochi minuti ci siamo trovati catapultati nel caldo umido della città, assaliti da taxisti e autisti Combi (9 $ a pers),ed esausti ne abbiamo preso uno per recarci alla Posada Punta Allen, la camera spartana e poco accogliente per 400 pesos a notte (cara) situata in Cancun Ciudad a pochi passi dal Terminale degli autobus dell’ADO. E il primo impatto con Cancun è stato di stupore,attraversando la zona hotelera con i suoi alberghi e locali, ci siamo detti...Beh non è certo questo il Mexico da vivere! DOMENICA 8/10/06: alle ore 3 locale ancora sotto l’effetto del nostro fuso orario eravamo già svegli e pronti per capire come muoverci.

Dopo aver fatto colazione in posada ci siamo recati al Terminal dei Bus ADO e alle ore 9.00 partenza per Chichen Itza con bus Oriente (90 pesos a testa)... Arrivo alle 13.30 euforica per la vicinanza a ciò che immaginavo da tempo ovvero uno spettacolo. Dopo pochi minuti all’ingresso ecco che ammiro in tutto il suo fascino la Piramide di Kukulcan, immersa nella natura che rende anche gli altri siti magici.

E credo proprio che la natura con la sua fitta vegetazione rende i luoghi di questo paese ancora più affascinanti, mi viene da dire che faccia da sottofondo a questa arte creata con notevole devozione alle proprie credenze e vitalità.

Il caldo opprimente ci accompagna in tutto il percorso anzi per tutto l’intero viaggio (e pensare che doveva piovere).

Assaliti da venditori ambulanti di souvenir abbiamo fatto i nostri primi acquisti (un piacere) e scopriamo che qui conviene molto di più.

In questo racconto non mi soffermo a descrivere le rovine.

Alle ore 17 esausti e sudati abbiamo preso un taxi alla ricerca di una posada dove dormire la notte e ci siamo fermati a Pistè alla Posada Olalde (pesos 250) carina a parte il bagno.

Dopo una doccia rinfrescante verso le 20:30 siamo andati alla ricerca di un posto dove mangiare e cosa strana i ristoranti stavano già chiudendo, ma l’unico posto che ci ha servito da mangiare è “Las Mestizas” primo piatto mexicano (tacos con pollo).E giudicare il paese è veramente difficile., in quanto ha solo un’aspetto dormiente e niente di caratteristico. La sua fortuna è possedere “una storia”.

LUNEDI 9/10/06 Alle ore 7.30 pronti con un taxi verso il terminal Bus (situato fuori al sito).

9.30 abbiamo preso Bus Oriente per Merida (2h di viaggio 50 pesos) e lungo il viaggio abbiamo potuto vedere con stupore e amarezza i villaggi di gente semplice e povera,che vive in condizioni drastiche ma che in ogni caso appaiono sempre sorridenti e vitali; e visto finalmente i tanto citati dissuasori di velocità – Topas,che ci faranno compagnia per tutto il viaggio. Arrivati a Merida in taxi ci siamo recati subito alla Posada Toledo (guida Lonely alla mano) per 400 pesos a camera e subito in giro a visitare questa graziosa città piena di localini e negozietti artigianali, con i suoi edifici e le sue chiese che rende la città molto accogliente.

Nella piazza principale molta gente del posto si sono fermati per darci indicazioni su dove andare e cosa fare (tutti molto cordiali), infatti in tutti i posti dove siamo stati non ci sono stati problemi

  • 313 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social