Bassa california

Racconto viaggio dal 14 al 29 agosto 2006 da Cabo San Lucas fino a Baya Los Angeles e ritorno. Questo oltre che un racconto vuole essere un resoconto di quello che ci si può aspettare da un viaggio in bassa ...

  • di tendenze
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 
Annunci Google

Racconto viaggio dal 14 al 29 agosto 2006 da Cabo San Lucas fino a Baya Los Angeles e ritorno.

Questo oltre che un racconto vuole essere un resoconto di quello che ci si può aspettare da un viaggio in bassa california nel mese di agosto.

Prima di partire avevo letto diversi racconti su vari siti e mi ero fatta un’idea della Bassa California che si è un po’ sbiadita al confronto con la realtà, così voglio aiutare chi ha intenzione di intraprendere questo viaggio a non illudersi troppo sui posti che visiterà se ha avuto la forutna di vedere altri bellissimi posti.

Noi abbiamo incontrato molti italiani con i quali abbiamo condiviso le opinioni e quindi le impressioni che riporto sono anche frutto di un confronto con chi ha visto la penisola messicana come noi e come noi si era aspettato qualcosa di più... Noi partiamo da Cabo San Lucas diretti al nord e visitiamo subito Todos Santos decantata come uno splendido paesino pieno di gallerie d’arte ... io direi che è carino, molto bello il famoso *** dove si può mangiare in un bel ristorante ed anche soggiornare, ma per il resto puoi ripartire immediatamente perché oltre al caldo opprimente non c’è niente di interessante. Inoltre le spiagge da questa parte della penisola sono esposte all’oceano e quindi il mare è veramente poco invitante e troppo mosso per poter fare il bagno. Ripartiamo quindi alla volta di La Paz. La città è molto incasinata e se non si ha a disposizione una cartina è difficile districarsi per le vie cittadine, comunque siamo arrivati sul lungomare dove abbiamo trovato alloggio all’***NO PUBBLICITà***proprio a metà del malecon (880 pesos/70 euro circa la camera). Andiamo subito in direzione delle spiagge più famose e così arriviamo a Pichilingue (carina, ma niente di speciale) playa del Tesoro (carina attrezzata con bar e ombrelloni) playa Balandra (bella una baia con l’acqua bassa e trasparente nessun bar o ombrellone e pochissima gente, purtroppo con la bassa marea l’acqua stagnante dietro la baia diffondeva una puzza incredibile di pesce marcio...) playa Tecolote ( bella, forse la più frequentata, anche questa attrezzata con lettini e tre bar inoltre qui c’è il punto di partenza per le escursioni all’isola Espiritu Santo) prenotiamo per il giorno dopo l’escursione pagando 440 pesos a testa compreso anche il pasto del mezzogiorno. La mattina ci presentiamo per la partenza e scopriamo di essere in dieci di cui otto italiani, cominciamo subito a scambiarci le impressioni e purtoppo le persone che vengono da nord ci dicono di non illuderci troppo sulle spiagge e i posti che visiteremo perché altrimenti rimarremo delusi... Le escursioni sulle isole sono la cosa più bella di tutto il giro. Sulla punta nord dell’isola di Espiritu Santo vive una colonia di leoni marini con cui abbiamo fatto il bagno, il mare qui ha un colore verde smeraldo bellissimo e in acqua facendo snorkelling vedi molti pesci. Al rientro ci siamo fermati per un bagnetto ristoratore a playa balandra ...Alla sera andiamo a cena in posto carino sul malecon che si chiama Carlo’s and Charlie dove si mangia molto bene (per gli amanti della carne consigliamo il Bife – costata di carne argentina alla griglia, molto buona) Tappa seguente Loreto: consigliati da alcuni italiani incontrati a todos santos decidiamo di soggiornare ****struttura molto bella appena fuori Loreto stile americano, se non avete problemi di budget e volete una bella struttura con piscina e spiaggia privata io vi consiglio questa 100 euro circa la camera. L’hotel si trova in una baia con sabbia nera vulcanica ma l’acqua è limpida e gli scogli alla fine del promontorio sono pieni di pesci che puoi vedere facendo snorkelling da riva. Alla sera cena a Loreto al ristorante La Palapa, fortemente consigliato!!! Al pmeriggio andiamo a San Javier con la nostra auto non fuoristrada e dopo un’ora di strada infernale arriviamo a questa antica missione...Carina e fuori dal mondo!! (dico carina perché con le chiese che abbiamo qui in Italia fare tutta quella strada per vedere questa sembra quasi una eresia...) Anche qui di fronte al molo si prenotano le escursioni per l’isola Coronado e così paghiamo 990 pesos che è il prezzo minimo per due, ma ci dicono che se l’indomani arrivano altri due turisti per quel giro, la cifra si dimezzerà e infatti così avviene. Anche questa escursione ci è piaciuta molto perché oltre a fare snorky con i leoni marini , aver visto molti pesci ed esserci rilassati su una spiaggia deserta, al rientro abbiamo incontrato un centinaio di delfini che ci hanno circondato ed accomagnato... bellissimo!!! Felici per l’escursione ripartiamo verso nord diretti alla famosa baya Conceptiòn..

Annunci Google
  • 10140 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social