Cerveza e Capuchino

Quintana Roo, Yucatan, Campeche, Tabasco, Chiapas e Isla Mujeres…..indimenticabile. L'idea di andare in Mexico è nata all'improvviso e senza nessuna programmazione un pomeriggio di fine marzo. Siamo entrati in un’agenzia solo per salutare una cara amica e curiosare tra i ...

  • di marcellokatarin
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
 

Quintana Roo, Yucatan, Campeche, Tabasco, Chiapas e Isla Mujeres...Indimenticabile.

L'idea di andare in Mexico è nata all'improvviso e senza nessuna programmazione un pomeriggio di fine marzo. Siamo entrati in un’agenzia solo per salutare una cara amica e curiosare tra i cataloghi alla ricerca di una destinazione per l’estate e siamo usciti con una prenotazione aerea per un viaggio da sogno ...Che adesso proveremo a raccontarvi.

Ma prima un consiglio: per andare in Mexico non servono le agenzie, i Tour operator, i consigli degli "esperti"...Quelli ve li daranno i gentilissimi messicani. Mettete nello zaino un biglietto A/R e l’indispensabile Lonely Planet e avrete tutto quello che vi serve per conoscere un paese incredibile nella gente, nei colori, nei luoghi talvolta fuori dal tempo, un paese aperto ed ospitale sempre e solo a condizione che sappiate rispettare il loro modo di essere, di vivere, le loro regole e tradizioni, dimenticandovi, almeno per un po’ di essere italiani (purtroppo il peggior tipo di viaggiatore che ho incontrato e non solo in questo viaggio!!!). Ma comunque, adesso basta chiacchiere e proviamo a rivivere insieme questa avventura sperando di poter essere utili a chi ha deciso di andare alla scoperta di questo meraviglioso paese...Forza, partiamo.

27 luglio 2006 Roma-Madrid / Madrid -Cancun con Iberia-Iberworld.

La prima decisione da affrontare nella programmazione di un viaggio in Mexico è quella della città su cui atterrare: Città del Mexico, Cancun, Tuxla Guitierrez? E' chiaro che se volete vedere come vivono 20 milioni di persone nello stesso posto o più semplicemente siete attratti dalla Capitale la scelta deve senz’altro ricadere sulla “Ciudad”, laddove altri preferiscono volare su Tuxla per avere la possibilità di cominciare il loro tour dal Chiapas e risalire verso il Quintana Roo (verso il mar dei Carabi per intenderci).

Noi abbiamo scelto di iniziare il nostro viaggio dalla finta Cancun e proseguire per il Chiapas per un semplice motivo: non ci interessava la grande città (ci vivo tutto l’anno!), non volevo fare quattro scali (massacranti) e un viaggio di oltre trenta ore tra l’altro passando dagli States con tutto quello che comporta in termini di controlli, file etc etc, per arrivare a Tuxla, per cui... Cancun! Il volo Iberia è stato senza infamia e senza lode, poltrone scomode nella media, servizio a bordo solo a pagamento...Ma in fondo per due ore e mezza chi se ne frega.

Non conoscevamo l’aeroporto di Madrid, rifatto da qualche anno, ed è veramente grande e dispersivo (per andare da un terminal all’altro si deve prendere il treno!), ma allo stesso tempo è ben organizzato ed è impossibile perdersi. Peccato che qualcuno si sia dimenticato di creare la semplicissima area transiti per cui, strano ma vero, mentre i tuoi bagagli volano a destinazione e li ritroverai direttamente a Cancun, dovrai necessariamente rifare il check-in all’aeroporto...! Il volo Madrid-Cancun operato da Iberworld per Iberia è stato lungo (oltre 10 ore), emozionante (quando dopo un ora di volo siamo tornati indietro per un guasto!), leggermente scomodo (sedili stretti, cuffie a pagamento e vicino di poltrona con evidenti problemi all’impianto di regolazione delle emissioni gassose), ma abbiamo mangiato discretamente e in fondo l’eccitazione del viaggio di andata ti fa sopportare tutto.

Siamo arrivati in un aeroporto abbastanza incasinato ma le procedure di immigrazione sono state velocissime e nonostante il paventato semaforo rosso (niente di che, il controllo bagaglio è stato velocissimo e per nulla approfondito!) eccoci finalmente in Mexico

  • 1386 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social