La mia Mauritius: info pratiche e diario di viaggio

Splendida vacanza a Mauritius: informazioni per chi vuole organizzare un viaggio itinerante in piena autonomia alla scoperta di questa bellissima isola. Nove giorni tutti all'insegna del mare e della natura

  • di Comax
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 4
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

La mia vacanza a Mauritius è stata di 9 giorni, tutti all'insegna del mare e della natura. L'isola ha talmente tanto da offrire che in così poco tempo è stato necessario fare una selezione delle cose da fare, ma organizzandosi bene anche in nove giorni si possono passare in rassegna tantissime cose.

Premetto subito che non mi interessano e non ho visitato parchi con animali in gabbia o comunque a libertà condizionata come Casela o Vanille e che, diversamente da altre vacanze, questa volta non ho dedicato parte del tempo al relax nei resort.

Il nostro viaggio è stato sempre itinerante, con auto a noleggio e con tre diversi alloggi in zone diverse dell'isola: Flic en Flac ad ovest, Trou aux Biches a nord e Blue Bay a sud-est. Secondo me è una buona idea quella di spostarsi piuttosto che essere stanziali in una sola città perché in questo modo si ottimizzano gli spostamenti e si perde meno tempo sulle strade che, pur essendo buone quasi ovunque, sono spesso trafficate nei pressi delle città e a lenta percorrenza a causa di veicoli in sosta che bloccano la carreggiata creando spesso sensi unici alternati.

Ma iniziano con alcune informazioni pratiche.

VOLO

Abbiamo scelto Air France, prenotando 6 mesi prima della partenza. Da Bologna a Parigi il volo è stato operato da Neos a causa dello sciopero Air France mentre da Parigi a Mauritius abbiamo avuto la fortuna di viaggiare sul nuovissimo A350-900 di Air Mauritius, in assoluto l'aereo migliore che abbia mai preso, servizio di bordo eccellente e grande attenzione per i bambini ai quali viene regalato una borsa con dei giochi e servito il pasto prima degli adulti. Monitor 16:9 gigante e intrattenimento con molti film in prima TV anche in italiano. Al ritorno abbiamo avuto meno fortuna col vetusto A340-300 di Air Mauritius, ma fortunatamente era un volo notturno e abbiamo sempre dormito. Da Parigi a Bologna Air France ci ha dirottato su un aereo della Titan Airways sempre a causa dello sciopero. Un plauso allo stupendo aeroporto di Mauritius, nuovissimo, colorato e confortevole.

NOLEGGIO AUTO

Abbiamo noleggiato l'auto da Monet Car Hire a 35 euro al giorno comprese assicurazioni. Li avevo già contattati via mail dall'Italia e ci hanno fatto trovare l'auto (una Kia con bagagliaio spazioso dove entravano una valigia grande e una media) all'aeroporto. Ci aspettavano con un cartello fuori dal terminal ed in pochi minuti ci hanno dato contratto e macchina. Pagamento in contanti senza depositi a garanzia o carte di credito. Abbiamo girato l'isola in lungo e in largo spendere in tutto circa 50 euro di benzina. La guida è sulla parte sinistra della carreggiata, il volante a destra e bisogna cambiare con la mano sinistra. Dopo un po' ci si prende la mano senza alcun problema. Guidare a Mauritius è facile, il traffico a volte è intenso ma ordinato. Quasi ovunque ci sono autovelox. L'unica zona dove bisogna fare più attenzione del normale è quella di Port Louis, città caotica e trafficatissima e con uno smog fuori controllo.

METEO

Il periodo coincide con la fine dell'estate e l'inizio dell'inverno mauriziano. Inverno si fa per dire perchè le temperature sono sempre state comprese tra 24 e 30 gradi, quindi gran caldo (non eccessivamente umido) e tanto sole. In un paio di giorni ci sono stati acquazzoni nel corso del primo pomeriggio ma sempre di breve durata. Il sole brucia tantissimo come ovunque ai Tropici. Crema 50 obbligatoria soprattutto nei primi giorni. A marzo le giornate sono ancora lunghe, il sole tramonta alle 18,30 e fa buio alle 19. Le ore migliori sono quelle mattutine, quindi sveglia presto ed orari molto anticipati per la cena rispetto alle nostre abitudini in Italia. La vita notturna sull'isola, fatta eccezione per Grand Baie, è quasi inesistente e dopo cena si va aza presto.

SPIAGGE E MARE

Le spiagge di Mauritius sono generalmente lunghi litorali, l'acqua del mare è sicuramente pulita ma spesso con rocce o coralli che rendono un po' complicata la balneazione. Le scarpette o le pinne sono fondamentali. Tutte le spiagge sono suddivise tra spiagge pubbliche, sempre dotate di parcheggio e spiagge dei resort, con bellissime palme, piscine e tutti i gadget tipici di questo tipo di sistemazione. All'inizio delle spiagge dei resort ci sono sempre delle guardie che controllano che non si entri nella zona privata. E' invece sempre possibile camminare lungo la spiaggia e fare il bagno anche in corrispondenza dei resort. La sabbia è più o meno fine e più o meno bianca a seconda delle zone. Sotto questo aspetto c'è molta varietà rispetto ad altre location tropicali. Le maree ci sono ma non sono così condizionanti come altrove e ovunque è possibile fare sempre il bagno senza trovare secche esagerate, anche perché la barriera corallina che circonda quasi tutta l'isola non permette alle forti onde di arrivare a riva dove il mare è sempre calmo. La temperatura del mare era perfetta, attorno ai 26 gradi

  • 19591 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social