Mauritius: dritte e consigli

MAURITIUS (11-26 febbraio 2008) L’isola di Mauritius è un crogiuolo di culture ma anche un esempio di perfetta integrazione e pacifica convivenza di popoli assai diversi tra loro: indiani, cinesi, africani, europei, musulmani,… La sua natura lussureggiante e gli splendidi ...

  • di maraz
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

MAURITIUS (11-26 febbraio 2008) L’isola di Mauritius è un crogiuolo di culture ma anche un esempio di perfetta integrazione e pacifica convivenza di popoli assai diversi tra loro: indiani, cinesi, africani, europei, musulmani,... La sua natura lussureggiante e gli splendidi paesaggi ci hanno ricordato moltissimo l’isola di Mahè (Seychelles). Gli abitanti sono estremamente ospitali ma molto meno genuini e naïf dei seychellesi, forse perché sono più abituati ai turisti e quindi molto più svegli e avvezzi alle fregature (a prenderle ma anche a darle!).

COME SPENDERE POCO Ecco alcune piccole regole per spendere poco a Mauritius: 1) Comprate un pacchetto da un’agenzia on line (cioè volo e hotel mezza pensione o pensione completa). Per sapere quanto costa si rimanda alla sezione “Costo del viaggio e formula di soggiorno”.

2) Non comprate le escursioni in albergo: costano un sacco! Fatele coi locali. Vedrete di più, spenderete di meno e avrete maggior flessibilità in termini di tempo e di scelta delle mete.

3) Pagate sempre in rupie le entrate dei musei (come quello dello zucchero), degli zoo o delle riserve (Vanille e Casela), dei giardini (Pamplemousses). È infatti possibile pagare anche in euro ma il prezzo di solito è maggiore.

4) La contrattazione è parte integrante del costume sociale dell’isola di Mauritius, quindi contrattate, contrattate, contrattate! 5) Per visitare l’isola la soluzione più comoda ed economica è affittare un taxi. Per avere un’idea dei costi si veda la sezione “Mezzo di trasporto consigliato”.

6) Non cambiate i soldi in hotel, il tasso non è favorevole. I tassi applicati dagli uffici di cambio sono in genere migliori di quelli delle banche. Anche all’aeroporto solitamente non è male.

7) Se il vostro pacchetto non include le bibite (come il nostro), compratevi l’acqua nei supermercati locali e portatevela al ristorante. La differenza tra il prezzo dell’hotel e quello del supermercato è veramente assurda! 8) Se proprio non potete fare a meno di un viaggio fai da te tenete conto che a Mauritius la bassa stagione coincide con la nostra estate. Quindi i prezzi degli alloggi scendono.

IN QUALE PERIODO ANDARE Il clima è sempre una variabile incontrollabile. Si può trovare una settimana meravigliosa durante la brutta stagione o una pessima nella bella. Quindi incrociate le dita e partite! Ciò premesso le stagioni a Mauritius sono invertite rispetto a noi: quindi quando in Italia è inverno lì c’è l’estate, mentre durante la nostra estate c’è il loro inverno. Ovviamente le loro temperature invernali non sono paragonabili alle nostre. Di solito troverete almeno 20-25 gradi ma vi sono purtroppo delle eccezioni (a volte in agosto la minima scende a 15 gradi o anche di meno. Può arrivare fino a 5). Sugli altipiani centrali è molto facile trovare la pioggia. Ma in genere dura poco. Quindi se state per scendere dalla macchina in pieno acquazzone provate ad aspettare 5 minuti, probabilmente cesserà. Il clima è un po’ umido (come tutti i climi tropicali) ma è proprio per questa ragione che sull’isola c’è una vegetazione così lussureggiante. Vi è poi il periodo dei cicloni, che normalmente va da metà gennaio fino ad aprile. Non è detto che si debba per forza incappare in un ciclone ma le probabilità sono alte. Se siete amanti delle immersioni o dello snorkeling ricordatevi però che è questo il periodo adatto per voi, dato che l’acqua è solitamente molto più limpida.

Parlando con i locali e chiedendo loro qual è il periodo migliore per visitare l’isola la risposta è stata praticamente unanime: da ottobre a dicembre. Da evitare durante la nostra estate (cioè il loro inverno) la costa est, dato che c’è un forte vento

  • 55830 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social