See you next summer

La mia esperienza si riferisce ad un viaggio “fai da te” di due settimane dal 16 dicembre 2007 al 1 gennaio 2008. Io e il mio compagno abbiamo comprato il volo aereo Air France e prenotato tramite internet uno “studio” ...

  • di sanmau2007
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
 

La mia esperienza si riferisce ad un viaggio “fai da te” di due settimane dal 16 dicembre 2007 al 1 gennaio 2008. Io e il mio compagno abbiamo comprato il volo aereo Air France e prenotato tramite internet uno “studio” (camera e cucina attrezzata) all’Hotel Villa Kissen a Trou aux Biches per una settimana. Quando siamo arrivati abbiamo cercato una sistemazione per la settimana successiva. Dal 24 dicembre ci siamo spostati a Pereybere all’Hotel Cote d’Azur.

Nostra inseparabile compagna di viaggi: Lonely Planet (Mauritius e Reunion ed. 2005) Poiché il sito è ricco di racconti di viaggi descritti giorno per giorno, ho pensato di contribuire con suggerimenti e informazioni di carattere generale. Se qualcuno desidera maggiori dettagli può scrivere al mio indirizzo email e sarò felice di rispondere. Per comodità tralascio gli accenti e indico i costi/prezzi in rupie (1 € = 40 rupie).

Sistemazione e alloggio L’Hotel Villa Kissen si trova a pochi metri dalla spiaggia pubblica di Trou aux Biches sulla costa nord-ovest. Per € 30 (prima colazione esclusa) avevamo camera con piccolo terrazzo, cucina attrezzata, bagno, tv, aria condizionata, pulizia e cambio degli asciugamani ogni giorno. Unica pecca, comune a molte altre sistemazioni che abbiamo visto, è l’assenza di tapparelle, persiani o tende oscuranti, per cui la camera non era mai completamente buia. Inoltre il vicino residence Le Palmiste intratteneva i propri ospiti con musica dal vivo che nel silenzio della sera arrivava nitidamente alla nostra stanza. La posizione è ottima perché, a parte la musica del Palmiste, il Kissen è vicino ai pochi ristoranti di Trou aux Biches. A noi piaceva andare al ristorante L’Assiette du Nord, sulla stessa strada del Kissen. A pochi metri da L’Assiette camminando verso la spiaggia c’è il Souvenir Restaurant, all’angolo tra Trou aux Biches road e Royal Road, ma ha delle sedie troppo scomode.

A Trou aux Biches non c’è molto dal punto di vista dei negozi, agenzie turistiche e locali per la sera. Direi che la vita notturna è inesistente al di fuori delle grandi strutture. La vita in spiaggia è invece molto animata: alla boat house (a sinistra entrando nella spiaggia pubblica) si può organizzare ogni tipo di sport acquatico dallo snorkelling allo sci d’acqua. Questo comporta però che la zona per nuotare è delimitata a causa del passaggio dei motoscafi e delle glass boats. La spiaggia di Trou aux Biches è la tipica spiaggia tropicale con le palme, quella a cui si pensa quando si sogna un Natale al caldo. Gran parte della spiaggia è occupata dal bellissimo Trou aux Biches Hotel, ma siccome nessuna spiaggia è privata si può tranquillamente occupare una palma per ripararsi dal sole.

Poiché al di fuori della spiaggia Trou aux Biches non offre molto (lo sportello bancomat più vicino si trova a Mont Choisy e comprare una bottiglia d’acqua dopo le 18.00, orario di chiusura dei negozi, è difficile) abbiamo deciso di trascorrere la seconda settimana a Pereybere. Trou aux Biches è la località ideale per chi desidera l’assoluta tranquillità e ama gli sport acquatici. Tenete presente che organizzare le escursioni nel resto dell’isola da Trou aux Biches non è così comodo come a Pereybere o Grand Baie perché non ci sono molte agenzie.

Pereybere è comunque una località tranquilla, ma un po’ più viva di Trou aux Biches; quantomeno ci sono alcuni locali aperti dopo cena (almeno nel periodo in cui ci sono stata io).

A Pereybere abbiamo alloggiato all’hotel Cote d’Azur (€75 la camera doppia senza colazione). Il prezzo è alto se paragonato ad altre soluzioni che avevamo trovato, però abbiamo apprezzato gli infissi e la tenda oscurante, oltre alla posizione decisamente comoda: l’hotel è sulla strada che passando sulla costa collega le principali località turistiche; la spiaggia di Pereybere è proprio di fronte all’albergo, la fermata dell’autobus e un ristorante-cafetteria per la colazione sono sotto l’albergo. Ho apprezzato anche il phon in bagno (avevo un phon da viaggio nella valigia che non è arrivata). Ci tengo a puntualizzare che il periodo di Natale è alta stagione e quindi tutto costa di più rispetto ad altri mesi dell’anno: una camera doppia all’hotel Cote d’Azur costa 75 € solo dal 20 dicembre al 10 gennaio, prima del 20 dicembre costa 59 € e in bassa stagione 49 €. Inoltre sia a Trou aux Biches, che a Pereybere e Grand Baie ci sono tanti appartamenti/case/ville da affittare a prezzi decisamente economici, per cui il mio consiglio è di cercare in loco la soluzione più adatta alle vostre esigenze. Ad ogni campanello, ad ogni cancello potete domandare se c’è qualcosa in affitto

  • 2626 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social