Mauritius 2007 l’isola dei balocchi

Ciao mi chiamo Gianluca. Io e Patrizia , mia compagna di viaggio e nella vita , siamo appena tornati dal periodo di vacanze a Mauritius. Il ricordo che ci ha lasciato e’ ancora vivo , giornate bellissime trascorse in questa ...

  • di tenikom
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Ciao mi chiamo Gianluca. Io e Patrizia , mia compagna di viaggio e nella vita , siamo appena tornati dal periodo di vacanze a Mauritius. Il ricordo che ci ha lasciato e’ ancora vivo , giornate bellissime trascorse in questa stupenda isola immersa nell’Oceano Indiano. Arcipelago delle Mascarene un gruppo di isole la cui piu’ grande e’ Mauritius seguita dalla piu’ piccina Rodrigues a circa 500 km di distanza. Le altre sono isolette per lo piu’ disabitate. Quindi la prima importante premessa e’ che non e’ corretto parlare delle Mauritius, ma di Mauritius. L’isola e’ grande un centinaio di km per una sessantina di larghezza, capitale Port Louis (caotica e sicuramente la parte che abbiamo trovato piu’ inquinata a causa dello smog dei tanti veicoli in transito)a cui si attaccano e ne diventano quasi la prosecuzione una serie di citta’ , Beau Bassin , Rosehill , Quatre Bornes (dove c’e’ il giovedì e la domenica il famoso mercato), Phoenix (nota per la fabbrica dell’omonima birra mauriziana ,la piu’ famosa), Floreal (famosa per i negozi e le fabbriche di abbigliamento) e Curepipe (la citta’ piu’ alta dell’isola con anch’essa molti negozi per lo shopping).

La scelta del tipo di viaggio e’ andata sullo stile che piu’ ci piace e cioe’ il “fai da te” che tanto lascia alla liberta’ del poter vivere un luogo a 360° senza troppi vincoli. Prenotiamo il viaggio a febbraio, con largo anticipo , partiremo infatti il 25 agosto, rientro fissato per il 9 settembre. Otteniamo cosi una tariffa conveniente, 940 euro voli A/R tasse e diritti di agenzia inclusi. Volo air France da Parigi con primo trasferimento da Torino , citta’ dove viviamo. Cominciamo ad attingere informazioni dai siti , dalle guide , dalle relazioni sempre utilissime di turisti per caso e non per ultimo dall’esperienza di mia sorella Daniela che e’ stata a Mauritius 4 anni fa. Obbiettivo una vacanza non solo di mare , ma che possa regalarci tante altre cose. L’isola di Mauritius e’ al caso nostro. Qui si possono abbinare alla solita vita di spiaggia tantissime attivita’ tali da rendere la vacanza un bel mix di emozioni. Mare bello tante spiagge affascinanti unite a parchi e montagne, tanta vegetazione rigogliosa, coltivazioni a perdita d’occhio di canna da zucchero la maggior risorsa agricola dell’isola. Per me soprattutto che non amo la sola monotona vita di spiaggia e’ uno stimolo grande organizzare questo viaggio. Abbiamo 15gg a disposizione. Unica incognita il tempo , si perche’ purtroppo la e’ ancora inverno. Logicamente l’inverno di Mauritius non ha niente a che vedere con il nostro , ma e’ una stagione in cui nuvole e pioggia sono presenti , come il rischio di temperature non troppo miti. Ci spiegheranno che l’ideale periodo e’ ottobre novembre , due mesi in cui c’e’ il passaggio di stagione dall’inverno all’estate .Qui infatti e’ bene parlare di sole due stagioni. Agosto risulta rischioso ,ci vuole fortuna. Si hanno infatti migliori probabilita’ di bel tempo andando quanto piu’ si puo’ su settembre. Anche gennaio e febbraio sono a rischio nonostante sia estate. C’e’ maggior probabilita’ di temporali e non ultimo di cicloni , anche se questi sono rari , ma se ne puo’ sentire l’influenza anche se passano distanti. L’ultimo passato in questi anni , ci viene raccontato, ha lasciato senza corrente per una settimana il nord creando grossi disagi. Il meteo di regola da sempre piu’ bello il nord ovest. La costa est e’ quella piu’ a rischio di piogge come lo sono ancor di piu’ le zone montuose del centro sud Black River Gorges Park per intenderci. Decidiamo per questo di stare a nord. Per l’esattezza a Pereybere a pochi km da Cap Malheureux punta estrema dell’isola e Grand Baie bellissima localita’ della costa nord ovest. Sara’ una mossa azzeccata sia per il meteo che per il paesaggio. Qui infatti ci sono stupende spiagge ed incantevoli paesaggi nel giro di pochi km. Handicap il dover attraversare l’isola per andare a fare dei tours al sud. Infatti superare Port Louis (la capitale) durante il giorno e’ piuttosto laborioso. Ci vuole parecchio tempo. Almeno un paio d’ore nel tratto da Pereybere alla zona del Black River Park per fare poi un centinaio di km a dir tanto. Ma non ci sono alternative. L’unica grande arteria che attraversa l’isola passa per la capitale e nell’ora di punta tra le 8,00 e le 9,30 del mattino s’intasa. Si perche’ tutta la gente che lavora a Port Louis e dintorni confluisce su di essa. Per fortuna iniziano a lavorare in media alle 9,00 per cui se si puo’ , il trucco e’ evitare questa fascia oraria oppure muoversi il sabato e la domenica quando la maggior parte non lavora e le scuole sono chiuse. Attenzione pero’, il sabato e soprattutto la domenica le spiagge ed i luoghi di maggior interesse paesaggistico si riempiono di mauriziani che fanno le classiche gite “fuori porta”. Prenotiamo via internet (a mio parere sempre comodissimo ed efficace ) il soggiorno. La scelta va su Casa Florida in Pereybere. Hotel carino , ottima posizione , piscina, molto tranquillo , molto gentili e disponibili ,buon rapporto qualita’- prezzo. A settembre addirittura quest’anno applicavano uno sconto del 30% sul prezzo della camera. In poche parole 14 notti , prima colazione compresa , ci sono venute a costare 43 euro a notte in ampia camera doppia con TV ,aria condizionata, bagno,balcone e frigorifero , niente male direi .Anche tutte le attivita’ di trekking/mountain bike/canyoniring sono state prenotate e pianificate via internet con la societa’ Vertical World ,con sede a Curepipe. Il proprietario Krish Hardowar, giovane , dinamico e preparato e’ anche molto gentile e disponibile. .Consiglio questa agenzia per questi tipi di attivita’. Ho consultato anche la Yemaya Adventures indicata anche dalla Lonely , che pero’ primo non e’ cosi specializzata e secondo pretendono una caparra del 50% alla prenotazione , cosa che ritengo esagerata

  • 3825 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social