Siamo stati in paradiso

Finalmente abbiamo realizzato un piccolo sogno: passare le vacanze di Natale in viaggio... Dopo avere a lungo cercato, la scelta mia e di mio marito è caduta su Mauritius. Siamo partiti il 23 dicembre (anzi il 24 verso l'una di ...

  • di La Redazione
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: 3500
 

Finalmente abbiamo realizzato un piccolo sogno: passare le vacanze di Natale in viaggio...

Dopo avere a lungo cercato, la scelta mia e di mio marito è caduta su Mauritius.

Siamo partiti il 23 dicembre (anzi il 24 verso l'una di notte visto che l'aereo aveva un paio di ore di ritardo) e, dopo oltre 10 ore di volo siamo atterrati a Mauritius.

La giornata non era delle migliori, cielo grigio e pioggia, ma l'entusiasmo era tanto, e siamo stati ben ripagati perchè poi il tempo è stato sempre bello, a parte qualche scroscio di pioggia passeggero.

Dopo circa un'ora di viaggio siamo arrivati al Villaggio Reliance Le Sorcouf...E qui la nostra prima piacevole sorpresa: un villaggio piccolo e molto carino, prioprio come volevamo noi, con una bella spiaggia biancha affacciata su un mare cristallino.

E' stato un soggiorno fantastico con un'animazione presente, ma non invadente, grazie a Luca, Andrea, Consuelo e Luana che hanno sempre coinvolto tutti e ci fatti sentire come una grande famiglia.

Unico piccolo neo il cibo, buonino ma ripetitivo...Comunque per noi questo è stato un dettaglio poco importante.

L'isola invece ha superato ogni nostra aspettativa: ha dei colori fantastici, la gente è cordiale e amichevole, sempre collaborativa.

Noi abbiamo preso una macchina a noleggio ed abbiamo girato da soli senza nessun problema. Siamo stati ai giardini di Pamplemusses, che consigliamo di visitare con una guida perchè sono enormi; a Port Louis a visitare il bazar coperto; vicino a Curepipe a visitare la fabbrica dei velieri.

Abbiamo fatto il bagno a Grand Baie, a Perybere, a Flic en Flac e nella meravigliosa Isola dei Cervi...Attenzione però alle scottature, noi abbiamo sempre usato la protezione 20 per bambini.

Non abbiamo fatto in tempo a visitare le sette terre colorate ed il sud dell'isola perchè comunque sette giorni sono proprio pochini...Quindi sicuramente torneremo.

Consigliamo anche di prendere i taxi che si trovano fuori dagli hotel, i conducenti sono cordiali e disponibilissimi a portarvi ovunque a prezzi nettamente inferiori rispetto a quelli del tour operator. Idem per le escursioni in barca: i ragazzi che incontrate sulla spiaggia vi faranno vedere luoghi bellissimi e cucineranno per voi fantastiche aragoste.

Siamo rientrati con tanta nostalgia e qualche lacrimuccia perchè a Mauritius abbiamo lasciato un pezzettino di cuore.

Rileggendo queste righe, mi sono resa conto però di non avere espresso come avrei vouto le sensazioni meravigliose che ho provato (e qui parlo a titolo personale, mio marito è un pò più razionale) durante la vacanza e la profonda nostalgia che provo anche ora che sono tornata da ormai 15 giorni, ma vi assicuro che è un'isola in cui andare e ritornare più volte.

  • 228 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social