Honeymoon a mauritius

Dopo tutti i preparativi e tutte le emozioni del matrimonio, non ci restava che partire per la nostra “honeymoon a Mauritius”…..nonostante tutte le ore di viaggio, appena arrivati avevamo ancora la forza di sbirciare dal finestrino, mentre ci portavano in ...

  • di PIETRALU
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: 3500
 

Dopo tutti i preparativi e tutte le emozioni del matrimonio, non ci restava che partire per la nostra “honeymoon a Mauritius”...Nonostante tutte le ore di viaggio, appena arrivati avevamo ancora la forza di sbirciare dal finestrino, mentre ci portavano in hotel, e subito abbiamo capito di essere atterrati in un’isola meravigliosa...

Il nostro hotel “Le Cannonier” situato a nord dell’isola era veramente stupendo e pulitissimo, dal letto della nostra camera vedevamo l’oceano, ma soprattutto ogni sera (verso le 18.00) potevano goderci dei tramonti da cartolina...Infatti quasi ogni giorno si celebrava in hotel un matrimonio, con servizio fotografico in riva al mare al tramonto.

L’isola è molto verde e tutta da scoprire ci sono immense distese di campi da canna da zucchero, molti alberi da frutta e delle spiagge cristalline, a nord c’è quasi sempre il sole, mentre il sud dell’isola ci è sembrato più freddo e piovoso. Inoltre ci sono molte escursioni interessanti da fare, come ad esempio il giardino botanico, la via del thè, le isole del nord e l’isola dei cervi in catamarano, il mercato di port luis, le imbarcazioni di legno fatte a mano, il rhum, le cascate, il lago sacro indù, ecc...; naturalmente c’erano anche le escursioni studiate per noi turisti come ad esempio: il Blue Safari cioè un sottomarino che ti porta 40 metri sotto il mare per vedere i fondali, L’Etoille una bellissima riserva privata immersa nel verde dove puoi fare le escursioni in quad, La Vanille il parco dei coccodrilli, ecc...Ah dimenticavamo anche lo shopping era parte integrante della vacanza, quindi vi consigliamo di portare una valigia in più per gli acquisti, noi quelli migliori li abbiamo fatti in spiaggia.

Mauritius è un’isola multirazziale, in ogni paesino coesisteva la chiesa cattolica, la pagoda cinese, la moschea e il tempio indù e noi turisti... Nonostante tutto questo, abbiamo visto una pacifica convivenza e una gentilezza mai vista.

Dobbiamo dire che con una semplice guida in mano, si può liberamente girare l’isola da soli, parlando un buon inglese e/o un buon francese, perché li si guida a sinistra ma la maggior parte delle indicazioni sono in francese!!! Non sappiamo se è stata l’atmosfera del viaggio di nozze a rendere questo viaggio particolare e/o il fatto che fosse il nostro primo viaggio intercontinentale, ma di sicuro non lo scorderemo mai!!!!!

  • 182 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social