Mato Grosso: bello, selvaggio e sconosciuto!

  • di angio
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro
 
Annunci Google

Ciao a tutti,

Breve premessa come sempre ad ogni nostro diario.

Il viaggio che abbiamo fatto è fattibile da tutti con un po’ di spirito di adattamento. Lo sconsigliamo solo alle famiglie con figli molto piccoli per via di alcuni aspetti del viaggio con cui convivere: temperature (quasi mai sotto i 35 – 38 gradi)insetti (pappataci , zanzare, zecche, pulci, tafani, vespe + miriade di altri insetti indefiniti fra cui anche un tipo di formica gigante mortale incontrata un paio di volte)strade (abbiamo fatto circa 500 km di sterrati, 50% in condizioni ottime, 30% in condizioni affrontabili, 20% in condizioni impegnative ma comunque fattibili con veicoli NON 4X4)

Le strutture sono di buon livello: camere pulite con bagno privato e acqua calda e mangiare sempre di buon/alto livello.

Il nostro itinerario all’interno dello stato del Mato Grosso ha previsto 4 tappe:

1- Chapada do Guimaraes : zona di canyon (tipo Tepui venezuelani ma più in piccolo) e cerrado (la savana del sud america)

2- Pantanal: le grandi pianure alluvionali del Brasile. Pascoli, stagni e boschi a perdita d’occhio e soprattutto tantissimi animali (selvatici e non)

3- Vila Bom Jardim (Nobres) : esperienza unica! Nuotare con maschera e boccaglio portati dalla corrente in fiumi di acqua cristallina in mezzo alla foresta circondati da migliaia di pesci

4- Sao Josè do Rio Claro: fascia di vegetazione pre-amazzonica con fiumi immissari del bacino del Rio delle Amazzoni

Gli ultimi 2 giorni li abbiamo spesi a Rio de Janeiro.

Per volo diretto + voli interni + nolo macchina + mangiare e dormire + visite e guide abbiamo speso 2500 € a testa.

Il viaggio:

Dopo un comodo volo Roma – Rio con coincidenza per Cuiabà abbiamo preso una macchina a noleggio e ci siamo diretti nel cuore della Chapada Do Guimaraes nell’unica struttura all’interno del Parco ossia la Pousada do Parque, prenotata via internet.

Il posto è incantevole. Circondati dalla vegetazione e con un canyon di fronte alla Pousada che al mattino si illumina di arancione con le prime luci dell’alba.

Il proprietario Oswaldo (di lontane origini italiane) parla inglese perfettamente ed è una persona molto socievole e disponibile.

I punti forti del Parco sono la cascata Veu de Noiva (Velo di sposa) e la Cidade de Pietra, un punto panoramico molto suggestivo al tramonto.

Purtroppo a causa di alcuni guerre burocratiche interne sono stati temporaneamente chiusi nel corso dell’anno.

Sapendolo già prima di partire non ci siamo persi d’animo e abbiamo fatto un’escursione nella Vale do Rio Claro dove si gira con la jeep all’interno del cerrado circondati da un immenso anfiteatro naturale costituito dalle pareti della Chapada.

Il paesaggio è molto bello con il bianco della sabbia (il cerrado un tempo era il fondo del mare e le pareti della Chapada erano la costa), il verde della vegetazione, e il rosso magenta delle pareti rocciose che cambia ad ogni ora del giorno.

Per fare questa escursione occorre prendere una guida con jeep perchè il fondo sabbioso impantana qualsiasi veicolo non 4X4.

Il secondo giorno siamo andati a vedere i diversi punti panoramici ancora aperti (altri come dicevo sono stati chiusi anche per motivi di sicurezza… con i mondiali e le olimpiadi in arrivo non vogliono correre rischi e stanno sistemando le ringhiere di alcuni mirador teatro negli ultimi anni di alcuni incidenti/cadute…)

Quelli ancora aperti sono: il centro geodesico, ossia il punto esatto equidistante fra i due oceani, il Mirante Penhasco (al tramonto) e il Morro do Vento (meglio all’alba)

Annunci Google
  • 6893 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. gaiafabio
    , 20/3/2014 21:53
    Ciao,
    sto organizzando il nostro viaggio in brasile per il prossimo luglio. Avresti i contatti delle varie strutture che hai indicato nella recensione?
    Grazie e scusa del disturbo.
    Fabio
  2. kins226
    , 17/3/2014 13:44
    ciao anche io leggendo il tuo racconto mi sono innamorata di questi luoghi e vorrei una mano per l'organizzazione ma l'indirizzo mail è fuori uso, come posso contattarti ? grazie mille
  3. serena.beber
    , 22/12/2011 16:24
    Ho provato a scrivere alla mail ma non funziona...

    ho letto il tuo diario di viaggio del Brasile e anche se da settimane
    sto girando su vari siti con descrizioni varie, devo dire che la tua
    mi è piaciuta particolarmente e mi ha anche incoraggiata. Infatti
    siamo un gruppo di tre ragazze di 30 anni abituate a costruirci i
    viaggi fai da te e muoverci in autonomia ma volendo visitare il
    Pantanal ci eravamo quasi rassegnate a comprare un pacchetto
    preconfezionato e rinunciare a guidare da sole.

    Volevo chiederti alcune cose: volendo partire a settembre/ottobre
    pensi che sia necessario prenotare gli alloggi in anticipo o si
    possono trovare una volta sul posto? Molti siti propongono anche
    escursioni a cavallo: tu non le nomini ma magari le hai fatte? Mi puoi
    dire con che compagnia aerea avete viaggiato? Ultimo: posso chiederti
    di indicarmi le tratte aeree interne che avete fatto?

    se vuoi puoi rispondermi direttamente su serena.beber@gmail.com
  4. Danilo Gattone
    , 20/10/2011 18:16
    P.S.

    La mail indicata no sembra essere corretta
  5. Danilo Gattone
    , 20/10/2011 18:15
    Ciao Alberto io il 1 gennaio parto per il brasile
    vorrei passare qualche giorno nel pantanal la mia idea è
    andare alle cascate di iguacu poi da li un bus per campo grande( x risparmiare ovviamente)
    e da li provare ad arrivare Cuiabà
    Inoltre ho visto che consigliavi la pausada do parque quanto costa restare li
    tre notti?

    Grazie in anticipo
  6. angio
    , 27/9/2011 20:12
    Per tutti quelli che mi hanno scritto con messagio privato (con la mail Noreply) vorrei rispondervi ma mi da sempre errore...
    Per stefico : Non ci sono vaccinazioni obbligatorie o consigliate
    Per vito88: consiglio il Pantanal... La Chapada sarebbe più comoda ma considera che le parti più belle del parco sono chiuse!

    Se volete altre info scrivetemi al : alberto.angiolin@libero.it

    Ciao!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social