Matera: istruzioni per l'uso

Weekend lungo nella città dei sassi e dintorni

  • di modicat2
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Matera: istruzioni per l’uso

Per un weekend lungo da Napoli, mia moglie ed io siamo andati a Matera che sapevamo essere in una fase di miglioramento straordinario dal punto di vista della cura paesaggistica e dell’accoglienza turistica e siamo tornati davvero entusiasti. Ovviamente siamo andati a visitare i Sassi ed a goderci questa atmosfera che specialmente di sera, è davvero speciale.

Come arrivare

A Matera si arriva facilmente solo in macchina. Ci si può arrivare dalla direttrice Lecce-Taranto o da Reggio Calabria usando la SS106 Ionica e poi svoltando verso Matera a Metaponto, oppure scendere dalla direttrice Roma-Napoli prendendo la strada Basentana che si dirama dalla autostrada NA-RC a Sicignano. Dalla costiera adriatica conviene passare per Bari e poi dirigersi verso Matera passando per Gioia del Colle.

Come è fatta Matera

Matera si compone di una parte “moderna” e di una parte incredibile, antica ed unica che si chiama “I Sassi”. Per arrivare alla strada che costeggia i Sassi, chiedete dove è la Questura e poi svoltate in discesa a destra nella piazza successiva.

Nota bene: nella zona dei Sassi vige la ZTL il che non vuol dire che non ci si possa passare in auto, ma occorre un permesso particolare e sostarci è vietato o molto complesso. Informatevi presso il vostro hotel/B&B sulla questione perché ci sono le telecamere che fotografano le targhe che entrano senza permesso e fioccano i verbali. Comunque dato che dentro Matera girerete sempre a piedi, conviene trovare un buon parcheggio, possibilmente gratuito fuori dai Sassi e poi, magari, farsi accompagnare nella zona antica da una delle motocarrozzette APE Piaggio tipo i TucTuc thailandesi che vedrete in giro.

Dove dormire. (Un hotel davvero speciale)

Negli ultimi anni la scelta di hotel e B&B a Matera si sta ampliando molto, parallelamente all’aumento del numero di turisti che la visitano. Ognuno, come dico sempre, si regoli con il proprio budget, ma io questa volta ho voluto strafare e stupire mia moglie “con effetti speciali”, per cui ho prenotato l’Hotel Sextantio, un “albergo diffuso”, dove si ti fanno dormire in una vera grotta dei Sassi arredata come 100 anni fa. Quello che vi suggerisco, se decidete di prenotarlo è di farlo senza avvisare il vostro/la vostra partner di dove dormirete, così, il vederlo dal vivo senza preavviso, sarà una incredibile sorpresa! La stessa che io ho fatto a mia moglie, che dopo 20 giorni ancora ne parla con aria incredula e stupita. Dato il prezzo, sicuramente non è un albergo "per tutti", ma se, dopo averne visti tanti ed avere viaggiato per il mondo, pensate che un albergo non possa stupirvi....beh..qui troverete qualcosa di unico... ma, attenzione! si tratta di una scelta particolare, senza paragoni…. E per dormire lì, dovete anche essere persone mentalmente elastiche, disinibite (esempio: bagno in camera senza porte!) e spartane, altrimenti evitatelo accuratamente e scegliete qualcosa di più classico. Se volete saperne di più sul Sextantio andatevelo a cercare su internet, ed un consiglio: se decidete di andarci, chiedete di avere la camera n.20 perché è l’unica con una maxi finestra sul panorama della Gravina di Matera. Se poi avete un portafogli a fisarmonica o budget illimitato, potete anche scegliere le suite executive con addirittura tre grotte una dentro l’altra solo per voi che sono una cosa fuori da ogni immaginazione. Per non parlare della colazione alla mattina, tutta naturale e di altissimo livello che viene servita in una antica chiesa rupestre riadattata. Non mi dilungo di più, sennò sembra che faccio pubblicità “pagata” al Sextantio

  • 3221 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social