Guadalupa e Martinica: due isole, un sogno

Ciao a tutti i viaggiatori, volevo aggiungere un po' di notizie e confermarne altre per coloro che abbiano deciso di trascorrere una vacanza in una o tutte e due le isole. Il viaggio (abbiamo prenotato solo il volo) : a ...

  • di ilDucaNero
    pubblicato il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: 3500
 

Ciao a tutti i viaggiatori, volevo aggiungere un po' di notizie e confermarne altre per coloro che abbiano deciso di trascorrere una vacanza in una o tutte e due le isole.

Il viaggio (abbiamo prenotato solo il volo) : a Parigi c'è il cambio di aereoporto, tenetevi almeno 4 ore di intervallo, noi con 3 ore abbiamo veramente rischiato di perdere il volo. L'atterraggio ha sempre un po' di ritardo, si devono aspettare i bagagli, la navetta passa ogni mezz'ora ma quando l'aspettate voi naturalmente è appena passata, ci vogliono 45 minuti per arrivare ad Orly ma minimo 1 ora abbondate mettela in preventivo tra il traffico di Parigi, quindi ...

Qualcuno ha scrittoche si viaggia stipati come sardine: è vero, ma non ci sono alternative.

Guadalupa e Martinica sono 2 isole uguali e allo stesso tempo molto diverse. Abbiamo scelto il mese di novembre perchè non è ancora iniziata l'alta stagione e siamo alla fine della stagione delle piogge. Scelta azzeccata perchè abbiamo evitato il caos del turismo di massa anche se ancora non tutti i locali sono aperti.

Le piogge sono comunque frequenti (anche 4 o 5 al giorno) ma durano poco e non cambiano la temperatura che rimane stabile tra i 30/32° di giorno e 20/22° di notte, questo per tutto l'anno. Disseminate sulle spiagge e ai lati delle strade ci sono capannine o tettoie per ripararsi... Ma la cosa migliore, se siete in acqua, è rimanerci.

Per questo motivo le due isole sono ricchissime di vegetazione, fiori, foreste, cascate e abbondano di acqua.

Un consiglio per la sistemazione: prenotate per un paio di giorni e cercatevi qualcosa sul posto. Guadalupa e Martinica sono piene di "gites" , case private affittate da alcune organizzazioni. Se preferite un albergo tenete conto che quasi tutti hanno una cucinetta o un angolo cottura. Non ci sono problemi per acquistare da mangiare. I supermercati sono tanti e fornitissimi, anche in stradaci sono tante opportunità per cibi da asporto e tanta frutta sempre fresca.

Il pane? ... La "bagutte" naturalmente.

Nei ristorantini, tutti molto spartani, vi serviranno quasi sempre un piatto unico comunque completo di verdure e contorni vari, più che sufficienti per un buon pasto.

La cucina è molto buona anche se poco varia, praticamente troverete pesce e pollo (tranquilli niente aviaria) cucinati in 3/4 modi. Buone le accras (di carne o pesce) una specie di antipastino creolo. Ottima la frutta di produzione locale.

La soluzione ideale per visitare le isole è quella di noleggiare un'auto, servendovi della cartina che vi regaleranno al noleggio ben dettagliata ma piena di pubblicità.

In gadalupa le strade sono buone, ben mantenute e con duona segnaletica. In Martinica ci sono anche strade quasi impossibili : in alcuni tratti si stenta a salire con la prima marcia, mentre altre stradine sono così dissestate che un paio di volte siamo tornati indietro senza raggiungere la meta prefissata.

In tutte e due le isole il traffico è molto intenso, specialmente in prossimità delle capitali, ma ordinato. Solo nelle capitali anche i semafori mentre nelle strade il traffico viene regolato con delle comode e funzionali rotatorie. Le baie, le spiagge, le cascate e tutti i siti di interesse turistico sono ben segnalati.

Poco lusso e niente mondanità a Guadalupa, poco più in Martinica.

Il costo dei beni di consumo è pressochè simile al nostro, qualche prodotto sensibilmente più caro, la benzina un po' meno.

Se cercate la vita notturna cambiate meta : la sera rimangono aperti solo i ristoranti La domenica è tutto chiuso (tranne i ristoranti), le strade sono quasi deserte e nelle cittadine si respira un'aria surreale, sembrano tutte città fantasma.

La lingua è il francese, oltre al creolo; l'inglese e ancora di più l'italiano sono come da noi il latino e il greco antico ... O quasi.

Questo è il quadro generale delle due isole dove noi ci abbiamo lasciato un pezzo di cuore.

Un ultimo consiglio : per visitare abbastanza bene le due isole e godersi anche un po' di relax nelle spiagge ci vorrebbero almeno 15 giorni per Guadalupa (per fare una capatina in alcune delle isole satellite vicine), mentre possono essere sufficienti 10/12 giorni per Martinica.

  • 4839 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social