Martinica, Fleur des Caraibes, marzo 2007

Racconto del viaggio, dal 2 al 11 marzo 2007, con la mia fidanzata Simona in Martinica. La Martinica è a tutti gli effetti una regione della Francia, con standard, strutture, servizi praticamente allineati a quelli Europei, considerando che siamo ai ...

  • di MaxRicchi
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Racconto del viaggio, dal 2 al 11 marzo 2007, con la mia fidanzata Simona in Martinica.

La Martinica è a tutti gli effetti una regione della Francia, con standard, strutture, servizi praticamente allineati a quelli Europei, considerando che siamo ai Carabi; in pratica una Francia tropicale.

Le dimensioni dell’isola 80 per 30 Km indicativamente, consentono di girarla agevolmente in auto, le strade sono ottime, ben tenute e ben segnalate. L’isola è tranquilla, non esistono problemi di sicurezza, a meno che non vi avventuriate di notte a Fort de France (la capitale) ma non ne vedo una sola ragione.

Il periodo Gen-Aprile rappresenta la stagione ideale, poco turismo, prevalentemente Francese, umidità al 60-70 %, pioggie brevi e giornate soleggiate.

Consiglio vivamente di affittare una macchina ( una settimana tutto incluso 260-280 €), non rimanete nello stesso posto ( ameno che non vogliate oziare su una spiaggia), altrimenti vi perdete completamente le bellezze dell’isola. Vi danno anche una mappa dettagliata dell’isola.

I taxi sono molto cari . In particolare alla sera di arrivo,dall’aeroporto alle località di soggiorno, si spendono 50 €. Quindi fate bene i Vs. Conti. Se avete 7 gg, cambiate almeno 2 posti sull’isola , 9/10 gg soggiornate in 3 posti.

Se vi organizzate da soli in Internet non avrete problemi, voli, hotel, auto potete prenotare il tutto, risparmiando anche un bel po’.

La qualità degli hotel è buona, noi abbiamo pernottato in 2/3 stelle, spendendo in media 85 € a notte in 2, sempre vista mare, camere ampie e luminose, con terrazzo o giardino. Le camere avevano la cucina per cui se volete risparmiare potete fare spesa nei supermercati, dove trovate davvero di tutto.

Se preferite invece mangiare fuori a mezzogiorno con 8-10 € max a testa potete rimpinzarvi con baguette, poulet roti, poulet boucane’ e riso, ecc...

Alla sera esistono menu’ a prezzo fisso, o piatti unici (abbondanti), non abbiamo mai speso piu’ di 18 € a testa, certo che se si prende antipasto, secondo dolce ecc, si spende di piu’ ma non ne vale la pena. Sintesi del Viaggio e consigli : -Volo A/R Milano-Parigi-Fort de France con Air France: volo con Boeing 747, o 777-300, ottimo servizio. Fate attenzione che i voli a Parigi arrivano a Charles de Gaulle e partono da Orly. Lasciate 4 h di tempo, se no perdete il volo, la navetta tra gli aeroporti è gratuita per che ha il biglietto A/France, il desk per ritirare i biglietti del bus e di fronte agli arrivi, la navetta impiega 50 minuti.

- 2/3/4 marzo : arrivo alle 19.30 all’aeroporto di Lamentin a Fort de France (principali destinazioni turistiche) a 20-40 km, noi abbiamo noleggiato la macchina per 7 gg a partire dal 5 marzo, abbiamo soggiornato i primi 2 gg a Trois –Ilets, di fronte a Fort de France, per ambientarci. Taxi dall’aeroporto fino all’hotel Imperatrice a Pointe du Bout (50€) e a dormire.

Il giorno successivo relax in spiaggia ( la spiaggia Anse Mitan è tranquilla , riparata e con acqua trasparente) , camminate, e giro nel borgo di Pointe du Bout con un po’ di compere (pasticceria, supermercato ecc). L’hotel è a 300 mt dalla spiaggia in uno splendido giardino tropicale. In questa zona il clima è un po’ umido e c’e’ qualche zanzara (portate zampironi ecc... o comprateli li’).

Il giorno successivo da Trois Ilets-Pointe du Bout prendiamo il battello che attraversa il golfo e in 10 minuti arriva a Fort de France ( 5 € A/R). E’ il modo piu’ veloce e piacevole, non andate in macchina a Fort de France, al mattino c’e’ traffico, in realtà penso sia l’unico posto dell’ isola dove potete trovare traffico. Per il resto è tutto molto scorrevole. Per la capitale basta una mattinata, giro in centro, la cattedrale, i mercatini, la biblioteca Scholcher, il Parco de La Savane (chiuso per lavori). Potete comprare bellissime composizioni di fiori tropicali al mercato per 5 € ( da noi cosi’ costerebbero almeno 50€). Pomeriggio relax in spiaggia di nuovo all’Anse Mitan.

  • 1589 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, , , ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social