Marrakech 2011

La prima tappa di un tour fatto da me e dalla mia compagnia che prevedeva, oltre alla stessa Marrakech, Madrid e Galati

  • di michelecrocco
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 
Annunci Google

Prenotato con ben 8 mesi d'anticipo i voli, finalmente è arrivato il momento di partire per la nostra meta da sogno (stavolta parto insieme alla mia compagna, Adriana): Marrakech. Questo viaggio è fatto in 3 tappe separate: la stessa Marrakech prima, da lì a Madrid e per finire, da Madrid a Bucarest, per andare qualche giorno a Galati.

Partendo di mattina presto con un volo Ryanair, siamo costretti a recarci all'aeroporto di Ciampino dalla sera prima: se volete dormire dentro, non aspettate dove vi lascia la navetta, alle partenze (chiudono ad una certa ora), ma recatevi agli arrivi. All'aeroporto "Menara" preparatevi ad aspettare tanto per il controllo passaporti. La pazienza è un qualcosa di cui non se ne può far a meno, secondo me, in Marocco! Lì ci attende il tassista mandato a prenderci dal nostro Riad, il Dar Nael. L'auto costeggia le mura della città, e si infila in una serie di vicoli e vicoletti nel cuore della Medina. Il Riad è fantastico! Coloratissimo, pulito, personale gentile, siamo a pochi passi dalle attrazioni cittadine, colazione squisita, economico... che altro aggiungere? Anche Adriana ne rimane affascinata tantissimo! Usciamo subito per un primo approccio con la città. Temiamo di perderci, ma invece troviamo subito il souq e la piazza Djemna El-Fna patrimonio dell'Unesco. E' giorno, fa caldo, la piazza è vuota. Nei suq venditori ti chiamano da tutte le parti per venderti qualunque cosa... un consiglio:contrattate sempre! Ci rechiamo a visitare i giardini e il minareto della moschea Koutubia, e ritorniamo a girovagare nei suq, anche per difenderci dal caldo. Obbligatoria fermata a prendere un tè (sarà una costante... adoro il tè come lo fanno nel mondo arabo, ne berrei a litri!). Ritorniamo al Riad, con l'aiuto di alcuni ragazzi (che ovviamente si aspettano la mancia) per una breve pausa, e poi riusciamo per la sera. Stavolta lo spettacolo che si presenta ai nostri occhi della piazza Djemna è favoloso... piazza stracolma, chioschi che fanno da mangiare ovunque, tantissima gente, mendicanti, acrobati, indovini, le donne che leggono la mano o creano bellissimi disegni con l'hennè, incantatori di serpenti... chiudo gli occhi e mi immagino questa scena qualche secolo fa, quando le carovane partivano o venivano dal deserto... il fascino dell'Africa! Prima ci dissetiamo con un succo d'arancia (4 dirham... a proposito dovete cambiare gli euro con i dirham, 1 €=11 dirham) e poi ceniamo in questi tanti chioschi! Mangiamo del pollo, e del pesce (Sole? non lo conosco). Paghiamo circa 10 euro, con le bibite, Coca e Fanta... nulla praticamente! Altro giretto ad ammirare la piazza, poi, dopo avere mangiato qualche dattero (ne vado pazzo), ci fermiamo in un caffè a bere tè e caffè e vedere l'andirivieni della gente. Torniamo al Riad. Siamo stanchi e dormiamo subito.

La mattina successiva, sveglia presto (non siamo ancora abituati alle -2 ore di fuso orario), colazione con succo d'arancia, caffè, pane caldo, frittelle, burro, marmellata e una brioche. Si esce subito. Oggi vogliamo dedicarci ai monumenti. Partiamo dalla Kasbah e dalle Tombe Saadiane. La Kasbah è tutto un dedalo di vicoli dove sembra impossibile districarsi. Le tombe le troviamo velocemente,entrando dalla porta detta Bāb Agnau in un stretta stradina, che qualche "disinteressato" venditore vi mostrerà. Qualche problema in più, invece, per trovare il palazzo Bahia, ma grazie al solito aiuto di un ragazzo che voleva portarci nel negozio di un suo parente, ce l'abbiamo fatta.Il palazzo è molto bello con uno splendido cortile, e delle decorazioni magnifiche. Usciti dal palazzo cerchiamo la sinagoga... che impresa, persa in un vicolo strettissimo! Anche la presenza della sinagoga, serve a ricordare l'apertura del popolo marocchino nei confronti delle altre culture

Annunci Google
  • 5345 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social