Marocco on the road

Amore a prima vista... in giro per Marrakech, Ouarzazate, Merzouga Rabat, Fez

  • di Alicinalicetta
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Viaggio in Marocco 23/8 - 03/09

Io e Amy!

10 giorni on the road, 2000 km, un viaggio incredibile... a sole 3 h di aereo da casa!

Ecco i miei consigli per i prossimi temerari che vorranno provare questa incredibile esperienza, ripercorrendo le tappe del nostro viaggio

23/08: Pisa-Marrakech

Soggiorno al Riad Aubrac: bello, posizione comoda nella Medina, prezzo buono se trovi offerta su booking. Marrakech è una città veramente allegra soprattutto la sera (cosa che nel resto del viaggio mancherà completanente) ma due giorni di soggiorno sono abbastanza: quasi tutto è finto e preconfezionato pet i turisti, vere e proprie prede di truffe legalizzate da parte di venditori ambulanti, false guide, ecc è impossibile visitare la città on pace poiché tutti ti tirano da una parte all altra, ti costringono letteralmente ad entrare nei loro negozi, si offrono di accompagnarti per poi pretendere un Lauto compenso... Per questo è sempre meglio concordare prima il prezzo di qualunque cosa, anche col semplice ragazzino che si offrirà di accompagnarvi all albergo, perché altrimenti a posteriori pretenderà almeno il triplo.

24/08: Visita Di Marrakech

Suq bellissimi, piazza al jeema... ripeto inutile in quanto finta (va giusto bene per mangiare la sera su una bancarella e sentire un po' di musica, ma diffidate da quelli con la scimmietta che vela sbatteranno sulla testa per farvi fare la foto ricorfo: a posteriori pretenderanno delle cifre folli per una cosa che non gli avete chiesto, e sarete costretti a cedere se nom altro per sfinimento!!! Nel periodo del ramadan tutte le attrazioni chiudono alle h 15!

25/08

Noleggio auto: si parte in direzione Ouarzazate! (ps: noi l abbiamo noleggiata la mattona stessa in arreoporto, x 300 euro 9 giorni con aria condizionata e navigstore che nn serve a niente, ma in periodi di alta stagione converrà prenotarla prima via internet). Arriviamo a Telouet, dove si visita la vecchia Kasbah. Molto carina. Non c'è altro. Poi proseguiamo per Ait Ben Addouh, dove visitiamo la spettacolare Kasbah all'imbrunire. Lungo la strada vedrete una serie di alberghi di pseudo lusso: lasciate perdere! Il mio consiglio è di andare in uno degli alberghetti dentro, meno lussuosi di sicuro ma piu autentici: noi siamo stati Chez Brahim, posto meraviglioso! Per 200 dh a testa, notte in camera con vista sulla Kasbah che all Alba è davvero spettacolare! E cena ottima sulla terrazza a lume di candela! Impagabile. Tanta ospitalita e zero invadenza. Mettete la sveglia per vedere l'alba, non ve ne pentirete! E cmq, tra il caldo, la luce (in Marocco non esistono persiane!) e le capre che belano a più non posso non potrete che svegliarvi. Voto dieci e lode!

26/08

Si prosegue per Ouarzazate: visita agli studios, niente di che ma per curiosità si può fare! Pranzo in bellissimo ristorante con vista sulla Kasbah (passando in macchina proprio di fronte all Kasbah, a fianco al museo del cinema, con varie terrazze). Alle 14 proseguiamo per la valle del dades, e decidiamo di svoltare per le gole del dades: mai scelta fu più azzeccata! Paesaggi bellissimi, colori accecanti, Kasbah in rovina color rosso fuoco che si fondono col terreno sottostante... Proseguite oltre Come indica la lonley planet, e arriverete a percorrere una strada a precipizio sulle gole, fino ad arrivare ad in bar ristorante a picco sulla gola (non ricordo il nome ma lo vedrete perché non passa inosservato!): qui non potrete che fernarvi a bere un ottimo the alla menta con vista mozzafiato sotto di voi! Tornati indietro e ripresa la strada principale, prendiamo poi la deviazione per le gole del todra: qui cerchiamo una sistemazione per la notte e finiamo nel villaggio berbero che si chiama. Dove dormiremo presso l'hotel camping Chez badoo: la guida routard lo consiglia, ma io vi dico che non vale la pena fare tanta strada (questo villaggio si trova a 24 km di curve oltre le gole!): molto meglio fermarsi in uno degli alberghi che si trovano proprio nella gola, ad esempio l'hotel yasmina.

27/08

Giro per le gole del Todra dove la gente dorme in mezzo al fiume all ombra delle falesie per rinfrescarsi (a proposito, molte sono anche chiodate per cui se siete dei climber rivordatevi l'attrezzatura! Io comunque non ho visto scalare nessuno). Decidiamo di spendere ben 450 dh a testa (a posteriori direi che é troppo) per fare un giro di due ore a cavallo organizzato da Assetif Adventure: il giro è stato davvero bello perche ci ha permesso di percorrere buona parte del fiume e passare tra le gole, vedere la gente del posto che lavava i panni, gli orti, le palmieraie... Insomma molto carino ma se devo dire la verità forse come valle preferivo quella delle gole del dades. Torniamo quindi sulla strada principale che ci condurrà per 4 lunghissime ore fino a Merzouga, avvolti in una tempesta di sabbia. Ed è proprio a causa di questa tempesta che commettiamo il più grave errore della vacanza (a posteriori parzialmente rimediato, ma quanto nervoso!).

Avvolto nella tempesta sbuca dal nulla un ragazzo tutto imbacuccato che si butta letteralmente sotto le ruote della nostra macchina, per chederci un passaggio fino ad Erfoud. Con che cuore potevamo lasciarlo lì nella tormenta? Cosi lo carichiamo in macchina: il ragazzo dice di chiamarsi Joseph, parla benissimo l'italiano e dice di fare il cammelliere. Ma che combinazione, anche lui va a Merzouga! Risultato, fa tutto il viaggio con noi, e sembra piuttosto alternativo diciamo: fuma e beve anche se c é il ramadan e si entusiasma per la musica italiana che ascoltiamo. Arriviamo a Merzouga che ancora la tempesta imperversa, insiste tanto che ci costringe in pratica ad accompagnarlo ad Erg Chebbi e ci invita a bere un the nell'albergo in cui dice di lavorare: inizia a intortarci in modo piuttosto fastidioso sul trascorrere la notte lì (bellissimo albergo com piscina direttamente sulle dune) e sul prenotare l'escursione in cammello per la notte seguente. Insomma, ci dà tanto che nel frattempo viene buio, fuori c'è la tempesta e noi siamo sfiniti dal viaggio e da lui, cosi accettiamo dopo un'ora di contrattazione: notte in camera con vista dune, cena colazione e pranzo del giorno dopo 90 euro per due (da listino 110) ed escursione a suo dire la più economica (come da noi richiesto espressamente), sempre "grande sconto amigo ecc ecc" 70 euro a testa. Vi preciso che se guardate su tripadvisor troverete duemila alberghi che organizzano la stessa cosa per 30/40 euro. L'albergo è molto bello, ma io rimango tutto la sera dubbiosa (siamo gli unici della struttura) perche qualcosa non mi torna

  • 12654 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social