Marocco on the road con la nostra bimba di due anni

Marrakech, Ouarzazate, Zagora, Tamegroute

  • di iustiust
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2+1
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 
Annunci Google

13 ottobre Partenza da Milano (9.00) Marrakech (11.00 ora locale) con volo Easy jet, ore 17.00 con bus Supratour partenza per Essaouira (arrivo 20.00); 14 ottobre Essaouira 15 ottobre con Sopratour partenza Ouarzazate (7 ore); 15 ottobre Ouarzazate; 16 ottobre Ouarzazate-Zagora-Tamegroute; 17 ottobre kasbah ait benhaddou e partenza per Marrakech; 18-19 ottobre Marrakech

13 ottobre

Finalmente ci siamo dopo aver aspettato tanto, dopo aver prenotato con largo anticipo il volo e gli alberghi e aver preso contatto con gli albergatori e organizzato mentalmente il nostro tour fai da te, siamo pronti a salire sull’aereo, la nostra bimba di due anni è più entusiasta di noi, io e Luca con lo zaino in spalla attendiamo il check in. Dopo un volo abbastanza veloce, atterriamo in orario a Marrakech alle 11.00 ora locale, dopo i primi minuti di adattamento decidiamo di prender un taxi e farci accompagnare alla stazione degli autobus Sopratour per prendere i biglietti per Essouira, scopriamo che il primo pullman disponibile sarebbe partito alle 17... Riempire 4 ore! così decidiamo di riposarci e rilassarci, leggendo e giocando un po’ con Margherita in uno bellissimo giardino pubblico lì vicino, sembra tutto tranne che essere in una città del Marocco, così come me la raffiguravo dal mio soggiorno mentre leggevo articoli di giornale, il giardino e’ ricco di fiori, di ulivi, seduti su una panchina osserviamo le persone che passeggiano, ragazzi con gli zaini appena terminata scuola, mi immergo nella quotidianità di un giovedì di ottobre qualunque. Prima di andare alla stazione dei bus passiamo davanti ad una nuovissima stazione dei treni (rimango sconvolta dalla pulizia e dalla assenza di personaggi bizzarri…ma siamo veramente un paese del terzo mondo mahh). Finalmente parte il pullman, è pieno, prendiamo tre biglietti, anche per Margherita per stare più comodi (7 euro a testa). Abbiamo deciso di utilizzare i pullman per poter godere del paesaggio e per non innervosirci inutilmente alla guida di una vettura non nostra in un paese che non conosciamo. Arriviamo a Essaouira dopo tre ore di viaggio e una pausa in un autogrill. Un ometto del nostro riad ci viene a prendere con un carretto per portare i nostri zaini. Il nostro riad si trovava all’interno della Medina, in effetti un po’ complicato da trovare alle 20:00 ,ormai buio. Ci accoglie la proprietaria, una donna francese, e dopo averci mostrato la stanza ci offre un ottimo the sulla terrazza dove possiamo godere della bellissima vista. Il riad è accogliente, poche stanze (4), molto caratteristico. Decidiamo di andare a mangiare , ci consiglia, un piccolo ristorantino, gestito da un italiano che si è trasferito da Roma lì circa vent’anni fa… stanchi e affamati accettiamo il consiglio, troviamo una piccola canti netta adattata a ristorantino con tre tavolini ( di numero)… mangiato benissimo e speso poco… alle 21.30 siamo già a dormire.

14 ottobre

Sveglia alle 7:00 italiane, quindi alle 6:00 marocchine, pazienza, ci vestiamo e facciamo un giretto prima di colazione per capire com’è Essaouira, una cittadina carinissima sul mare, anzi sull’Oceano Atlantico, fondata dai portoghesi, si nota subito,una spiaggia infinita e una bellissima fortezza a picco sulle scogliere. Dopo la colazione sulla terrazza del riad, siamo pronti per visitare la Medina. Passiamo tutta la giornata a vagare per le stradine suggestive ed assaporare la vita marocchina, ne siamo rapiti e soprattutto a scoprire l’artigianato locale. La sera una cena al ristorantino e poi a dormire, l’unico bus ancora disponibile parte alle 6:10 del mattino, e ci aspetto un lungo viaggio verso Ouarzazate

Annunci Google
  • 7492 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social