Au revoir marrakech

Quest’anno in occasione del lungo ponte dei Santi decidiamo di regalarci un bellissimo e romantico weekend a Marrakesh. Inizialmente dovevamo fermarci 4 notti, poi a causa del cambio volo dell’Atlas, compagnia che non utilizzerò più in futuro, vuoi per questi ...

  • di NIKA71
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Quest’anno in occasione del lungo ponte dei Santi decidiamo di regalarci un bellissimo e romantico weekend a Marrakesh. Inizialmente dovevamo fermarci 4 notti, poi a causa del cambio volo dell’Atlas, compagnia che non utilizzerò più in futuro, vuoi per questi cambi improvvisi, vuoi per la pessima qualità dei servizi a bordo, siamo stati costretti a ridurre il soggiorno a 3 notti, facendomi saltare anche alcune escursioni fuori Marrakesh. Così abbiamo deciso di concentrare tutte le nostre visite in questa, che si è rivelata essere una splendida scoperta. Per quanto riguarda la sistemazione non potevo fare scelta più azzeccata. Su consiglio della mia agenzia di viaggi, ho prenotato un Riad, splendide dimore senza tempo. Il riad si chiama Dar Tinmel, nel cuore della Medina, vicino alla fontana di Moussaine, a 5 minuti a piedi dalla piazza Djemaa el Fnaa. Posizione davvero invidiabile. Il costo della camera (4 in totale) in questo periodo è di 110 euro a notte, colazione inclusa. Per poco di più, 130 euro a notte, abbiamo optato per l’unica suite, perché più spaziosa, arredata con più cura, con il balcone che da sul patio e soprattutto per il bagno tutto in tadelakt rosa. Semplicemente favolosa. La colazione è servita nel grazioso patio e tutto intorno regnava il silenzio, interrotto solamente al mattino alle 5.30 dal primo richiamo del muezzin. Sentirlo da così vicino ha reso il soggiorno ancora più intenso. Ma ecco in sintesi cosa si può fare in un weekend

DA VEDERE: Piazza Jama’a El Fnaa: la piazza attorno alla quale si sviluppa la città vecchia, il centro vitale di Marrakesh. Al mattino c’è un vasto mercato, con bancarelle che vendono le cose più svariate, dai datteri alle dentiere, e da incantatori di serpenti, addestratori di scimmiette, ragazze che fanno l’henne. Ma la sera è il momento più bello: la piazza si trasforma in un enorme ristorante all’aperto, con mille banchetti e mille odori, mentre ai lati ci sono musicanti e cantastorie. Attenzione perché in mezzo agli spettatori e alla gente in cerca di ristoranti, si aggirano borseggiatori. SOUKS: al lato nord della piazza iniziano i mercati coperti. Un dedalo infinite di vicoli e vicoletti, viuzze e piazzette. Visitarli tutti è impossibile. Noi siamo stati fortunati, perché al lato della piazza abbiamo incontrato un vecchio berbero che si è offerto per 20 dirham di farci da guida per tutta la mattina in giro per i souk. E così abbiamo scoperto il mercato dei tappeti, il mercato del cuoio, della lana, fino ad arrivare alle famose concerie, oltre la medina vecchia, impossibile da trovare per conto proprio. Abbiamo visto le famose pozze dei tintori dalla terrazza di un negozio di tappeti. In questo modo la panoramica era a 360 gradi e gli odori davvero sgradevoli non si avvertivano tanto. Il prezzo da pagare era l’acquisto di un tappeto, che noi gentilmente abbiamo rifiutato. Abbiamo passato ancora molte ore in giro per i souk, anche nei giorni successivi, semplicemente perché era bello passeggiarvi. Splendidi i negozi di antiquariato che si trovano qua e la. Peccato i prezzi davvero proibitivi. Il Marocco ha un artigianato stupendo, ma le cose belle e fatte bene si pagano anche qui. KUTUBYA: il monumento più religioso di Marrakesh, una delle più grandi moschee dell’occidente musulmano. Splendido il minareto, alto quasi 70 metri. Ottimo anche come punto di riferimento TOMBE SA’DI: per raggiungerle a piedi ci metti circa 40minuti, e hai il vantaggio che passi dalla Casbah, l’antica cittadella, costituita da un caratteristico intrico di stradine. Le tombe formano un complesso funerario e comprendono due grandiosi mausolei, dove si trovano le tombe di alcuni re. Belle le decorazioni in stucco e le piastrelle. Ingresso 10 dirham

  • 2310 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social