Marocco, ma i miracoli esistono davvero

Già da un anno stavamo pensando a questo viaggio, ma per un motivo o un altro la realizzazione sembrava impossibile, poi in quattro e quattr’otto ad aprile dopo un concitato scambio di mail e consultazioni di Internet ..ecco fatto!. Ma ...

  • di daniela cesca
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Già da un anno stavamo pensando a questo viaggio, ma per un motivo o un altro la realizzazione sembrava impossibile, poi in quattro e quattr’otto ad aprile dopo un concitato scambio di mail e consultazioni di Internet ..Ecco fatto!. Ma i mmmmiracoli esistono davvero! Combaciano i tempi di noi quattro per poterci assentare dal lavoro..Si trovano i voli, il fuoristrada,dove dormire...E si parte!

Il viaggio programmato è di circa 1800 km con tappe giornaliere variabili tra i 250- 300 km /die

Primo giorno: sacrificato come sempre tra attese in aeroporto, trasferimenti,ritiro bagagli. Volo con Royalairmaroc (184.15 €) arrivo a Fes. Hotel Batha, Phone 212-5-5741077 Medina.Tre notti.Commento sull’Hotel: centrale,comodissimo per la visita alla Medina,discreto nelle zone comuni,colazione discutibile, camere accettabili (19.00 € a notte)Nota negativa in assoluto.. Hanno rubato indumenti dalla valigia...L’unico commento alla nostra denuncia del fatto...Un sorriso beffardo!” Mai successo prima...!”

Secondo giorno: visita alla Medina... in un primo momento avevamo deciso di arrangiarci, ma dopo consultazioni varie siamo arrivati alla conclusione che era molto più produttivo per riuscire a vedere tutto, farci accompagnare da una guida (UFFICIALE!El Hassan Laiomny)parlante italiano e procurata dall’albergo stesso.Giro interessante, molto forti le emozioni OLFATTIVE...Viste le cose classiche che tutte le guide propongono e anche altro..Oltre agli acquisti di rito...Chi resiste????. La nostra fortuna è che il periodo del nostro viaggio non rientrava in quelli classici e quindi abbiamo incontrato pochi altri turisti.Visita nel pomeriggio di altre zone di Fes e rientro a sera. COSTO TOTALE dell’accompagnatore 25.00€ per circa otto ore, aggiungo che è stato così gentile da sbrigare le formalità presso l’EUROPCAR (www.Rentalcargroup.Com/book) per il ritiro della macchina, una Nissan Terrano 4x4 A/C 5 porte passolungo

Terzo giorno:Finalmente ci si muove. Attenzione ai limiti di velocità in autostrada...Sono molto severi...E ovviamente SIAMO STATI FERMATI..Per fortuna senza conseguenze! Visita a Meknés purtroppo “blindata” per l’arrivo del RE e questo ci ha impedito di visitarla per bene. Altra meta del giorno VOLUBILIS. Merita una visita il sito e merita il percorso per raggiungerlo. Paesaggi collinari bellissimi, verdi, curati e coltivati in maniera meravigliosa!..Vista la prima cicogna!Dopo il rientro io e la mia amica decidiamo di provare l’emozione dell’HAMMAM...Ma non quello dell’albergo...Quello per i locali!!!! Esperienza che NON dimenticheremo mai e per la quale ci sentiamo delle ...EROINE. Cena stratosferica al ristorante AL FASSIA, viuzza situata di fronte all’Hotel Batha (circa 45.00€ a persona)

Quarto giorno: ora comincia la vera avventura e diciamo che fino a questo momento non ci sentivamo ancora “presi” dal viaggio! Percorso: Sefrou, Ifrane ( orribile!!!!) Azrou, Foresta dei Cedri con l’incontro con le bertucce e finalmente arrivo a MIDELT.1488 m sul livello del mare. Dopo circa230 km. Hotel KASBAH ASMAA 3 km. Sud di Midelt verso Er-Rachidia Phone 035-58-04-08 Prezzo 35.00€ con cena e colazione. Nel complesso giudizio positivo.E ora comincia il vero Marocco!!

Appena in strada si avvicina un gruppetto di giovani che ci accolgono con gioia e ci dicono che pochi turisti si fermano nella loro città e si offrono come guide. Man mano che procediamo, aumenta il gruppetto che ci accompagna a visitare un antico “KSAR”e visi curiosi di ogni età fanno capolino da finestre e porte...Quello che è successo dopo che abbiamo acquistato delle caramelle e abbiamo cominciato a distribuirle...!Poi decidiamo di salire lungo i pendii della montagna..Su ...Su per una strada sterrata, incontriamo un gruppo di ragazzi..Diamo un passaggio a una di loro fino a uno sperduto paesino, quattro case per la verità, e acquistiamo dopo dovuta trattativa alcuni tappeti prodotti là. Rientro avventuroso col buio...Guadando anche un fiume.Ora sì che è avventura..!Una calda camera ( termosifoni a mille ) ci accoglie alla fine di questa appagante giornata!

Quinto giorno: Circa 280 km.Partenza da Midelt,Gourges du Ziz, Errachidia, Valleè du Ziz, Erfoud poi giù fino a Merzouga. Trasferimento lungo,ma il tempo passa veloce perché i paesaggi che si susseguono ci lasciano senza fiato..Le prime oasi e i primi villaggi costruiti con la terra, i palmeti..Il verde intenso in contrapposizione al colore dei monti e della terra. Una meraviglia..Poi compare all’improvviso la lunga e drittissima strada che porta al deserto...Ed ecco le dune!!!Avevamo prenotato alla Casbah Mohajut (35.00€ cena e colazione compresi ) ma per indisponibilità di camere ci hanno trasferito in un altro hotel , TIMBUCTU, che è risultato un ottimo cambio e per lo più allo stesso prezzo. La decisione di passare la notte in campo tendato per vedere il tramonto e l’alba nel deserto è naufragata causa violento temporale e acqua a più non posso. Purtroppo decidiamo di uscire il mattino presto per l’alba con i cammelli. ERRORE da non farsi visto il percorso brevissimo fatto, il tempo ancora più breve e i soldi chiesti al ritorno ...Decisamente TROPPI!Meglio fare tutto da soli!

Sesto giorno: 170 km..Circa. Decidiamo una variante al percorso, da Erfoud per andare a Tinerhir, prossima tappa, prendiamo la strada N12, quella che porta alla Valleè du Draa e a Zagora, sbagliamo subito incrocio così che facciamo un percorso di 21 km attraverso piccoli villaggi di terra, oasi,vediamo le rovine di Sijilmassa...E torniamo da dove abbiamo sbagliato a Erfoud. (Circa un’ora) Sulla strada giusta, bellissimi i paesaggi, ricordano molto quelli americani visti più volte nei film...Ma siamo in Marocco??, arriviamo ad Alnif (credo) e scopriamo che per “tagliare” tra i monti ci sono 60 Km di pista...Buona pista...Ma senza indicazioni! “Seguite i pali della luce...”Confortante come aiuto...Solo che dopo un po’..I pali non c’erano più. Solo intorno a noi natura e silenzio, per fortuna la nostra bussola sul cruscotto ci indicava almeno la direzione..Nord! E qui l’incontro più commovente di tutto il viaggio. Fermi per fare delle foto, in mezzo ai monti, veniamo avvicinati da alcuni bimbi, scalzi, con il viso bruciato dal sole..Arrivati da chissà dove che ci chiedono...ACQUA..Solo acqua. Riflessione per tutti!Finalmente di fronte a noi di nuovo l’asfalto, siamo sulla strada giusta. Arrivo a Tinerhir. KASBAH LAMRANI ( 2,5 km Ovest di Tinerhir)Phone 044835017 40.00 € con cena e colazione. Bella struttura, buona cucina...Al mattino macchina perfettamente pulita ! Un po’ di riposo ci vuole!

Settimo giorno: Tinerhir, Gorges su Todra, Boumalne-Dades,Valleè du Dades, Skoura, Ouarzazate( da uno di noi da sempre chiamata QUAQQUARAZZATE!..Più simpatico!! )Circa 250 km

  • 2208 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social