Il sud e le kasbah

L' aeroporto Menara è veramente bello, in totale stile arabo, colonne con mosaici, e verde tutt'attorno. Le palme costeggiano le strade tutte ben fatte e i giardini che stanno nascendo fanno immaginare una città rigogliosa. La gente ti guarda sorridendo, ...

  • di edy
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

L' aeroporto Menara è veramente bello, in totale stile arabo, colonne con mosaici, e verde tutt'attorno. Le palme costeggiano le strade tutte ben fatte e i giardini che stanno nascendo fanno immaginare una città rigogliosa. La gente ti guarda sorridendo, nn si sa se per come ci vestiamo o comportiamo o perché appaiono spensierati. Da la sensazione dal tipo di clima asciutto e soleggiato di essere in una località di mare...Il venticello spira sempre fra i raggi infuocati del sole..Musichette locali pervadono l'aria e diventano presto parte integrante del nostro viaggio...L' albergo di chiama myriam stile liberty... Piscina ristorante devo dire niente male...Anche il servizio ...Ma devi ricordarti di dare ogni tanto qualche mancia ...Tocchi moreschi qua e la e intorno a noi giganti ficus elastica ci fanno da muraglia anche se il canto dei muezzin echeggiano dentro le mura...Dopo aver fatto la nostra visita alle cose più importanti come il palazzo bahia e la medina...Lla medersa, i parchi della menara...Ma niente è comparabile alla bellezza delle sue mura rosse...E alla sua piazza jemna el fna...

Un insieme di saltimbanchi...Posti di ristoro...Raccontastorie...Un teatro all aperto...Musicisti...E dietro a tutto questo immobile guardiano il minareto di el koutubia la grande mosche della citta...Al tramonto la piazza di anima...Luci e colori e fumi di carne arrostita e spezie... Maghi con amuleti magici...Ci fanno piombare in un mondo magico...Per noi tutto da scoprire...Il costo dell albergo era di circa 30/40 euro al giorno...Abbiamo preso una macchina a noleggio, impresa ardua...Ci hanno chiesto cifre da capogiro...Poi finalmente abbiamo trovato un impresa familiare che ci ha affittato una clio a 30 Euro il giorno ...E via si parte...

Ci arrampichiamo sull alto atlante... Con curve che si snodano come un serpente...Con paesaggi bellissimi, a volte lunari a volte verdissimi...Sembra di essere in un altra dimenzione...Dopo il passo di tichka si fa tutto roccioso e le pietre diventano azzurognole xke contengono manganes...Facciamo una sosta ad ait barka sull alto atlante per rifocillarsi e usare i bagni...Che devo dire abbiamo trovato puliti anche se semplici e scarni...Abbiamo attraversato i 2260 metri di altezza e si cominciano a trovare i cartelli per la neve e i relativi paletti ...Perché l inverno è nevoso e freddo in questa parte dell atlante...Vale la pena soffermarci a tablit un villaggio di montagna stile tibet... Case di sassi ...Con piccole finestre e porticine che sono uno splendore...Da fotografare...Si riparte per percorrere i 250 km che ci separano da ouarzazate...Città alle porte del deserto...Importante per i suoi studi cinematografici atlas studio, dove si riprendono molti dei films di produzione americana...Vedi gladiatore ecc...Cosi dopo aver trovato l hotel...Fint,che prende il nome dall oasi li vicina...

Ce ne andiamo a gironzolare per gli studi...Dove facciamo l ultimo pranzo italiano...Ci spostiamo verso l oasi di fint...Bellissima ...Troviamo un bacino che serve per irrigare con acqua piovana...E un serpente polveroso che si snoda fino all oasi...Ci si arriva bene con l auto anche se molto sterrato.. Nn fatevi impressionare dal guado prima del paese...Ma ce la potete fare...

Case di paglia e fango palme acqua...Vegetazione rigogliosa...Colture ...Donne che giocano coi loro figli vicino all acqua...È veramente uno spettacolo da nn perdere...Poi la sera ouarzazate è bellissima...Il silenzio cade veloce dopo la giornata soleggiata...L hotel è costruito tipo kasbah con tutti vicoli x accedre alle camere una corte piena di vegetazione e una piscina da sogno completano la serata... Illuminata dalle stelle e dalle lampade con le candele...Questo hotel costa dalle 60/80€ ma li vale tutti...Cortesia e pulizia... Veramente eccezionali...Ma come si sa chi vuole viaggiare nn puo fermarsi...Deve sempre rincorrere qualcosa ancora più meraviglioso che ha paura di perdere... E via si riparte per tinnerir ed erfoud circa 330 km...Le kasbah si arroccano sulle rocce e i paesi corrono lungo i fiumi ...Figure umane escono dal nulla e percorrono il nulla andando verso il nulla..Solo qualche mostro per l energia elettrica che si staglia alto nel cielo...Ci fa capire che siamo ancora nel nostro secolo...Ma intanto il silenzio...Le poche auto...I rumori della terra...Si fanno più forti in assenza di traffico... E ci penetrano quasi a ferirci perchè indifesi a tutto questo...Al bello...Al magico...Ecco pararsi davanti a noi la valle del dades...La valle delle rose dove ives saint laurent prende gli aromi per i suoi profumi...A maggio fanno la festa delle rose...Arriviamo a fatica a tinerir un oasi stupenda che ricorda l alto egitto...La strada si fa sempre più stretta le rocce si stagliano su di noi in una gola profonda una cascata d acqua e il fresco zampillare e la vita degli abitanti ci porta indietro nel tempo...Ecco le gole del todra...Spettacolo senza fiato...Inizio a fotografare tutto il possibile ...Ma nn si resiste e ci togliamo le scarpe e via nell acqua fresca...In questa gola ci sono svariati ristoranti dove possiamo gustare i cibi tradizionali.A malincuore dobbiamo ripartire xke dobbiamo pernottare ad erfoud veramente stiamo entrando nell estremo sud...Hotel belere... Costruito stile fango e paglia... Camere stupende...Pulizia very well...Cortesia... Parco piscina... E stupendo ristorante... Costo circa 60/80 € ma è un posto di passaggio nel paese nn c è davvero niente... Noi siamo stati fortunati xke abbiamo assistito ad una tempesta di sabbia...Intorno a noi nn si vedeva più niente...Nn potevamo ripararci da nessuna parte ...I foulard sono necessari in queste occasioni nn sapete quanto e degli occhiali che ti proteggono gli occhi...Bloccati li nn sapendo cosa fare xke dovevamo andare nel deserto...Ci siamo concessi un bagno in piscina in piena tempesta di sabbia..

  • 729 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social