Top 100 spiagge: le più belle del Mediterraneo

di Turisti Per Caso.it - pubblicato il

Selvagge, ‘caraibiche’, sperdute, famose. Ma tutte belle. Sono le spiagge che si affacciano lungo le coste del “nostro” Mediterraneo. Sono quelle visitate e consigliate dalle nostre Guide per Caso e quelle che bisogna vedere almeno una volta nella vita! Partiamo dall’Italia (isole comprese) e arriviamo in Corsica, passando per Croazia, Grecia, Malta, Turchia, Tunisia, Spagna (Baleari incluse) e costa della Francia.

ITALIA

1 Baia del Silenzio, Sestri Levante (GE) Quella del piccolo centro ligure è una suggestiva spiaggia incorniciata da case color pastello. Si trova all'estremità di un promontorio roccioso proteso verso il mare, unito alla terraferma da un istmo che la separa dalla "Baia delle Favole".

2 San Fruttuoso, Camogli (GE) È incastonata in una profonda insenatura – tra Portofino e Camogli – e circondata da una fitta macchia mediterranea. Nei pressi della spiaggia si erge l’abbazia di San Fruttuoso, risalente all’anno mille. È raggiungibile anche a piedi, ammirando i panorami mozzafiato che offrono i sentieri che si snodano lungo il monte di Portofino.

3 Baia Blu, Lerici (SP) È una delle tante calette nascoste dalle scogliere presenti lungo il levante ligure. È racchiusa tra Punta Santa Teresa e Punta Galera e il mare è limpido, ma dal colore scuro tipico di questa zona. È presente uno stabilimento balneare.

4 Baia dei Saraceni, Varigotti (SV) Siamo nel ponente ligure, dove la sabbia bianca e finissima di questa baia è bagnata da acque azzurre. Consigliamo di raggiungerla in barca, per ammirare in tutto il suo splendore la scogliera a picco sul mare. Per vivere una giornata (o la vostra vacanza) all’insegna della natura più rilassante.

5 Spiaggia di Cavoli, isola d’Elba (LI) Si trova a poca distanza da Marina di Campo. È una delle più conosciute e frequentate. Si raggiunge senza grossi sforzi, grazie anche a una buona segnaletica sulla strada.

6 Cala Giovanna, isola di Pianosa (LI) Acque azzurre e trasparenti e sabbia bianca fanno di questo tratto di costa, l'unico aperto ai visitatori, un piccolo gioiello dell’isola, situata nel Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano. Un posto incredibile! Non molto distante, c’è un bar-ristorante.

7 Cala Violina, Scarlino (GR) Si può raggiungere solo a piedi o in bici, nella macchia mediterranea. Lo snorkeling qui è un must e i fondali regalano delle emozioni bellissime. Il territorio è quello della Riserva Naturale delle Bandite di Scarlino.

8 Cala Goloritzé, Baunei (OG) Un minuscolo angolo di paradiso nel comune di Baunei, nel Golfo di Orosei (provincia dell’Ogliastra), incastonato tra i monti, a cui si accede solo tramite un percorso di trekking che parte dall’altopiano del Golgo. La guglia è per chi ama il freeclimbing. Dal 2007 la baia è chiusa al transito di imbarcazioni a motore.

9 Arzachena (OT) Nella zona di Palau, Arzachena e dintorni, le spiagge sono davvero tutte stupende. Acqua azzurrissima e sabbia fine. Le migliori sono le calette più piccole, quelle da vivere solamente in compagnia degli amici. Alcune sono un po’ difficili da raggiungere, però vale veramente la pena andarci.

10 Cala Grande, Valle della Luna (OT) È difficile definire la bellezza di una spiaggia se non si “contestualizza” con l’ambiente circostante. Cala Grande è caratterizzata da giganteschi massi granitici tutt’intorno. Inoltre, per chi ama lo snorkeling, il mare in questa zona presenta una gran quantità di pesci e colori.

11 Spiaggia del Poetto, Quartu Sant’Elena (CA) La principale spiaggia di Cagliari, chiusa dal promontorio noto come Sella del Diavolo. Sabbia fine e mare trasparente per questo bellissimo angolo di Sardegna. Grazie alla vicinanza con Molentargius e con le Saline, anche in questo luogo è possibile ammirare i fenicotteri rosa.

12 La Pelosa, Stintino (SS) Sembra di stare ai tropici, ma siamo lungo la costa Nord occidentale della Sardegna. La spiaggia è formata da una striscia di sabbia bianca distesa davanti a un mare cristallino dalle tonalità di turchese. Tutto intorno una vegetazione rigogliosa.

13 Masua, Iglesias (CI) È resa celebre da un grande faraglione, il Pan di Zucchero (o, nel dialetto locale, Concali su Terràinu), uno scoglio di calcare cambrico alto 133 metri così chiamato perché la forma ricorderebbe quella dell’omonimo colle di Rio de Janeiro. Poco distante sorge l’ex sito minerario oggi dismesso di Porto Flavia: non una miniera ma, come suggerisce il nome, un porto d’imbarco per il materiale estratto dal sottosuolo.

14 Porto Pino, Sant'Anna Arresi (CI) È rinomata per le dune di sabbia fine e il paesaggio, che si estende con la pineta del pino d’Aleppo. Area molto frequentata e accessibile anche dai diversamente abili.

15 Positano (SA) Da Marina Grande a Fornillo, passando per Laurito e Arienzo, Positano rimane un’esperienza unica che va ben oltre la semplice vacanza. Mare da cartolina e scorci suggestivi in un paese dai tratti unici: non a caso una delle località turistiche più amate in tutto il mondo.

16 Spiaggia Dei Maronti, Ischia (NA) Più di tre chilometri di spiaggia di ciottoli tutta continua. I punti per ammirarla dall’alto sono innumerevoli: copre un’intera baia e termina con il favoloso isolotto di Sant’Angelo, collegato a Ischia. L’acqua non è chiarissima, ma perché a tre metri dalla battigia la profondità arriva già a due-tre metri.

17 Fiumicello, Maratea (PZ) Un bagno nel mare della Basilicata, in uno dei pochi tratti occidentali della regione bagnati dal Tirreno. La spiaggia sabbiosa di Fiumicello rappresenta il tratto più ampio della costa di Maratea.

18 Palmi (RC) L’acqua cristallina e la spiaggia non occupata dagli stabilimenti balneari. Il “profumo” delle vacanze di una volta e del mare pulito, delle nuotate nella “trasparenza turchina” e del riposo, spalmati al sole sotto l’Ulivarella, lo scoglio con la pianta dell’ulivo. Un luogo davvero bellissimo!

19 Capo Vaticano, Ricadi (VV) La località del Tirreno calabrese in provincia di Vibo Valentia è uno degli angoli balneari più belli della regione e dell’Italia intera. Un paesaggio senza eguali tra gli scogli, l’acqua limpida, la sabbia e un belvedere assolutamente incantevole.

20 San Vito Lo Capo (TP) Sabbia bianca e mare cristallino per la località siciliana. Dopo un tuffo potete approfittarne per un giro nelle vie cittadine per gustare il cous cous di pesce, piatto tradizionale arabo entrato ormai da secoli nella cucina tipica di questa località balneare.

21 Cala della Capreria, Riserva dello Zingaro (TP) Si può accedere alla riserva sia dal borgo di Scopello, sia da San Vito Lo Capo. Il paesaggio subacqueo, ricchissimo di flora e fauna, è l’ideale per tutti gli amanti dello snorkeling. Per accedere alla riserva si paga un biglietto di 5 euro.

22 Cala Azzurra, Favignana (TP) È una delle spiagge più conosciute dell’isola. Si tratta di una piccola striscia di sabbia, affacciata sul mare azzurro e limpido. È bellissimo praticare lo snorkeling tra le rocce e i fondali bianchi dai caratteristici riflessi rosa, ammirando così diverse specie di pesci. È facilmente raggiungibile in bici dal centro abitato, ma è suggestivo soprattutto arrivarci con una barca per il paesaggio incredibile che ti si spalanca davanti.

23 La Scala dei Turchi, Realmonte (AG) L’imponente falesia bianca nei pressi di Porto Empedocle è qualcosa di semplicemente spettacolare! È possibile stendersi al sole sulle panchine naturali che si affacciano sul mare o, prima di arrivarci, fare un tuffo in acqua da una delle spiaggette di sabbia fine, anzi finissima, che la delimitano. Per raggiungerla bisogna quindi inerpicarsi lungo la sua grande scalinata naturale di pietra calcarea.

24 Polignano a Mare (BA) Una caletta libera per tutti. Si può raggiungere attraverso un tratto di scogliera in discesa, per godere poi delle acque limpide di questo splendido tratto di costa pugliese.

25 Isola Bella, Taormina (ME) Si trova a circa sette chilometri dalla famosa cittadina ionica. A seconda delle maree, si trasforma in una penisola collegata alla terraferma con una lingua sabbia.

26 Spiaggia dei Conigli, Lampedusa (AG) Un paradiso naturale. La spiaggia sabbiosa è meravigliosa e il mare cristallino. Situata nella zona meridionale, prende il nome dall’isola dei Conigli che si trova proprio lì davanti.

27 Torre dell’Orso, Marina di Melendugno (LE) Non è solo la baia più bella e famosa del Salento, ma uno degli spettacoli naturalistici che il mondo intero ci invidia. Grazie alle correnti del Canale di Otranto, il mare è sempre di una limpidezza e di una trasparenza semplicemente incredibili.

28 Cala del Cappero, Ostuni (BR) Lungo i quasi 20 chilometri di litorale in cui si alternano lunghe spiagge con dune di macchia mediterranea, calette sabbiose e costa rocciosa, spicca Cala del Cappero. Scogli bassi e un mare trasparente tendente al verde smeraldo.

29 Mezzavalle, Conero (AN) È la spiaggia libera e selvaggia per eccellenza della Riviera del Conero ed è anche il primo vero litorale praticabile partendo da Ancona. Mezzavalle è uno spicchio di luna fatto di sabbia e ghiaia. Le possibilità per arrivare qui sono diverse e tutte facilmente praticabili, ma il sentiero a Nord è il più panoramico.

30 Duino-Aurisina (TS) Area balneare a 15 chilometri da Trieste. Al centro si trova ghiaia sottile, mentre a Est ci sono scogli e ghiaia più fine. L’ambiente è delizioso e il mare bellissimo.

CROAZIA

31 Zlatni Rat (Corno d'Oro), Brac Si trova sulla costa meridionale dell'isola di Brac e si allunga all’estremità di un promontorio verdeggiante. La punta, bagnata da un mare trasparentissimo e verde smeraldo, è formata da piccoli ciottoli bianchi.

32 Kotlina e Bijela KuCa, Brac Sono collegate tra loro da un sentiero che passa sopra uno strapiombo roccioso. Alla prima spiaggia si accede attraverso un ristorante, ed è attrezzata con lettini. La seconda è accessibile anche dal suo lato più lontano, attraverso i gradini dell’antica cappella.

33 Bijeca, Medulin La costa frastagliata e immersa nel verde di Punta Kamenjak è diventata famosa per il suo parco naturale, un’area piena di baie e spiagge, tra scogliere e promontori. La spiaggia più bella? Bijeca.

34 Tiniva, Vis È racchiusa tra due enormi pareti di roccia. Dal mare, infatti, vi si accede solo con piccole barche. D’obbligo fare un bagno e fermarsi tra le due scogliere, così da avere il mare aperto da una parte e la caletta protetta dall’altra. Un luogo semplicemente magico, unico.

35 Pupnatska Luka, Korcula È la più famosa dell’isola ed è semplice da raggiungere. La spiaggia di ghiaia è stupenda, l’acqua spettacolare. Il verde della vegetazione quasi si immerge nel mare.

36 Baia di Zitna, Korcula Il fondale è particolare: al centro c’è la sabbiolina bianca e l’acqua è turchese, mentre ai lati ci sono i sassi ed è più scura. Raggiungerla è semplicissimo: una volta arrivati a Zavalatica bisogna seguire sempre la strada sulla sinistra fino al parcheggio.

37 Pasjaca, Konavle Due lingue di ciottoli e un mare con tantissime sfumature di verde. Lasciato il parcheggio inizia il sentiero ripidissimo che costeggia tutta la roccia a strapiombo.

38 Srebrena, Vis Si trova vicino al piccolo paese turistico Rukavac, nella parte Sud-Est dell’isola. Pineta, caletta dai ciottoli bianchissimi, scogliera sulla sinistra e un’acqua così trasparente che non sembra neanche esserci. Un trasparente, però, con mille sfumature. Bellissima!

39 Uvala Divna, Trpanj È nella penisola di Peljesa. È coperta di ghiaia bianchissima, mista a sabbia. Bella anche perché la baia è abbracciata da un immenso costone roccioso ricoperto da una fitta vegetazione, che sui lati degrada lentamente verso il bellissimo mare turchese.

40 Mala Travna, Vis Una piccola cala formata da sassolini bianchi, con qualche casetta in pietra intorno. L’acqua è verde smeraldo e c’è qualche barchina ormeggiata. Un luogo sperduto… di questa isola selvaggia.

GRECIA

41 Palaiokastritsa, Corfù L’insieme disomogeneo di case nascoste tra la vegetazione digrada verso piccole baie sassose che si allungano sulla costa, raggiungibili da scale che dalla strada principale del paese di Palaiokastritsa scendono al mare.

42 Kerasia, Corfù Si arriva dall’alto gustandosi la veduta del porto di Agios Stefanos. Si attraversa il paesino e dopo circa due chilometri si raggiunge la spiaggia di ghiaia, bagnata da acque limpidissime.

43 Halikounas, Corfù Un luogo incontaminato, paradiso dei surfisti. La celebre spiaggia di Halikounas si trova fra il Mar Ionio e il lago di Korission.

44 Egremni, Lefkada Un luogo remoto lungo la costa sud-orientale dell’isola, dove il mare passa dal turchese al blu intenso. È accessibile solo percorrendo una strada sterrata.

45 Myrtos, Cefalonia L’acqua che bagna questo tratto di costa è turchese e le altissime scogliere chiudono la spiaggia di piccoli ciottoli. Prima di scendere in riva al mare, vi consigliamo di vederla dall’altro: il panorama è mozzafiato!

46 Kastani, Skopelos Sabbiosa, profonda, in parte libera e in parte attrezzata con lettini e ombrelloni, circondata da roccia ricoperta di vegetazione che offre anche ombra naturale. La trasparenza dell’acqua fa pensare a una piscina e se si entra in acqua non vorresti più uscirne.

47 Porto Katsiki, Lefkada La strada per arrivarci non è proprio terribile, ma è preferibile andarci di mattina presto o di pomeriggio, se non si vuole parcheggiare lontani dalla lunga scalinata da fare sotto il sole battente.

48 Agios Ioannis, Skopelos È raggiungibile con una strada stretta che si imbocca a breve distanza da Glossa, in direzione di Skopelos città. Il luogo è isolato, per cui programmate bene la giornata. Molto bella la vista sullo sperone di roccia che si spinge in mare e sulla cui sommità è situata una chiesetta, raggiungibile con 150 scalini. La vista ripaga di ogni fatica.

49 Elafonissi, Creta Piscine naturali di acqua limpida interrotte da dune di sabbia fine. Il tratto è ampio, solo minimamente attrezzato, costeggiato da piante. Il colore della sabbia è rosa. In pratica... un paradiso!

50 Navagio, Zante È la famosa “spiaggia del relitto”, dove nel 1980 si arenò una nave. Mare azzurro cristallino e per le altissime pareti rocciose che la racchiudono. La spiaggia è formata da ciottoli, sassolini e sabbia bianca. Si può accedere solo dal mare. Uno spettacolo unico!

51 Dafni, Zante La baia è racchiusa da zone rocciose, mentre di fronte si fa largo l’isolotto di Pelouzo. È una zona protetta, ma sono comunque presenti alcune taverne. Mare stupendo, spiaggia di sabbia e un sacco di pesci!

52 Agios Prokopios, Naxos È formata da una sabbia dorata che conferisce riflessi spettacolari al mare che, generalmente, è calmo e riparato dal venti grazie alla presenza di un promontorio. La lunga e parzialmente attrezzata spiaggia, con vista sull’isola di Paros, è situata vicino a una vecchia salina ricoperta da uno spettacolare lago salato di colore rosso-porpora. Ci sono spazi riservati ai grandi hotel e villaggi.

53 Pappa Beach, Samos Ci si arriva percorrendo la stradina sterrata che termina davanti all’ingresso di una taverna. Qui il mare è una favola, e la spiaggia bianca, formata da sassi, bellissima.

54 Red Beach, Santorini Sabbia vulcanica dal tipico colore rosso e nero racchiusa tra scogliere rossastre. Per raggiungerla dal parcheggio ci vogliono i 10 minuti di cammino. Si trova nelle vicinanze del sito archeologico dell’antica città minoica ed è l’ideale per fare snorkeling.

55 Super Paradise Beach, Mykonos Si raggiunge da una discesa molto ripida ed è davvero molto grande e affollata. Il mare è trasparente e alle sue spalle si trovano numerosi bar e negozietti, molti dei quali a partire dal pomeriggio iniziano a trasmettere musica ad alto volume. Insomma, una spiaggia adatta soprattutto per i giovani!

56 Lindos, Rodi Il mare è mozzafiato. La baia, molto ampia e di sabbia, è affollata, ma vivibile. Dall’alto della città il mare si può raggiunge a piedi, passando dai vicoli, o in sella agli asinelli, gli unici mezzi di trasporto.

57 Sarakiniko, Milos Rocce bianche dalle forme insolite, archi naturali e l’assenza di vegetazione le conferiscono un aspetto molto particolare, da paesaggio lunare. Ci troviamo nella costa Nord-Ovest dell’isola, uno dei luoghi più belli delle Cicladi.

59-59 Tsigrado e Firiplaka, Milos La prima è una meravigliosa spiaggetta selvaggia non attrezzata. Si trova a Sud dell’isola, quindi è molto riparata dal Meltemi. L’accesso è per gente un po’ temeraria, perché il ripido sentiero va percorso aiutandosi con la corda. Ma il colpo d’occhio dall’alto lascia senza fiato. La spiaggia va presto in ombra (intorno alle 16,30) per cui la giornata può essere terminata nella vicina Firiplaka (a sinistra di Tsigrado), ampia e caratterizzata da imponenti rocce vulcaniche.

60 Vlychada, Santorini Situata nella punta meridionale dell’isola e non lontano dalla spiaggia di Agios Georgios, è formata da sabbia grigia mista a pietra pomice chiara circondata da alte scogliere bianche, erose dal vento.

61 Anthony Queen Bay, Rodi Prende il nome dall’attore che ha reso famoso il mare ellenico con il film Zorba il greco. La caletta è bagnata da un mare cristallino e la spiaggia è formata da ciottoli. È uno dei punti più caratteristici e romantici di tutta l’isola. La zona è ricca di scogli e di pesci: è d’obbligo portare la maschera!

62 San Paolo, Rodi L’acqua azzurra e limpida della baia rocciosa si trova all’interno di un suggestivo porto naturale. Deve il suo nome al santo alla cui memoria è stata eretta una piccola chiesa che affaccia proprio sulla baia. È vicina alla cittadina di Lindos, dove si può visitare l’Acropoli, a circa 116 metri sopra il livello del mare.

63 Apella, Karpathos La sabbia fine bianca, l’acqua caraibica e il verde della macchia mediterranea caratterizzano questo tratto molto bello della costa orientale dell’isola. Ha un solo difetto, è scomoda da raggiungere. Ma per fortuna una barca parte regolarmente dal porto di Pigadia, e in tanti la raggiungono così via mare.

64 Balos Lagoon, Creta Un contesto naturalistico unico, dove l’acqua assume i colori più diversi: dal verde all’azzurro, dal turchese al blu. Si trova sulla penisola di Gramvoussa ed è raggiungibile percorrendo un sentiero sterrato e accidentato o imbarcandosi dal porto di Kastélli o Kissamos. La superficie è sabbiosa.

65 Falasarna, Creta Questa spiaggia si presenta con una superficie sabbiosa molto ampia, circondata da alcune strutture turistiche e molte serre per la coltivazione di ortaggi. Si trova nella parte occidentale dell’isola.

66 Simos, Elafoníssos Lingua di sabbia lambita da un mare trasparente, quella della piccola isola greca. Sabbia chiara, mare dai colori tropicali e la grande bellezza della natura che la circonda. In parte di questo tratto di mare sono presenti lidi attrezzati.

MALTA

67 Golden Bay, Malta La Baia Dorata è una delle poche spiagge di sabbia dell’isola. È accessibile in macchina o a piedi. Acqua molto pulita e vari servizi in spiaggia, dai bar alle attività sportive. Unico problema, tende ad essere molto affollata.

68 San Blas Bay, Gozo Una piccola baia incantata dalla sabbia rossa e incastonata tra gli scogli, in fondo a un sentiero percorribile solo a piedi. Meglio arrivare entro le 9,30, perché il parcheggio è piccolo.

69 Ramla Bay, Gozo La spiaggia rossa situata nella parte settentrionale dell’isola è un luogo spettacolare, più che altro per il contesto paesaggistico in cui è inserita. È qui che si trova la grotta di Calipso: secondo la leggenda, ospita lo spirito di Ulisse.

TURCHIA

70 Ölüdeniz È conosciuta anche come Laguna Blu: luogo davvero suggestivo, anche se caotico. Uno specchio d'acqua limpido abbracciato da una lingua di sabbia. C’è una pineta che arriva fino alla battigia.

71 Patara beach, Patara Si trova nel cuore della Licia, lungo l’estremità meridionale di una baia punteggiata di isole. Soffice sabbia bianca dove, durante i mesi estivi, le tartarughe depongono le uova.

72 Iztuzu beach, Dalyan Striscia di sabbia piuttosto lunga raggiungibile via mare e conosciuta anche come Turtle Beach. Si trova nei pressi di Dalyan, in una zona protetta per la presenza delle tartarughe Caretta caretta.

73 Kaputas Spiaggia incastonata tra le rocce, in una gola che apre sul mare limpido tra Kalkan e Kas.

TUNISIA

74 Mahdia Si trova all’estremità meridionale del golfo di Hammamet, distante circa 200 chilometri dalla capitale tunisina. Una lunga spiaggia sabbiosa bagnata da un mare splendido: acque calde e cristalline, di color turchese.

75 Laguna di Korba, penisola di Cap Bon È situata nella parte Nord orientale del Paese, a 35 chilometri a Nord di Hammamet. La splendida spiaggia di sabbia bianca si estende per 15 chilometri lungo la costa. L’ambiente è incontaminato e nei dintorni è possibile ammirare i fenicotteri.

76 Sidi Mahres, Djerba Una lunga striscia di sabbia dorata che inizia a Est della bassa penisola di Ras Remel, chiamata anche Punta dei Fenicotteri. La spiaggia prosegue fino al promontorio sulla punta orientale di Djerba, dove la sabbia abbraccia una grande laguna.

SPAGNA

77 Cala des Moro, Maiorca È situata nel Sud Est dell’isola e si presenta come una spiaggia di sabbia bianca protetta dalle profonde scogliere che accompagnano le acque cristalline verso la sabbia. Lasciando l’auto nel parcheggio, si prosegue a piedi lungo un sentiero che si inerpica tra le rocce.

78 Playa Sant Pol, Sant Feliu de Guíxols Una meravigliosa baia ai piedi della cittadina, impreziosita dalla presenza di antiche case signorili. Tra queste spicca la cosiddetta Casa Estrada, la storica abitazione di fine XIX secolo.

79 Es Trenc, Maiorca Bellissima e caraibica. La sabbia finissima e dorata si allunga per tre chilometri, il fondale è bianco e il mare turchese. I chioschi in spiaggia sono pochi e quindi il prezzo è alto.

80 Cala Turqueta, Minorca Sono le acque turchesi a dare il nome a questa baia, che si trova nella parte Sud occidentale dell’isola. È formata da sabbia bianca fine immersa nella vegetazione. Per raggiungerla si deve camminare un po’, ma la fatica sarà ripagata dallo spettacolo offerto dalla natura. Meglio andarci presto, perché è una delle spiagge più gettonate dell’isola.

81 Cala Egos, Maiorca Per raggiungere questo angolo di paradiso bisogna percorrere un sentiero di circa tre chilometri da Port d’Andratx, ma una volta arrivati in spiaggia verrete ripagati dal mare turchese che bagna questo tratto dell’isola.

82 Es Pregons Grans, Maiorca Ci si arriva via mare o a piedi nella fantastica caletta a circa 15 minuti di cammino da Es Trenc. È una lingua di sabbia affiancata da una fitta e vegetazione. È frequentata da nudisti.

83 Agulla, Maiorca È da Bandiera Blu ed è situata a circa due chilometri da Capdepera (a Nord Est della città di Maiorca). È delimitata da scogli bassi e da una pineta memorabile che arriva fino al mare. La sabbia è chiara è finissima.

84 Cala Mondragò, Maiorca È immersa in un parco naturale nel distretto della città di Santanyi, a Ovest di Cap Ses Salines. Mare trasparente, insenature frastagliate, scogliere ricche di vegetazione, soprattutto pini.

85 Cala Figuera, Maiorca Spiaggia bellissima, con la falesia che si affaccia sul mare e l’acqua color smeraldo, a Nord della penisola Formentor. Questa spiaggia si può raggiungere solo in barca o a piedi, percorrendo un sentiero ripido.

86 Cala Mitjana, Minorca La piccola ma bella caletta delimitata dalla scogliera si trova sul lato meridionale ed è caratterizzata da sabbia bianca e da un’acqua limpida. È un luogo selvaggio dove la vegetazione arriva quasi in riva al mare.

87 Arenal d’en Castell, Minorca È formata da sabbia bianca che dirada dolcemente nel mare cristallino. Su un lato c’è una penisola che crea uno scenario davvero suggestivo: vale la pena salirvi con una breve passeggiata per ammirare il panorama del mare aperto e delle calette vicine.

88 Agua Blanca, Ibiza Sotto una scogliera a strapiombo: arrivati giù, si cammina su una lingua di sabbia larga un centinaio di metri e bagnata da un mare turchese-blu intenso. La zona di sinistra è meravigliosa, gli scogli affiorano sul bagnasciuga, la sabbia di colore scuro regala un contrasto cromatico d'imbarazzante bellezza. Attrezzata con vari chioschi e un parcheggio.

89 Ses Salines, Ibiza Striscia di sabbia punto di ritrovo del popolo della movida. È quindi ideale per abbinare mare e divertimento. Immersa nella macchia mediterranea, sorprende per la sabbia finissima di ghiaia e le acque tropicali.

90 Cala San Vicente, Ibiza Baia paradisiaca che si trova a circa 30 chilometri da Ibiza città. È formata da una lunga superficie di sabbia dorata alle cui spalle si allunga una passeggiata pedonale. Rispetto ad altre spiagge ha inoltre il vantaggio di essere molto facile da raggiungere.

FRANCIA

91 Palombaggia, Corsica A 10 chilometri a Sud di Porto-Vecchio. Sabbia bianca, acque cristalline di ogni tonalità di azzurro e turchese e scogliere rosso porpora. È ampia e la sua striscia di sabbia è circondata da pini e rocce. Di fronte c’è la riserva naturale delle isole Cerbicali. Si può raggiungere da vari punti di accesso.

92 Pampelonne, Ramatuelle - Costa Azzurra Si estende per oltre quattro chilometri ed è servita da molti stabilimenti balneari. La spiaggia sabbiosa si affaccia ai piedi del piccolo villaggio medievale posto in collina, poco distante da Saint Tropez. In alcuni tratti di costa è autorizzato il naturismo.

93 Cap d’Agde, Agde Si trova a pochi chilometri da Montpellier e si tratta di una delle spiagge naturiste più famose al mondo. C’è un villaggio (per entrare si paga l’ingresso) in cui sono presenti ristoranti, pizzerie, negozi e discoteche. È servita, inoltre, da campeggi. La spiaggia è sabbiosa.

94 Notre Dame, Isola di Porquerolles È la più selvaggia dell’isola francese. Una piccola striscia color ocra tra l’azzurro del mare e il verde della vegetazione, dove si respira un’atmosfera primordiale in cui la natura regna incontrastata.

95+96 Saleccia e Lotu, Corsica Si trovano nel deserto degli Agriates e si possono raggiungere dal porto di Saint Florent o da una strada sterrata (percorribile in moto o 4x4) di circa 10 km che parte da Molfalco. Sono collegate tra loro da un sentiero interno che da Loto, in 45 minuti, porta a Saleccia, o quello costiero più lungo. Arrivarci non è facile, ma ne vale la pena. Saleccia è una spiaggia bianca immensa e, come quella di Lotu, è immersa nella natura.

97 Ostriconi, Corsica Si raggiunge camminando per 15 minuti lungo un sentiero. Non è tutto: per arrivarci si deve anche guadare un piccolo fiume, il che dona a questa spiaggia corsa un’atmosfera ancora più selvaggia. Sabbia bianca, acqua celeste e pulita, con sullo sfondo le montagne.

98 Barcaggio, Corsica Siamo sulla punta del “dito”: di fronte c’è l’isola della Giraglia con il suo faro bianco. È alquanto singolare. Sul manto sabbioso ci si arriva deviando da Ersa lungo la strada che collega Barcaggio a Rogliano e Centuri Port. Il litorale è famoso soprattutto per le mucche che, incuranti dei bagnanti, passeggiano placidamente sulla battigia!

99 Bodre, Corsica Questo tratto di costa è situato appena sotto Ile Rousse. Qui si allunga una bella sabbia chiara che si affaccia su un mare limpidissimo. Lasciata la macchina nel parcheggio, si raggiunge percorrendo una stradina.

100 Pinarello, Corsica Insieme alla famosa Palombaggia, è una delle più belle dell’isola francese. È conosciuta per la sua sabbia candida e per l'acqua trasparente. Lunga due chilometri, è costeggiata da una bellissima pineta.

di Turisti Per Caso.it - pubblicato il