Magica Formentera

Una bellissima isola tutta da scoprire... mare cristallino, spiagge da sogno, sole e relax!

  • di telly81
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Premessa

Prima di trascorrerci una splendida settimana, conoscevo Formentera come l'isola dei calciatori, delle veline, l'isola della movida più chic della vicina Ibiza. Malgrado questa immagine che avevo, non proprio in linea con il mio stile di viaggio, ero incuriosita da questa isola ed ho voluto scoprirla per vedere se davvero l'appellativo di "Caraibi del Mediterraneo" era appropriato o meno. Dopo una settimana posso dire che la definizione è perfetta! Inoltre l'aver visitato questo paradiso all'inizio di giugno, in un periodo di scarso affollamento, ha contribuito a rendere ancor più affascinante e selvaggia questa isola.

Ecco alcuni consigli, spunti per chi avesse voglia di conoscere questa splendida località, a poco più di un'ora di volo dall'Italia.

La nostra Formentera

- Volo e trasporti locali

Per raggiungere Formentera, il modo più semplice è quello di prendere un volo per Ibiza, dove atterra anche la Ryanair. Dall'aeroporto, si prende un autobus urbano per il porto di Eivissa (circa mezz'ora per il collegamento) e da qui si prende un traghetto o un aliscafo per Formentera. Ci sono tre compagnie che fanno il servizio di collegamento ed i prezzi sono pressochè uniformi (circa 45 euro per l'andata ed il ritorno, per una traversata che dura circa mezz'ora).

Dopo il volo, l'autobus e l'aliscafo finalmente sbarchiamo a Formentera e ci dirigiamo presso il noleggio scooter che abbiamo prenotato dall'Italia (il Liberty 125 per una settimana lo paghiamo circa 80 euro). Nei giorni a seguire avremo la conferma che la scelta dello scooter per girare l'isola è stata più che azzeccata: in un periodo di bassa stagione potrebbe andar bene anche l'auto, ma le difficoltà di parcheggio si moltiplicano in periodi di affollamento, quindi il motorino è perfetto, visto che le distanze sono minime (l'isola, da una estremità all'altra è lunga meno di 30 km) e si parcheggia con facilità. Molti coraggiosi girano anche in bici, ma pur essendo sportivi preferiamo il motorino, che ci dà una sensazione di libertà e un pizzico di avventura.

Hotel

Formentera è molto costosa, ma essendo in un periodo di bassa stagione noi troviamo un'offerta veramente allettante presso l'Hotel Cala Saona, ubicato nell'omonima baia. La sistemazione è veramente ottima, l'hotel è nolto bello, soprattutto nell'ala appena ristrutturata, la colazione è abbondante e variegata, l'ubicazione è spettacolare. L'albergo si affaccia infatti su una delle più belle spiagge dell'isola e la piscina è posizionata in modo strategico ed è il luogo perfetto per sorseggiare un aperitivo al tramonto. Se un giorno dovessi tornare a Formentera, tornerei senz'altro in questo hotel!

Spiagge

L'appellativo di Caraibi del Mediterraneo è del tutto meritato perchè le spiagge dell'isola sono bellissime ed il mare ha dei colori fantastici...anche se ad inizio giugno l'acqua era abbastanza fredda, la voglia di tuffarsi prevaleva su tutto! Nell'arco di una settimana in effetti si riescono a visitare più o meno tutte le spiagge dell'isola, almeno le più belle.

Cominciamo da Cala Saona, proprio di fronte al nostro hotel. La spiaggia è molto piccola e riparata all'interno di una baia: le scogliere ai lati danno un tocco suggestivo a questo scenario. Purtroppo nei giorni di nostra permanenza, la bellezza del luogo è sminuita dalle numerose alghe, probabilmente accumulatesi a causa delle mareggiate delle settimane precedenti

  • 20796 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social