Primavera tra Malta e Gozo

L’arcipelago è una splendida meta da visitare durante la stagione primaverile quando i colori del mare, del cielo e della pietra degli edifici hanno una luminosità calda e intensa e la temperatura è ancora gradevole

  • di girovaga54
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro

A seguire, decidiamo di visitare il Tempio di Ggantija, patrimonio UNESCO, al costo di € 7,00 a persona per gli over 60: i resti, piuttosto compromessi, sono composti di enormi blocchi di pietra risalenti al 3600 a.C., di incalcolabile valore storico. Pur non essendo di facile lettura, mi colpisce il fatto che sull’isola si trovino tracce di una cultura così antica.

Il biglietto di ingresso è valido per la visita al Ta Kola Windmill, l’ultimo esempio di mulino ancora qui esistente, facilmente raggiungibile attraversando la strada. Noi decidiamo comunque di non visitarlo ed essendo ormai ora di pranzo, puntiamo decisamente sulla piacevole località di Malsanform per mangiare in un ristorantino affacciato sul mare: “Otters Restaurant”, dove Fabio gusta la tipica zuppa maltese di pesce, la “aljotta”. Il mare è di un blu incredibile, l’aria calda se pur ventilata (ma a Malta al vento bisogna abituarcisi), il pranzo ottimo spendendo in due € 34,00 comprensivi anche di un dolce molto particolare.

Riprendiamo il nostro itinerario, costeggiando le “saline” e arrivando infine alla Basilica of Ta’Pinu, un santuario situato in una suggestiva posizione isolata, risalente all’epoca dei primi pellegrinaggi. Infine, superato il villaggio di St. Lawrenz, ci troviamo a davanti alle scogliere di Dwejra, un posto magnifico con uno dei paesaggi costieri più spettacolari di Gozo. Qui, fino all’8 marzo scorso, quando una violenta mareggiata l’ha spazzata via, si ergeva l’Azure Window, il famoso arco naturale di roccia riportato su tutte le guide dell’isola. Poco più avanti, è notevole anche l’Inland Sea, il cosiddetto “mare interno”, una piccola laguna dove l’acqua è verde smeraldo.

Sono circa le 18:00 quando rientriamo a Victoria e riconsegniamo l’auto. Ancora un breve giro alla Cittadella e poi a cena da I-Tokk, in Piazza Indipendenza, spendendo € 32,00 in due. Sfidando il vento che si infila tra i vicoli, non resistiamo comunque ad una passeggiata nel borgo antico, gustando la sapiente illuminazione notturna per congedarci da questo luogo d’altri tempi: l’isola di Gozo ci è piaciuta proprio tanto e il nostro consiglio è quello di non arrivarci con il bus turistico, come fanno tutti da Malta, ma di concedervi almeno una giornata intera pernottando.

VENERDÌ 31 MARZO

Oggi ci trasferiamo sull’isola di Malta: decidiamo di prendere il traghetto delle 9:00 e quindi, per non rischiare, abbiamo prenotato un taxi che ci porterà al porto di Mgarr. Qui dobbiamo regolarizzare il nostro viaggio pagando € 4,65 a persona per il biglietto del traghetto a/r.

Alle 9:35 siamo già a Malta, ma una brutta sorpresa ci attende. Oggi è Festa nazionale e, come sapremo più tardi, un gran numero di Maltesi si recano a Gozo per la loro gita fuori porta, così che sono tutti imbottigliati in un unico serpentone di macchine che non permettono neanche a taxi e bus di arrivare al terminal. Dobbiamo aspettare un’ora e mezza prima che parta il bus linea 42 per La Valletta. Il viaggio ci sembra infinito, attraversiamo in diagonale l’isola e comunque sarà utile per farci un’idea generale del posto: l’autobus fa una fermata anche davanti alla famosa Rotunda di Mosta, la chiesa dall’immensa cupola, che pare sia la terza più grande al mondo dopo San Pietro a Roma e St. Paul a Londra. Finalmente intorno alle 12:00 arriviamo nella capitale, scendendo al famoso Terminal, capolinea e incrocio di tutti i bus dell’isola. Per fortuna, il nostro nuovo appartamento si trova molto vicino, proprio di fronte agli Upper Barrakka Gardens, i famosi giardini pubblici la cui terrazza regala una impareggiabile vista sul Grand Harbour. Siamo infatti in uno dei punti più belli di Valletta, la grande Castille Place sembra un enorme palcoscenico su cui si affacciano palazzi di notevole fattura

  • 2061 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, , ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social