Quattro giorni in giro per Malta

Visita ad alcuni dei luoghi più interessanti dell'isola utilizzando i mezzi pubblici: siti preistorici e templari

  • di RosaLuca
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 5
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Spese basiche

Albergo: Hotel Castille La Valletta 300 € in totale a coppia per 4 notti con prima colazione a buffet

Volo: Ryanair Bologna-Malta A/R: 80 € a testa

Ingresso Ipogeo: prenotato da internet 30 € gli adulti, 15 € per gli over 60 (in tutti i Musei e luoghi di visita per gli over 60 c’è una riduzione quasi sempre pari al 50%)

Visite effettuate

Palazzo Falson a Mdina

Museo Archeologico La Valletta

Armeria e Appartamenti di Stato La Valletta

Co-Cattedrale di San Giovanni La Valletta

Teatro Manoeli La Valletta

Palazzo dell’Inquisizione Vittoriosa

Tempio di Tarxien a Paola

Ipogeo Hal Saflieni a Paola

Tempio Hagar Qim a Qrendi

Tempio Mnajdra a Qrendi

Siamo 5 amici (3 donne e due uomini) di cui 4 over 60. Io che scrivo sono già stata a Malta altre 3 volte di cui due con l’auto, ci torno volentieri per clima, cose da vedere e atmosfera rilassata. Solo una volta sono stata però in estate in periodo “mare”, ma anche in quel caso mi sono dedicata alle visite, Gozo compresa.

Questa volta abbiamo deciso di muoverci con i mezzi pubblici perché sono capillari e molto frequenti e la guida a sinistra è sempre un po’ problematica!

Lunedì 4 gennaio

Il volo partirebbe da Bologna alle 19.05, ma ha un po’ di ritardo che comunque recupera.

Subito fuori dall’aeroporto, pur essendo sera, scopriamo un bel clima mite, palme al vento e la fermata dell’autobus proprio lì davanti: quello che porta alla Valletta è l’X4.

Appena arrivati scopriamo che la Valletta ha ancora le luminarie natalizie ed è tutta bella ordinata e pulita con il colore caldo della pietra maltese. Clima mite e palme ondeggianti al vento… l’inverno della pianura padana è già lontano!

L’Hotel Castille è a due passi dalla piazza del terminal dei bus e di fianco al bellissimo Auberge de Castille. Vista sul porto e sul mare. Receptionista brillante e parlante italiano. Stanza molto grande con bella vista sulla piazza e sul porto. Appoggiamo il bagaglio e non resistiamo e via a fare due passi. Festeggiamo l’inizio vacanza con una birretta maltese, la Cisk, nel locale più tipico della Valletta, il Jubilee.

Dimenticavo, il wi fi in questo albergo funziona benissimo ed è libero e senza stress di password o altro in tutta la struttura.

Martedì 5 gennaio

Sveglia presto, il programma è intenso, e alle 7,30 siamo a colazione al 5° piano, sole, vista magnifica, buffet completo. Mangiamo abbondantemente e ci facciamo anche un po’ di foto sul terrazzo.

Dirigiamo spediti al punto bus. Un po’ di confusione per decidere di quali biglietti dotarci: non esiste più il giornaliero che avevo fatto in altre visite precedenti, così decidiamo per un 12 corse a 15 €, anche se non le useremo tutte almeno non dobbiamo perdere tempo a fare i biglietti di volta in volta. Adesso le tessere sono diventate di tipo magnetico a contatto e, in maniera semplice ma molto efficace, si appoggiano semplicemente sullo strumento a fianco dell’autista che così controlla il diritto di ognuno a viaggiare e nello stesso tempo sul visore compare il credito rimasto. Tutto il parco bus è stato rinnovato negli ultimi anni con autobus nuovi togliendo però completamente dalla circolazione quelli caratteristici di Malta (è un peccato) che rimangono sulle cartoline e sui magneti!

Partiamo per Mdina/Rabat, la vecchia capitale al centro dell’isola, il tempo è proprio splendido e caldo, mi sa che oggi si suda.

Arrivati entriamo nella città vecchia, tutta pedonale, con stradine e palazzi di un bel colore caldo tufaceo tipico del calcare maltese! Andiamo diretti al famoso Bar Fontanelle dalle cui terrazze la vista spazia sulla cupola di Mosta (visitata in un viaggio precedente) fino al mare. Bellissimo! Ottimo anche il caffè!

Ci rechiamo poi al Palazzo Falson, l’audioguida a raggio laser che avevo decantato non è in funzione, così ci danno il testo completo in italiano e ci facciamo la lettura stanza per stanza. Veramente bello, cucina, studio e si sale fino alla terrazza superiore con bar e vista anche sul bel cortile interno. Discesi vediamo anche una mostra di orologi antichi vari fra cui quello famoso a 10 ore del periodo della rivoluzione francese! Da notare l’enorme orologio tipico maltese decorato a fiori, una meraviglia

  • 21405 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social