Malta e Gozo

Bellissima gita tra sole, cultura e anche un po' di mare

  • di ziomav
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 1
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Ho deciso di iniziare a recensire anch'io, così oltre a dare informazioni a chi si mette in viaggio posso sempre rileggere i posti che ho visto cosi da non scordarmeli.

Partenza da Bergamo con la Ryanair, volo prenotato a giugno al costo di 55€ per l'ultima settimana a cavallo tra settembre e ottobre. Sul volo si siedon vicino a me (viaggio da solo) una coppia di anziani, che capisco subito essere maltesi per la strana lingua che parlano (mi ero informato su internet riguardo il maltese, un mix tra arabo inglese e siciliano). Durante l'atterraggio scambiamo qualche parola in inglese e dopo aver scoperto la mia nazionalitá la signora mi parla in italiano a conferma di un' altra notizia appresa su Internet ovvero molti parlano l'italiano vista la vicinanza e anche perchė (purtroppo per loro) prendono la tv italiana.

Arrivato a Malta prendo il bus X2 direzione San Giuliano, la zona della movida maltese sede del mio ostello. Io ho optato per l'abbonamento settimanale del pullman all costo di 6,5€. (non sono inclusi i bus notturni). Per chi volesse usufruire dei taxi hanno tariffe fisse, ad esempio Aeroporto - San Giuliano 20€. L'ostello (The Highlander) non ė niente male, mi aspettavo di peggio visti i commenti non molto positivi. Si trova a 100 metri dal cuore di Paceville, ma in una via non molto rumorosa.

La prima mezza giornata la dedico allo studio della zona, mi faccio una passeggiata fino a Sliema, ma poi visto che sembra diventare brutto decido di tornare indietro... era un falso allarme quattro gocce e il cielo si riapre. Il posto ė davvero bello, l'unica cosa che secondo me rovina il paesaggio ė l'enorme presenza si sacchi dell'immondizia ammassati nei marciapiedi.

Apriamo una parentesi sui bus: biglietto giornaliero 1,5€ oppure abbonamento settimanale 6,5€ si possono fare sia a bordo che nelle biglietterie nelle grandi stazioni (Es. La Valletta, Aeroporto ecc..). Gli autisti controllano i biglietti, se li comprate a bordo ė meglio se avete moneta. A quasi tutte le fermate sono indicati i numeri dei bus che passano di lì con gli orari e dove fermano. Per quanto riguarda la puntualita c'ė molto traffico quindi non sono proprio in orario. Capita spesso soprattutto al mattino che se il bus ė pieno e nessuno richiede di scendere a una delle fermate intermedie che l'autista tiri dritto senza fermarsi.

Il giorno seguente decido di andare a far visita alla capitale La Valletta, bus 12, 50 minuti circa. Arrivo giusto giusto per le 12.00 incuriosito dal Saluting Battery nell'Upper Barakka Garden. Oltre alla bellissima vista sulle tre città che si trovano di fronte alla capitale qui c'ė una tradizione che ogni giorno attira molti turisti ovvero lo sparo con il cannone a salve. La Valletta ė una bellissima citta fortificata, in una giornata si gira tranquillamente. Da segnalare la Con-Cattedrale di San Giovanni e il Palazzo del Gran Maestro oltre a numerosi musei. A pranzo mi fermo al Caffe Cordina sulla Republik Street; devo dire che in tutti i posti dove ho mangiato mi sono trovato bene. Avevo letto di molti che si lamentavo del cibo a Malta, io non mi sono trovato affatto male.

Il terzo giorno lo dedico al mare, come al solito ogni tentativo di alzarsi in un orario decente va nel vuoto. Dopo una veloce colazione vado alla fermata del bus di Paceville e qui scopro quello ho giá raccontato poco fa dei bus pieni. Aspetto il 222 direzione Cirkewwa, ne passano tre, ma non si fermano. Dopo due ore ce la faccio a raggiungere Cirkewwa, il punto piu a Nord dell'isola di Malta. Da qui partono i traghetti per l'altra grande isola di Malta, ossia Gozo e piccole barche per l'isolotto di Comino. Io opto per quest'ultima incuriosito dalle recensioni sulla Laguna Blu. Il biglietto per la barca costa 10€ A/R. Arrivato a Comino sembra di essere ai Caraibi, veramente bello peccato solo per la spiaggia molto piccola. Il mio consiglio ė di evitare i fine settimana. Al ritorno le barche fanno un giro diverso per mostrare le bellissime grotte ai turisti

  • 18400 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social