Grand tour dell’arcipelago maltese

L’itinerario in 15gg: A Malta: ST.JULIAN’S – LA VALLETTA - IPOGEO HAL SAFLIENI - TEMPLI DI TARXIEN – villaggio dei pescatori di MARSAXLOKK – BLU GROTTO - TEMPLI DI HAGAR QUIM - TEMPLI DI MNAJDRA – MOSTA - MDINA – ...

  • di BEATRICE1973
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 
Annunci Google

L’itinerario in 15gg: A Malta: ST.JULIAN’S – LA VALLETTA - IPOGEO HAL SAFLIENI - TEMPLI DI TARXIEN – villaggio dei pescatori di MARSAXLOKK – BLU GROTTO - TEMPLI DI HAGAR QUIM - TEMPLI DI MNAJDRA – MOSTA - MDINA – TA’QALI CRAFTS VILLAGE – RABAT – scogliere di DINGLI - QAWRA/BURGIBBA – ST.PAUL’S BAY - GOLDEN BAY – NAXXAR (Palazzo Parisio) A Gozo: VICTORIA - MARSALFORN - TEMPLI DI GGANTIJA - spiaggia di RAMLA BAY & GROTTA DI CALIPSO – spiaggia di SAN BLAS - XLENDI – BASILICA DI TA’ PINU - GHARB - DWEIRA: AZURE WINDOW, FUNGUS ROCK, BLUE HOLE - TA’ DBIEGI CRAFTS VILLAGE A Comino: BLU LAGOON – isolotto di COMINOTTO Il piccolo arcipelago di Malta si trova nel cuore del Mediterraneo ed è composto da tre isole principali (Malta, Gozo e la piccola Comino) più alcuni isolotti disabitati.

Un viaggio a Malta è un affascinante tuffo nel passato, sulle tracce del suo antico popolo che ha lasciato i templi preistorici, ma anche dei Fenici, i Romani, i Bizantini, gli Arabi, gli Spagnoli, i Francesi e gli Inglesi. E’ la terra dell’affascinante Corto Maltese, leggendario personaggio creato da Hugo Pratt che fece nascere il suo eroe in questo piccolo, ma strategico arcipelago, nel 1887 (http://www.Cortomaltese.Com/).

Un ricco patrimonio artistico e culturale, dunque, ma anche natura, con scogliere e spiagge lambite da un mare trasparente, una cucina gustosa e ottimi vini: ecco gli ingredienti della nostra piacevole vacanza di due settimana a Malta!

1° giorno, giov. 24 Luglio: Italia – Malta Il volo dall’Italia è brevissimo. Da Bologna impieghiamo meno di 2 ore. Il MALTA INTERNATIONAL AIRPORT DI LUQA (http://www.Maltairport.Com) si trova a circa a 8 km dalla capitale, raggiungibile con taxi a tariffa fissa (vd sito con le tariffe verso tutte le principali località) oppure con il bus 8, la cui fermata si trova all'uscita dalla zona delle partenze: il cartello della fermata dei bus è un tondo blu con la scritta “BUS STOP” in bianco.

Dal City Gate, grande stazione degli autobus della capitale a forma di grande piazza circolare con al centro una grande fontana, partono tutti i tipici autobus gialli che arrivano in tutte le principali località di Malta. Accanto ai nuovi, ancora molti sono i pittoreschi bus vecchiotti, dalle forme degli anni ‘50 e ’60, che avevo scorto nel film “Munich”, girato qui da Spielberg! Le isole maltesi non sono molto grandi, il che permette di girarle con relativa facilità. Il servizio pubblico degli autobus, specie a Malta (meno a Gozo) serve le più importanti aree turistiche, con un prezzo di 47 centesimi o 1,16 a seconda del bus. Esistono abbonamenti di 1 o più gg, decisamente più vantaggiosi. Gli autisti sono un po’ scorbutici: salite a bordo con gli spicci, perché possono farvi scendere se vi presentate con banconote (a noi è successo!).

Dal City Gate l’autobus 62 ci porta in breve a St. Julian’s, dove abbiamo deciso di pernottare per alcuni giorni. St. Julian’s un tempo era un borgo di pescatori, mentre oggi è una vivacissima meta del turismo internazionale, piena di locali dove mangiare e divertirsi. In particolare, il cuore della vita notturna di tutta l’isola si chiama Paceville ed è frequentatissima dai turisti e dai tantissimi ragazzi che vengono a Malta a studiare inglese durante l’estate. Un’allegra “poppantera” di under20 popola le notti della località, con conseguenti schiamazzi notturni. Pernottiamo all’Hotel Alexandra, prenotato dall’Italia tramite il sito expedia. L’hotel è in ottima posizione, su Schreiber Street, vicinissimo al lungomare di St. Julians e al Portomaso Marina, in una zona ad alta densità di locali e ristoranti. Hotel nel quale siamo stati bene, se non fosse per i rumori notturni, quando i giovanissimi rientrano alticci e rumoreggiano sino alle 5 della mattina. C’è da dire che le località di Sliema e St. Julian's sono ormai unite in un unico agglomerato urbano con la capitale, città che offre meno ristoranti, negozi, caffè e hotel a buon presso e ha una vita notturna meno divertente. Delle due, invece (Sliema e St. Julian's), col senno di poi avremmo scelto la prima, vuoi per un paio di ristoranti davvero da provare (“Barracuda” e “theKitchen”), vuoi per la maggior offerta di escursioni (tantissime le agenzie) via terra e mare (le navi partono da qui). Inoltre Sliema è più vicina alla capitale, il che significa evitare 20 dei 40/45 minuti necessari ai bus per arrivare al City Gate. E’ notte, ormai, quando arriviamo. Frutta fresca e succhi per vincere il grande caldo e poi nanna. Domani comincia il vero viaggio. 2° giorno, ven. 25 Luglio: LA VALLETTA Il caldo si fa sentire sin dal mattino, del resto siamo nel centro del Mediterraneo, circa 100 km sotto la Sicilia e quasi 300 km sopra l’Africa! Una breve colazione e poi si parte alla scoperta della capitale

Annunci Google
  • 15500 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social