Malta, un'isola non proprio come me l'aspettavo

Salve!!!In realtà vi racconterò della settimana di vacanza che ho trascorso l'anno scorso a Malta. Ho deciso di farlo solo ora perchè è da poco che conosco il sito e mi sono resa conto di quanto siano utili i consigli ...

  • di giò82
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in gruppo
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Salve!!!In realtà vi racconterò della settimana di vacanza che ho trascorso l'anno scorso a Malta. Ho deciso di farlo solo ora perchè è da poco che conosco il sito e mi sono resa conto di quanto siano utili i consigli che si dispensano qui...Se solo avessi letto prima, probabilmente alcune cose le avrei evitate, o forse avrei fatto altre scelte, chissà!!! Considerato che è passato un anno mi scuso se non sarò così precisa nella descrizione dei tempi e dei luoghi, ma vorrei contribuire anche io con i miei consigli, rivolti a chi quest'anno ha scelto Malta come meta delle proprie vacanze estive.

Partenza da Napoli al mattino ( il volo dovrebbe durare poco meno di un'ora), arrivati a Malta c'è il pullmino del tour operator che ci attende: destinazione albergo Suncrest in zona Qawra. La scelta era caduta su un quattro stelle per non rischiare (le categorie all'estero non corrispondono a quelle italiane...Solitamene bisogna sempre calcolare una stella in meno). All'apparenza l'albergo è una grande struttura che sembrerebbe distinguersi dagli altri (ci dicono sia uno dei migliori, ma c'è da dire che la pulizia lascia molto a desiderare (è un fatto di cultura locale, perchè è una caratteristica che abbiamo riscontrato anche in altri alberghi dove risiedevano nostri amici) e che la manutenzione delle stanze non è delle migliori (una coppia di amici dovette farsi cambiare stanza, perchè il water perdeva acqua e anche il nostro non era dei migliori. Gli infissi erano arrugginiti e bisognava fare attenzione quando si aprivano per evitare di farsi male). Ciò nonostante la cucina non era male (tutto a buffet e sempre caldo e pronto al momento con vasto assortimento di dolci). Per quanto concerne il mare la costa è prevalentemente rocciosa e il paesaggio è arido (sembra un cantiere a cielo aperto). Le spiagge sono cinque in tutta l'isola: alcune facilmente raggiungibili con i caratteristici autobus gialli. Non dovrete preoccuparvi nemmeno di fare il biglietto : ve lo farà stesso il conducente. Dimenticavo di dirvi che la moneta locale è la lira maltese: non lontano dal Suncrest vi è un autonoleggio (o forse un ufficio di informazioni turistiche)che cambia ai tassi più convenienti dell'isola. Arrivati sul luogo ci siamo informati per il noleggio delle auto: essendo in 8 avremmo potuto prendere 2 auto e dividere i costi di gestione: NON CONVIENE, NON LO FATE!!!LA GUIDA Lì è INVERTITA COME IN GRAN BRETAGNA E CI SI METTE UN Pò AD ABITUARCISI, INOLTRE GUIDANO DA PAZZI. Noi ci spostavamo con i pullmini che a qualsiasi ora del giorno e della notte (meglio solo di notte, perchè il servizio bus è efficiente e si risparmia)ci accompagnavano e venivano a riprendere ovunque. Se potete affiancatevi al guidatore ( una sera uno di loro ebbe un colpo di sonno e se non fosse stato per uno di noi saremmo finiti nella scarpata): gli autisti lavorano 24 ore su 24 e sono molto stanchi.Alcune spiagge, come vi dicevo, sono facilmente raggiungibili in pullman come Mellieha Beach che presenta una piattaforma laterale in cemento e una spiaggia di sabbia dorata.

Lì potrete mangiare: c'è qualche localino o potrete consumare la buonissima frutta dei tipici venditori ambulanti. Non distante da qui è il popeye village, ma noi non ci siamo stati (è consigliatissimo per i bambini).

Altra spiaggia di sabbia è la Golden Bay: ci si arriva in pullman e la sabbia è dorata, ma è piena di vespe!!!C'è un baretto caratteristico dove potersi riparare dal sole che scotta non poco. Altra caratteristica della mia vacanza a Malta sono state le MEDUSE: attenzione perchè sono piccole e invisibili

  • 92700 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Raffaella Carpentieri
    , 13/7/2013 19:20
    Questo succede ai turisti fai da te. Rivolgersi sempre ai "consulenti di viaggio" che se non conoscono personalmente la zona, sono in grado in tempo reale di dare informazioni precise.

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social