Malta di Silvia e Andrea

Siamo partiti per il ponte del 2 giugno con volo e sistemazione expedia. Fortunatamente x noi l’alitalia ha fatto overbooking e il pacchetto che ci è costato 250 euro a testa ci è stato totalmente rimborsato. Peccato che abbiamo ritardato ...

  • di silvalo
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Siamo partiti per il ponte del 2 giugno con volo e sistemazione expedia. Fortunatamente x noi l’alitalia ha fatto overbooking e il pacchetto che ci è costato 250 euro a testa ci è stato totalmente rimborsato. Peccato che abbiamo ritardato e siamo arrivati alla sera. Atterrati al porto di Lucas abbiamo noleggiato una macchina, una ka e siamo andati diretti a s julian, dove avevamo trovato alloggio. Difficoltà iniziale a guidare a sinistra e a trovare la direzione, ma finalmente dopo un po’ di peripezie arriviamo a s. Julian.

Quando finalmente, dopo aver chiesto a un sacco di persone, arriviamo al residence, era tardi (forse le dieci) e non abbiamo trovato nessuno ad aspettarci e la porta chiusa. Disperati ci guardiamo intorno, pronti a passare la notte in macchina. Entro nell’albergo di fronte x chiedere di andare in bagno e ci chiedono se siamo italiani e come ci chiamiamo, ci aspettavano x consegnarci la chiave...X fortuna dovevo andare in bagno.

Il nostro residence non è dei migliori ma ci è costato veramente poco, peccato che expedia nella descrizione diceva che aveva la piscina e invece neanche l’ombra.

Unico neo, sotto la nostra finestra un locale che metteva musica dance fino alle 4 del mattino, s. Jiulian è il ritrovo di tutti gli studenti che vengono a malta a fare il corso di inglese ed è piena di locali.

Lasciate le valige prendiamo la macchina e andiamo alla valletta a vedere se c’è movimento notturno e scopriamo che li la sera è tutto chiuso, la città deserta e addormentata..

I giorno di esplorazione valletta marsaxlokk rabat mdina scogliere di dingli Il giorno dopo partiamo alla scoperta di la valletta, e scopriamo che è preceduta da un’ltra cittadina, Floriana, dove ci sono per lo più uffici, superata la porta d’entrata entriamo nella città in cui si respira un clima multietnico, molto inglese, per certi versi, con la statua della regina vittoria nella piazza davanti alla co-cattedrale di san giovanni e i bastioni fortificati per difendere la città dagli attacchi di saraceni, facciamo un rapido giro durante la mattinata e ci fermiamo a un bar a mangiare un’insalata da dove si ha una bellissima veduta sulle città di la vittoriosa, senglea. Le cittadine sono tutte fortificate e di colore ocra, predomina la costruzione in tufo tipica di alcune città siciliane come palermo o arabe, marocchine.

A la valletta ci è stato molto utile andare a vedere un filmano proiettato in tutte le lingue che si chiama malta experience e illustra la storia di malta nel susseguirsi delle molteplici conquiste.

Dopo pranzo il tempo si mette al bello e decidiamo di proseguire x marsaxlokk, paesino di pescatori famoso per i suoi pescherecci colorati tipici dell’isola. C’è un mercatino carino e compriamo alcuni souvenire, le placchette da frigorifero e asciugamani con la cartina dell’isola.

Non troviamo una bella spiaggia dove distenderci perché la costa è rocciosa, proseguimao lungo la costa fino a pretty bay dove immaginavo esserci una bella spiaggia ma il paesaggio è deturpato da una fabbrica sul mare e decidiamo di lasciare la spiaggia ai giorni successivi anche perché il tempo cominciava a essere ancora brutto.

Ci dirigiamo verso rabat e mdina. Facciamo un giro x entrambe molto diverse, una la parte popolare e commerciale, con i negozi nei quali facciamo una spesina e l’altra raffinata e molto curata, con case ben tenute con i glicini che si arrampicano e una vista all’infinito sulle cittadine sottostanti dove si distingue la grandissima chiesa di mosta

  • 747 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social