Mali - Un viaggio tra la gente

Mali: un nome che evoca luoghi misteriosi, fiabeschi e magici, come la mitica Timbuctu per esempio. Oppure come il maestoso fiume Niger, uno dei piu’ grandi fiumi africani, che attraversa il Paese da ovest a est creando un grande arco ...

  • di Ste65
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Mali: un nome che evoca luoghi misteriosi, fiabeschi e magici, come la mitica Timbuctu per esempio.

Oppure come il maestoso fiume Niger, uno dei piu’ grandi fiumi africani, che attraversa il Paese da ovest a est creando un grande arco prima di “sconfinare” in Niger, un poco in Benin e poi in Nigeria, terminando la sua corsa nel golfo di Guinea.

E che dire dei villaggi del popolo Dogon, il popolo delle stelle? E poi il Mali e’ in Africa e tutto cio’ che riguarda questo immenso Continente esercita su di noi un richiamo irresistibile, come un flauto magico che con il suo dolce suono ti costringe a seguirlo.

Un qualcosa che ti spinge quindi a ritornare, tra questa gente, tra questi colori, tra questi odori , in questa natura meravigliosa, in questi luoghi immensi. E’ questo il famoso mal d’Africa? Pensiamo proprio di si, e noi sicuramente ne siamo stati colpiti.

E da questo “male” (pero’ che brutto chiamare cosi’ una condizione bellissima!) sicuramente non si puo’ guarire. Lo si puo’ soltanto attenuare, ritornando in questa terra.

E così quest’anno abbiamo deciso di effettuare il tour del Mali, una destinazione insolita ma sicuramente molto interessante e con la sicurezza che di cose bellissime ed indimenticabili ne avremmo viste veramente tante.

Ci siamo appoggiati al Tour Operator Fuori Rotta di Maranello (un sincero ringraziamento alla sig.Ra Ivana Dotti grazie alla quale abbiamo potuto effettuare questo bellissimo viaggio ) e ne siamo stati contenti: tutto ben organizzato e con un autista ed una guida locali veramente disponibili e gentili, sempre pronti a soddisfare le nostre richieste, soprattutto quelle relative alle numerose soste “fotografiche”.

La partenza per la nostra vacanza (ma sarebbe meglio chiamarlo viaggio, in quanto certamente non ci saremmo distesi su una spiaggia al sole) e’ avvenuta il 5 ottobre da Milano via Parigi. Dalla capitale francese, con un comodo e puntuale volo Air France, dopo meno di 6 ore abbiamo quindi raggiunto Bamako, la capitale del Mali.

A Milano ci siamo presentati al ceck-in veramente carichi di bagagli: quando andiamo in Africa, portiamo infatti sempre tutto cio’ che possiamo da regalare ai tanti bambini che incontreremo (magliette, caramelle, penne e quaderni che consegnamo pero’ direttamente nelle scuole, ecc...).

Almeno 7 chilogrammi di sovrappeso per i bagagli spediti e circa 13 kg di bagaglio a mano , (borsa e zaino fortunatamente non pesati), per un totale di circa 60 kg.! Al ritorno però saranno praticamente dimezzati.

Pensiamo che portare qualcosa, anche se certamente non si può accontentare tutti, sia un bel gesto, un gesto che verra’ ricambiato con un sorriso sincero che sicuramente non si dimenticherà mai.

Arriviamo a Bamako in perfetto orario. E’ già buio ma fa comunque un gran caldo. Espletate le formalita’ doganali molto velocemente e ritirati altrettanto velocemente i bagagli, ci dirigiamo tra una selva di carrelli, gente e valigie, all’uscita del piccolo aeroporto. Fortunatamente evitiamo il noioso rito dell’ apertura dei bagagli per il controllo all’arrivo: quando siamo transitati noi, gli addetti a questo compito erano gia’ impegnati con altre persone, per cui ci siamo diretti alla ricerca dei nostri accompagnatori, i quali erano puntualmente fuori ad aspettarci con un bel cartello con su scritto i nostri nomi.

Presentazioni di rito dunque con la nostra guida Sory e con il nostro gigantesco autista Lassy (non siamo sicuri che si scriva proprio cosi’, perdonaci omone!)

  • 5294 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social