Sandokan non abita più qui

Il profumo speziato nell'aria, il sorriso della gente, la bellezza delle donne e dei bambini, l'inconsueto contrasto tra i grattacieli e la giungla, fanno della Malesia una terra di emozioni e di forti sensazioni anche se il primo impatto non ...

  • di tizianamonari
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: 3500
 

Il profumo speziato nell'aria, il sorriso della gente, la bellezza delle donne e dei bambini, l'inconsueto contrasto tra i grattacieli e la giungla, fanno della Malesia una terra di emozioni e di forti sensazioni anche se il primo impatto non e' quello che ci si aspetterebbe dall'Oriente.

Il ritmo della vita frenetico, le strade intasate di traffico, lo smog e il cielo abbagliato dalla bellezza un po' troppo moderna delle Petronas towers che ricordano piu' il sogno americano che altro non contribuiscono a quella visione sensuale e tranquilla di un oriente da depliants turistico.Ma appena lasciati i raccordi trafficati che circondano la capitale c'e' spazio per le immense piantagioni di gomma e per la giungla che si snoda tranquilla ai lati della strada, all'improvviso spariscono i rumori e lo sguardo spazia solo su palme da cocco e su piccoli laghetti ricoperti da fiori di loto, nel raggio di pochi chilometri il cemento lascia spazio a una verde campagna fatta di risaie e di bufali che passeggiano lentamente, di tranquilli vllaggi di pescatori isolati su palafitte dove ci si dedica ad attività artigianali e si seguono i ritmi delle stagioni dedicandosi a celebrazioni antiche come il volo degli aquiloni o la rappresentazione delle ombre cinesi.

E basta alzare gli occhi per perdersi tra stupendi templi cinesi, buddisti, indù o ammirare damascate moschee che riportano la mente le favole delle mille e una notte o passeggiare nei coloratissimi quartieri cinesi e sono sempre stupendi i tramonti che inondano il cielo e delineano ilprofilo di isole lontane e immense le spiagge di sabbia bianca con il mare verde smeraldo che fa da sfondo a paesaggi da cartolina.

E alla sera mentre la voce del muezzin risuona nell'aria calda invitando i fedeli alla preghiera ci si può fermare a contemplare il cielo stellate ed essere felici per qualche istante.

  • 176 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social