Partenza il 22/6/2009 · Ritorno il 23/6/2009
Viaggiatori: in coppia · Spesa: Da 1000 a 2000 euro

Kuala Lumpur Coonection

di dabr70 - pubblicato il

In un questo resoconto riporto solo alcuni consigli pratici per un eventuale stop-over a Kuala Lumpur, magari per poche ore o per un giorno. Quest’anno abbiamo passato solo un giorno a KL, dopo il volo dall’Italia e prima di ripartire per la Cambogia.

Kuala Lumpur è la città ideale per un breve stop-over dopo il viaggio di trasferimento dall’Italia, oppure prima del rientro a casa. La sua posizione centrale rispetto a varie località la rende il punto di partenza ideale per altri spostamenti nella zona (Cambogia, le spiagge della Thailandia, Singapore, Bali e l’Indonesia...). Tuttavia sia che abbiate poche ore a disposizione sia che abbiate uno o più giorni, vale sicuramente la pena visitare la città e tuffarsi nelle sua atmosfere.

Aeroporto L’aeroporto internazionale di Kuala Lumpur (KLIA) è stato giudicato il migliore al mondo. Sicuramente è uno degli aeroporti maggiormente organizzati e strutturati. In questo aeroporto le connessioni ed i transfer sono facili. Anche le procedure di immigration sono veloci e la riconsegna dei bagagli puntuale. Tutta l’area aeroportuale ha la connessione wireless free.

Per i voli low-cost (Air Asia) tenete presente che il terminal dedicato (LCCT – low cost carrier terminal) è distante alcuni chilometri dal Main Terminal e quindi tenetene conto per eventuali coincidenze e spostamenti. A breve distanza dal LCCT c’è l’Hotel Tune, ottimo per eventuali partenze di prima mattina con Air Asia.

Esiste comunque un ottimo servizio di bus navetta ogni 30 minuti dal terminale LCCT al Main Terminal al costo si 1.5 ringgit a persona (1 ringgit equivale a circa 0.20 EUR), oppure se avete fretta potete prendere un taxi, che in 10 minuti vi poterà da un terminale all’altro. Anche il terminal LCCT dispone di connessione wireless free.

Trasporti verso la città Negli aeroporti stessi potete trovare delle piccole mappe della città per iniziare ad orientarsi autonomamente. Per andare verso il centro... Dal KLIA: 1. Taxi a prezzo fisso per i maggiori hotel, pagabile anche con carta di credito 2. KLIA Express fino a Stesen Central 35 ringgit a persona – circa 7 euro (pagabile con carta di credito), poi monorail o taxi (ancora a prezzo fisso, ad es. Per hotel in zona Bukit Bintabg 10 ringgit, poco più di 2 euro!).

Dal LCCT: Ogni 30 minuti c’è lo SkyBus di Air Asia (9 ringgit); il ticket del bus può essere prenotato anche assieme al volo dal sito di Air Asia a prezzo ridotto (7 ridotto), così non avete problema di cambiare subito la valuta all’aeroporto; lo SkyBus porta all’area Arrivi della Stesen Central. Il tempo di percorrenza è di circa un’ora. Gli autobus sono con aria condizionata e molto comodi. In generale l’organizzazione di Air Asia è, a nostro avviso, pressoché perfetta.

I taxi a presso si fisso si pagano presso dei piccoli chioschi agli Arrivi in aeroporto o alla Stesen Central: comunicate la vostra destinazione, pagate la tariffa corrispondente, salite sul taxi e l’autista vi porterà a destinazione, semplicissimo.

Spostamenti in città La città non è poi così estesa come altre metropoli asiatiche e quindi è possibile spostarsi anche a piedi, tra i più importanti luoghi di interesse. La difficoltà degli spostamenti a piedi è dovuta al fatto che non è semplice camminare o passeggiare lungo le grandi strade a più corsie, con svincoli, incroci micidiali, verde di semafori che durano pochi secondi, rampe per entrate di alberghi, grattacieli, etc. L’unica zona pedonale è costituita da Petaling Street (il mercato cinese).

C’è una linea di monorail, che parte dalla Stesen Central, ha una fermata nei pressi di Petaling Street, poi tocca la Bukit Bintang, si incrocia con la metropolitana sulla Jalan Ampang... Ci sono poi due linee metro che si intersecano in centro, vicino a Little India. Le biglietterie sono sempre aperte durante l’orario di funzionamento ed il biglietto è in funzione della distanza. Comunque i prezzi della metro sono bassissimi, un po’ più cara la monorail (che però è molto più comoda). Nella monorail l’aria condizionata è fortissima. Portatevi sempre dietro una felpa leggera ed in generale portatevi sempre un impermeabile leggero, perché soprattutto in estate gli acquazzoni pomeridiani sono frequenti.

Hotel Ce ne sono tanti, lussuosi ed a prezzi abbordabilissimi. Per evitare di cercare alla cieca, vi consigliamo di affidarvi ad uno dei siti per prenotazioni on-line www.Asiaroom.Com o www.Agoda.Com. Tenete presente che un buon albergo va dai 50 EUR in su, per la camera doppia.

Spesso si trovano delle offerte su questi siti. Inoltre potrete trovare commenti e recensioni da parte di altri clienti degli hotel, per farsi un’idea.

Quasi tutti i migliori hanno una piscina, le colazioni sono sempre molto varie ed abbondanti, le lobby sono immense, a volte un po’ fredde. Il personale malese non è mai troppo amichevoli, sono molto formali, ma anche molto professionali.

Nel caso arrivaste presto in città, concordate l’early check-in, altrimenti arrivati stanchi morti dopo 12 ore di volo e 6 ore di fuso, vi toccherà aspettare le 12 (se vi va bene) per la camera. Cercate di non prendere i taxi che vi vengono suggeriti dall’Hotel o se dovete farlo, concordate chiaramente il prezzo della corsa.

Shopping Per una sosta breve a Kuala Lumpur un must è il Suria CC, un grande ed elegante centro commerciale situato sotto le Petronas Tower, raggiungibile anche con la metropolitana. Al pian terreno i negozi più eleganti delle solite griffe. Al piano inferiore, alcuni fast-food, alcuni banchi di artigianato, sportelli bancari e cambia valute, all’ultimo piano una food-court con ristoranti per tutti i gusti. Da vedere anche il mercato cinese notturno (ma è aperto di giorno) di Petaling Street: in pratica solo ed esclusivamente prodotti falsi (dai DVD agli occhiali, dalle borse agli orologi, dalle penne alle felpe, magliette, etc.). Tutto rigorosamente falso. E’ d’obbligo quindi contrattare sui prezzi. Attenzione, a Petaling Street possono proporvi anche altri tipi di prodotti. Take care! Se si ha tempo, a Bukit Bintag trovate altri centri commerciali più popolari, oltre a negozi di vario tipo.

Mangiare Come già detto, senza perdere troppo tempo a cercare indirizzi e ristoranti adatti, potete approfittare delle food-court dei grandi centri commerciali, primo fra tutti il Suria CC. Nella zona di Bukit Bintang e vicino alle Petronas esistono poi dei bei ristoranti con giardini, terrazze, arredamento in legno, puliti e sicuri ed a prezzi abbordabilissimi.

Conclusioni Siamo stati a Kuala Lumpur già due volte e sicuramente ogni volta c’è qualcosa di nuovo, qualcosa che non si era visto; se dovesse ricapitare saremo ben contenti di passare un po’ di tempo in questa città organizzata, moderna, giovane e affascinante.

di dabr70 - pubblicato il
Parole chiave: