Perhentian fai da te

Dopo i racconti delle nostre esperienze a Los Roques, Marsa Alam e Mauritius..cerchiamo di riassumere i nostri 15 giorni fai da te alle isole Perhentian, dal 13 al 29 maggio 2007. Viaggio e trasferimenti - Volo Nizza – Amsterdam e ...

  • di ilaria77
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Dopo i racconti delle nostre esperienze a Los Roques, Marsa Alam e Mauritius..Cerchiamo di riassumere i nostri 15 giorni fai da te alle isole Perhentian, dal 13 al 29 maggio 2007.

Viaggio e trasferimenti - Volo Nizza – Amsterdam e Amsterdam – Kuala Lumpur con KLM, compagnia olandese con un buon servizio di puntualità e confort, prenotato 2 mesi prima via internet sul sito www.Tui.It (quello al momento più conveniente 710 euro a testa).

- Pernottamento a Kuala Lumpur nel centralissimo albergo Swiss Garden, pulito ma di qualità non eccellente, prenotato via internet, a 5 minuti a piedi da China Town, il quartiere dove si può comprare di tutto a prezzi modici, soprattutto se si ha voglia di contrattare e restare a lungo in quei vicoli maleodoranti, superaffollati e con un tasso di umidità veramente alle stelle... - Trasferimento da e per l’aeroporto in taxi limousine(cioè taxi con aria condizionata,abbastanza importante visto che si deve trascorrere in auto un’ora immersi nel traffico.Comunque lo stesso abbastanza economici), dopo aver cambiato gli euro in moneta locale (Ringhitt) nella banca presente in aeroporto aperta 24 ore su 24 (1euro = circa 4.6 RM).

- Volo interno da KL a Kota Bharu con Malaysian Airlines, prenotato via internet sul sito ufficiale di questa compagnia aerea, molto efficiente e della durata di circa 50 minuti.

Ricordate che in alcuni periodi ci sono sconti di più del 50% sul costo del volo prenotando via internet con biglietto elettronico(57 euro a testa).

- Trasferimento in taxi di più di un’ora dall’aeroporto al paesino di Kuala Besut, dove si possono fare ottimi acquisti di vestiario mentre si aspetta il taxi boat x le isole. Non conoscendo ancora il posto e per essere sicuri di non avere inconvenienti al nostro arrivo, il taxi dall’aeroporto e la barca li abbiamo riservati da casa, tramite il resort Thuna Bay, dove abbiamo soggiornato i primi 4 giorni.

Clima Il periodo migliore x visitare le Perhentian va da maggio a settembre, poi inizia la stagione delle piogge e la maggior parte dei resort chiude per parecchi mesi.

Il clima è molto umido,ma durante il nostro soggiorno il cielo è sempre stato sereno,con poco vento, con nuvole di sera e temporali quasi giornalieri che si vedevano svilupparsi sulla terraferma ma che solo 2 volte hanno raggiunto le isole.

Il mare era caldissimo(oltre 30 gradi), sempre molto calmo, ma molte volte con scarsa visibilità a causa della presenza di enormi quantità di plancton in sospensione, tra l’altro irritante sulla pelle (un consiglio: sciacquatevi le orecchie con acqua dolce dopo il bagno x evitare otiti) La temperatura è stata sempre molto alta, anche di sera, x cui è stato superfluo l’utilizzo di una maglia.

Essendo il clima molto umido, le isole sono infestate da zanzare e altri volatili fastidiosi, x cui è bene ricoprirsi di repellente soprattutto se si fa il bagno di sera o prima di cena, visto che si mangia all’aperto e in riva al mare. Pernottamenti Si può scegliere di pernottare a Perhentian Besar, l’isola più grande, meno animata e con più resort, o a Perhentian Kecil, l’isola più piccola ma più a dimensione dei giovani che alla sera cercano un po’ di vita notturna (concentrata nella zona di Long Beach). I resort in cui abbiamo soggiornato sono tutti a Besar, sull’isola di Kecil ci siamo andati solo 2 volte con un taxi boat(peraltro molto economici, in quanto con al massimo 8 euro ti portano da un punto all’altro dell’isola, e sono presenti ovunque) - Thuna Bay Resort: 4 notti trascorse in un bungalow indipendente direttamente sulla spiaggia, a pochi metri dal mare, molto pulito, curato, e forse il piu’occidentale dei resort in cui abbiamo soggiornato, per la presenza di pareti chiare, arredamento essenziale e uno standard di pulizia europeo, cosa che purtroppo non sempre abbiamo trovato.Costo della camera deluxe con prima colazione continentale 64 euro. Li vicino, a 5 minuti di strada a piedi, si trovano 2 ristorantini sul mare dove abbiamo mangiato molto bene: Abdul’s chalets, un po’ più rustico ma con menu’ di pesce a meno di 8 euro e New Cocohut, dove abbiamo mangiato dei calamari alla griglia veramente unici, per non parlare dei frappè di frutta fresca...! La cosa che infatti consigliamo è quella di non cenare necessariamente nel resort in cui si alloggia, è divertente scoprire i vari ristoranti sulla spiaggia magari facendo delle passeggiate al tramonto

  • 11210 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social