Malaysia: fully booked

Premetto che il mio racconto discosterà da quelli che sono già presenti su questo sito ma la nostra esperienza malese non è stata poi la vacanza perfetta che sognavamo...spero quindi che possa essere utile a qualcuno… Ma iniziamo con i ...

  • di Dilezzz
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Premetto che il mio racconto discosterà da quelli che sono già presenti su questo sito ma la nostra esperienza malese non è stata poi la vacanza perfetta che sognavamo...Spero quindi che possa essere utile a qualcuno... Ma iniziamo con i dettagli: Partenza 29 luglio 2007 – Rientro 23 agosto 2007 Abbiamo viaggiato per metà viaggio in quattro e per l’altra metà in due. Spesa totale € 2.400,00 per 25 giorni tutto, tutto compreso.

Voli: Roma-Cairo-Bombay-Kuala Lumpur con Egyptair € 800,00 a testa – viaggio lungo ma niente male! Con AirAsia: 1° volo Kuala Lumpur/Sandakan - 2° volo Sandakan/Johr Bahru – 3° volo Kota Bahru/Kuala Lumpur - 4° volo (per cambiamento di programma in loco) Tawau/Johr Bahru totale spesa in due per tutti questi voli € 311,00 (da considerare che uno alla fine non l’abbiamo preso e non ce lo hanno rimborsato altrimenti sarebbero state € 215,00). Anche noi ci siamo trovati bene con Airasia, l’unico volo che ci ha dato dei problemi è stato quello da Tawau a Johr Bahru che ha fatto 3 ore di ritardo, per il resto niente da dire. Magari l’unico consiglio che mi sento di dare è che se dovete prendere delle coincidenze con airasia datevi sempre un ampio margine di tempo tra un volo e l’altro e soprattutto se dovete prendere un volo importante come quello di rientro cercate di arrivare il giorno prima... Itinerario: Kuala Lumpur 3 giorni – Sabah (giungla, Sandakan, Semporna, Mabul, Sipadan) 8 giorni – Singapore 3 giorni – Perhentian Besar 8 giorni Siamo partiti per Kuala Lumpur da Fiumicino con Egyptair e come ho scritto sopra il volo è andato bene. La compagnia egiziana, per chi avesse delle incertezze, non è certo delle più tecnologiche, ma non ha niente da invidiare alle altre per il servizio. Infatti, arrivati al Cairo dove dovevamo aspettare alcune ore per la coincidenza per Kuala Lumpur, ci hanno fatto gentilmente accomodare nella Lounge della prima classe con tanto di servizio bar completamente gratuito, cosa che a noi non spettava assolutamente.

Il volo poi per Kuala Lumpur è proseguito benissimo, metà aereo era vuoto e abbiamo avuto così a nostra completa disposizione una fila di quattro sedili dove poter dormire e rilassarci comodamente. Scalo tecnico a Bombay e via ripartiamo per la prima meta del nostro viaggio. Arriviamo tardi la sera all’Hotel Capitol prenotato dall’Italia: spesa RM 190 a notte, in camera doppia senza colazione, molto pulito e in una buona posizione. Lasciate le valige, usciamo subito e ci facciamo immediatamente coinvolgere dall’atmosfera vivace di Kuala Lumpur infilandoci in uno dei tanti negozi di massaggi specializzati in riflessologia dove un massaggio ai piedi di mezzora costa solo RM 35. Rimaniamo entusiasti di questa nuova esperienza e torneremo nello stesso negozio per tutti i giorni di permanenza nella capitale Malese. I giorni successivi giriamo la città in largo e in lungo, dalle Petronas a China Town, da piazza Merdeka alla Menara Tower dove riusciamo a mangiare (a pranzo, per cena era tutto prenotato per tutto il mese dai gruppu turistici) al famoso ristorante che ruota e da dove si può ammirare una splendida vista su tutta la città. Visitiamo anche tanti templi dai taoisti, ai buddisti e indù tutti indicati sulla nostra guida, la Lonley Planet. Kuala Lumpur non è bellissima come città, almeno secondo me, ma a parte il traffico, è abbastanza vivibile. E' super tecnologica e con lo skybus in un attimo sei dovunque.

Ripartiamo poi al terzo giorno per il Borneo, volo per Sandakan, dove ci aspettano subito 3 giorni di giungla prenotati dall’Italia con Uncle Tan a 320 RM a persona, pasti compresi. Arrivati al punto di ritrovo, ci offrono gentilmente il pranzo a base di riso, pollo e verdure, e si organizzano per portarci al camp nella giungla lungo il fiume Kinabatangan. Prima di partire ci fermiamo un attimo al supermercato che c’è lì vicino e scelta azzeccatissima per RM 9 compriamo gli scarponi impermeabili per le escursioni a piedi che faremo nella giungla, per chi non li volesse comprare da Uncle Tan, ce ne sono in quantità da prendere in prestito. Partiamo: un’ora circa con il mini-van + un’ora con la barca sul fiume e finalmente arriviamo. Ci sistemano a dormire in palafitte di legno lungo il fiume molto carine e caratteristiche in gruppi di 6 persone, dove all’interno ci sono solo tre materassi matrimoniali appoggiati in terra con tanto di zanzariera. Fate attenzione a non lasciare cibo di nessun genere all’interno della capanna, datelo a loro appena arrivate, perché ci sono un sacco di animali in giro e fiutano l’odore di qualsiasi cosa anche attraverso la plastica. Dico questo perché alcuni ragazzi avevano lasciato nello zaino dei biscotti ancora chiusi nell’involucro di plastica dentro un sacchetto, e dopo qualche ora hanno trovato zaino bucato e biscotti mangiati...Giustamente siamo nella giungla!!! Da Uncle Tan il cibo che servono è buono, il menù si basa su pollo e riso con verdura e uova cucinati in vari modi e come frutta di solito danno il cocomero. L’unica pecca secondo me di Uncle Tan è il bagno. Noi non l'avevamo letto da nessuna parte ma chi ci va è giusto che lo sappia, non è carinissimo entrare nei dettagli e non lo farò, se a qualcuno interessa prego contattarmi. Consiglio di partire premuniti di salviette profumate e igieniche, perché non hanno l’acqua corrente, e l’acqua che c’è lì viene presa direttamente dal fiume, quindi tenete conto che c’è la possibilità che non possiate lavarvi come a casa per tutto il tempo che state lì

  • 5806 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social