Malesia Thruly Asia: viaggio di nozze giugno 2007

09 Giugno 2007: finalmente è arrivato il gran giorno: oggi ci sposiamo! 12 Giugno 2007: Giunge l’ora anche del viaggio di nozze e ne siamo contenti. La stanchezza dei preparativi del matrimonio si fa sentire e non vediamo l’ora di ...

  • di gridou
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
 

09 Giugno 2007: finalmente è arrivato il gran giorno: oggi ci sposiamo! 12 Giugno 2007: Giunge l’ora anche del viaggio di nozze e ne siamo contenti. La stanchezza dei preparativi del matrimonio si fa sentire e non vediamo l’ora di poggiare il piede sul continente asiatico, per noi ancora sconosciuto. La destinazione del tanto desiderato viaggio di nozze è stata molto travagliata, accuratamente scelta tra mille proposte. Volevamo un posto unico, indimenticabile e la voglia di conoscere nuovi modelli di vita ci ha spinti verso la Malesia, con una breve tappa anche a Singapore, quasi fosse l’antipasto di questo meraviglioso viaggio. Partiamo nel cuore della notte, ancora frastornati dai suoni della cerimonia, dall’aeroporto di Trieste in direzione Roma. Purtroppo la coincidenza non è immediata e le ore passate nell’aeroporto della capitale ci sembrano interminabili. Usciamo dal nostro torpore quando intravediamo l’equipaggio del nostro aereo: il personale di volo è scenografico, le hostess sono tutte vestite con i colori di bandiera della Malesia Airlines e indossano vestiti tipici del loro paese. Sono molto belle, i tratti del viso sono molto delicati e la loro statura minuta le rende, ai nostri occhi, ancora più armoniose. Le dodici ore di volo sono passate tra un film e un video gioco e quando giungiamo a Kuala Lumpur abbiamo ancora un po’ di energia per arrivare fino a Singapore. Per fortuna questa volta la coincidenza è quasi immediata, abbiamo giusto il tempo di intuire che l’aeroporto di Kuala Lumpur è all’avanguardia e notiamo soprattutto il silenzio degli ambiente.

All’arrivo a Singapore mi prende un grande sconforto: la mia valigia è persa e al momento non è rintracciabile. Non è molto preoccupante ma il protrarsi per giorni di questa situazione mi convince a cambiare le mie abitudini per i prossimi viaggi: d’ora in poi i miei vestiti e quelli di mio marito saranno equamente suddivisi nelle due valigie! L’aria è molto calda, quasi appiccicosa. A prima vista Singapore ci piace subito, piccola, raccolta, con molti punti verdeggianti. Certo i grattacieli non mancano, sono ovunque, ma la bellezza di questa quasi isola è stata nel non soffocare la città rendendo ogni angolo fiorito. La mascotte di Singapore è l’orchidea e sembra incredibile che un fiore così pregiato e raro in Europa sia così banale e comune qui. In ogni dove si possono intravedere cespugli o alberi e in ogni hotel e negozio si trovano sempre vasi di fiori recisi. La varietà poi delle orchidee è ineguagliabile tant’è che nel cuore della città hanno creato un parco dedicato a questo amato fiore. Sarà la nostra prima gita, dopo un meritato riposo al Swissotel Merchant Court. Quest’ultimo è lussuoso anche se in realtà un po’ standard. Ho scoperto troppo tardi che possiede una piscina esterna con una vista mozzafiato su Singapore ed un utilissima lavanderia “fai da te” che mi sarà molto utile. Nel pomeriggio partiamo ritemprati verso il Botanic Garden la cui entrata è gratuita. All’interno di questo parco curato si trova il museo delle Orchidee il cui costo dell’entrata si aggira sui 5 dollari di Singapore. E’ un parco molto bello e animato, la popolazione locale viene qui a rilassarsi e ovunque si sentono bambini che corrono e ridono. In mezzo troneggia un piccolo lago artificiale sul quale è stata costruita una piattaforma ad uso teatrale e musicale. Vengono organizzati concerti e l’acustica ha fama di essere favolosa. Quando entriamo nel regno delle Orchidee rimaniamo senza fiato nello scoprire le migliaia di varietà, grandezze e colori che esistono. All’interno siamo guidati da un percorso che ci fa attraversare tutti i microclimi necessari allo sviluppo delle varietà. Ogni tanto incrociamo degli sposi che, fotografo al seguito, hanno scelto questo bellissimo panorama per il loro album fotografico. Usciamo entusiasti da questo paradiso

  • 3041 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social