Il sogno si e' realizzato, le maldive

Ciao a tutti!finalmente a marzo 2008 sono riuscita a partire con il mio ragazzo per il viaggio tanto sognato: LE MALDIVE!. Essendo un'agente di viaggio e per avere quote buone, ho confermato il tutto venerdì 7 per la partenza dell'11 ...

  • di ILENIA 86
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Ciao a tutti!finalmente a marzo 2008 sono riuscita a partire con il mio ragazzo per il viaggio tanto sognato: LE MALDIVE!.

Essendo un'agente di viaggio e per avere quote buone, ho confermato il tutto venerdì 7 per la partenza dell'11 da Malpensa.

Ho prenotato con il tour Operator Reliance per un soggiorno di 4notti all'isola Vilamendhoo (atollo di ari) + 3notti all'isola Holiday Island (atollo di ari) in pensione completa.

Il giorno di partenza ero molto agitata ma strafelice per le tanto attese Maldive...

Abbiamo volato con la compagnia Air Europe Boing 767, puntualissima, di cui abbiamo impiegato 10 ore di volo con uno scalo a Colombo (Sri Lanka).

Arrivati all'aeroporto di Male la mattina del 12/03 ci aspettava l'idrovolante per il trasferimento...Un'esperienza nuova...Dopo mezz'ora di volo e con un panorama mozzafiato ( atolli di ogni grandezza con sfumature di mille azzurri )arriviamo all'atollo Vilamendhoo, pieno di vegetazione...

Siamo stati accolti con un cocktail di benvenuto e con un panno bagnato per rinfrescarci dai 30° e poco più.

Quando siamo stati accompagnati alla camera ho ammirato la vegetazione selvaggia con tanto verde, il canto dei tanti animaletti ed ho respirato finalmente aria sana!.

Il nostro Bungalow n. 76 con vista mare era spazioso, con il bagno all'aperto, tipico maldiviano, e all'interno un piccolo giardinetto abitato da 3 camaleonti e i vari yeki che arrivavano alla sera.

Ogni camera ha i suoi lettini per il mare, numerati, e i materassini per stare più comodi...Quindi nessuno può essere senza!.

L'atollo è ovale non tanto grande, si è sempre a contatto con la sabbia, a parte la zona ristorante, il giro completo ci si mette 20 minuti mentre da una parte all'altra 5 minuti.

La spiaggia è solo in un'estremità, grande e con un mare da lasciarci il cuore.

La barriera corallina è raggiungibile a piedi da riva, con squaletti innoqui e pesci di ogni genere e colore.

Nell'isola la maggior parte dei turisti erano tedeschi, noi italiani eravamo veramente in minoranza!.

Il cibo era tutto a buffet con ogni tipo di pietanze: riso, verdure cotte e crude, insalata, carne, pesce, patate, pasta, pizza e dolci, pochi ma buoni!!!.

All'interno ci sono 2 bazar con souvenir e gioielli più un centro benessere per godere il totale rilassamento...! Finite le 4 notti in questo paradiso la mattina del 16/03 siamo stati trasferiti, dispiaciuti ma curiosi della prossima isola, con una barca veloce, eravamo in 10 per una capienza di 6/7 persone...Non vi racconto il mio desiderio di scendere il prima possibile da quella piccola imbarcazione...Guidata oltretutto da 3 ragazzini maldiviani che avranno avuto 16/17 anni...

Il trasferimento è durato 45 minuti e finalmente siamo arrivati all' Holiday Island, isola più grande della precedente ma con una spiaggia bianca tutto attorno e con la possibilità di fare lunghe passeggiate...

Per arrivare alla reception abbiamo percorso un lungo pontile che collega questa meravigliosa isola...Dove alla sera si ammiravano razze, squaletti, pesci scatola e chi più ne ha, più ne metta!.

Siamo stati accompagnati al bungalow n. 239, spazioso e con il bagno al chiuso e all'aperto, il tutto moderno.

Quest'ultimo ha 2 porte, 1 ci si accede dall'interno dell'isola, mentre l'altra dalla spiaggia...Comodo!.

Anche qui appena si esce si è direttamente in spiaggia con una laguna piena di colori ma con una pecca: non c'è la barriera corallina, si può andare con il Doni (loro taxi via mare) gratuitamente in orari stabiliti nell'isola accanto...Lì c'è! Appena siamo arrivati in camera, abbiamo lasciato le valigie e ci siamo buttati subito in spiaggia, non riuscivamo a tenere gli occhi aperti per il gran sole e per il colore della sabbia “borotalco”!.

Qui a differenza del Vilamendhoo i turisti sono l'80% italiani e quindi non vi dico la quantità di cibo tutte le volte a colazione ( vaschetta tutte le mattine piena di nutella ), a pranzo e a cena...

Tutti i giorni verso sera, facevano tappa da un'isola e l'altra grandi ma grandi pipistrelli innoqui che poi si appendevano a testa in giù nelle varie palme... Direi abbastanza sgradevoli!.

Purtroppo velocemente è arrivato il 19/03, giorno di rientro in Italia... Ma ci siamo imposti che entro la fine dell'anno dobbiamo tornare in questo paradiso terrestre... 1 volta non è abbastanza!!!. Se volete avere ulteriori informazioni non esitate a contattarmi all'e-mail...

Ciao e buon viaggio a tutti!!! Ilenia

  • 379 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social