Kuramathi Village e Kandholhudhoo

Ho prenotato il viaggio alle Maldive tramite internati dopo un mese di attenta osservazione delle varie offerte. Non è mancata la lettura di una pila di cataloghi, un paio di giri in agenzia viaggi dove non ho ricevuto delle gran ...

  • di gattolibero
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Ho prenotato il viaggio alle Maldive tramite internati dopo un mese di attenta osservazione delle varie offerte. Non è mancata la lettura di una pila di cataloghi, un paio di giri in agenzia viaggi dove non ho ricevuto delle gran informazioni, e l'acquisto di due utili guide: Tuttomaldive e Lonely Planet. Ho scelto il Kuramathi Village (atollo di Rashdoo) perché corrispondeva meglio alle nostre esigenze, in particolare un budget “basso” e un’isola non troppo piccola, essendo la prima volta alle Maldive, ci preoccupava un po’ il fattore “noia da isola piccola” (assolutamente inesistente!).

Siamo andati per una settimana dal 12 al 20 gennaio in coppia, spendendo 1240 euro a testa in pensione completa, incluso tutto: tasse, trasferimenti, assicurazioni ecc. Le uniche cose che abbiamo pagato in loco sono le bevande (noi abbiamo bevuto solo acqua), le escursioni e il brevetto PADI Open Water (550 $).

Partiamo da Bologna alla volta di Milano Malpensa. Facciamo il check-in e partiamo con 20 minuti di ritardo con un volo Eurofly. Il giudizio sul volo è molto buono, siamo stati bene e siamo arrivati puntuali a Malè la mattina successiva.

Appena sbarcati ritiriamo i bagagli e ci dirigiamo al bancone segnalato nei nostri documenti di viaggio, ci dicono di aspettare al bar o nei dintorni, dopo 1 oretta partiamo con la barca per il Kuramathi. Il viaggio in barca è stato buono, a parte l'aria condizionata troppo alta.

All’arrivo ci aspetta l’incaricata per gli ospiti italiani, con un cocktail di benvenuto e un piccolo briefing sull’isola, dandoci appuntamento per la sera per una riunione di orientamento. Assegnate le camere ci sistemiamo e ci riposiamo un po'.

Appena arrivati, a parte l’emozione di vedere i piccoli atolli dall’aereo e dalla barca, non scorderò mai l’immagine della nostra isola. Ricchissima di vegetazione, sembrava un’isola deserta, mi ricordo un signore che ha detto “oh qui non si torna più indietro”.

La camera standard è molto pulita (grazie a Majid, il nostro room-boy), spaziosa, dotata di aria condizionata e minifrigo, bagno con doccia interna. Per chi ama un arredo curato, dovrà scegliere altre tipologie di camere, per noi ogni cosa in più sarebbe stata superflua. Il bungalow è circolare con tetto in paglia, la verandina e il giardino, davanti ci sono un po’ di palme e la spiaggia con il mare e il reef. L’isola è molto grande, dal lato del village c'è la spiaggia con il reef raggiungibile in poche bracciate, non è facile passare nella barriera esterna, si riesce a passare solo con l'alta marea (pena scorticarsi con i coralli come ho fatto io :-)) e anche in quel caso bisogna stare attenti.

L’altro lato dell’isola ha la laguna senza reef, quindi ci può fare il bagno senza problemi, tirava vento e il mare è sempre stato mosso. Qui la vista è delimitata da molti muretti antierosione. In questa parte dell’isola ci sono stata solo la prima mattina a fare il bagno e prendere il sole, preferivo la parte con il reef.

In fondo all’isola c’è una bellissima lingua di sabbia bianca che si perde nell’oceano, luogo ideale per il tramonto. Anche questa lingua di sabbia si divide in due parti: da un lato il mare calmo protetto dal reef, dall’altro il mare mosso, incredibile! In questa zona è assicurato l’incontro con molte piccole razze (o trigoni) che vengono a riva, nonché tanti squaletti pinna nera.

L’isola è ricca di vegetazione estremamente curata dai giardinieri, è un vero giardino tropicale, con fiori, palme e tantissime piante. Nell’isola ci si può spostare a piedi, oppure c'è un servizio di navetta, un pullmino piccolino durante il giorno o le macchine elettriche da golf la sera. La navetta è su richiesta, quando hai bisogno la fai chiamare dalla reception

  • 1829 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social