L'isola delle emozioni

Tongasoa Ieri via da Nosy Be ed eccoci catapultati in Madagascar……il vero Madagascar. Nosy Be e’un’oasi …un mondo a parte che risente del turismo nel bene e nel male...Siamo stati per cinque giorni in un bellissmo posto …Ambondrona nel bungalow ...

  • di cvaghe
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Tongasoa

Ieri via da Nosy Be ed eccoci catapultati in Madagascar...Il vero Madagascar. Nosy Be e’un’oasi ...Un mondo a parte che risente del turismo nel bene e nel male...Siamo stati per cinque giorni in un bellissmo posto ...Ambondrona nel bungalow sulla spiaggia che un “coraggioso”ragazzo italiano ha avuto l’ardire di costruire !!!!!!!Un posto da sogno che e’stato disturbato solamente da un visitatore notturno che ci ha rubato un po’di cose...Lo zaino con la macchina fotografica ...Gli occhiali miei da sole...Un po’ di soldi ...Carte e documenti di Cosimo...Peccato perche’l’episodio ci ha rovinato un po’ l’atmosfera idilliaca che stavamo vivendo...Uno dei due ragazzi che ci ha rubato e’stato preso; prima c’e’stato l’inseguimento a cui ha partecipato tutto il paese ...Poi il semi-linciaggio...Cosimo e’ stato portato a vedere il ladro catturato...Nella notte al buio si e’ trovato di fronte a un ragazzo di 22 anni legato ad un’altra persona ...In lacrime e sanguinante ..Era stato ferito piu’ volte dal “guardia” armato di un accetta...Ed e’stato fortunato perche’ Brio ha voluto portarlo in Gendarmerie...Perche’ altrimenti usa farsi giustizia da soli...A parte questo spiacevole episodio Nosy Be e’bellissima ..Mare da sogno ...Una vegetazione che riempie gli occhi di verde...Verde...Solo verde...!!!!Siamo stati a Nosy Iranja dove all’arrivo ci siamo trovati all’improvviso dentro una cartolina ...Poi abbiamo girellato un po’all’interno dell’isola ...Sempre bella...Chez Alex e’un’oasi ...In riva al mare (anzi dentro) coccolati da Brio e dalla sua famiglia ...Sono arrivati anche i vicini ...Due coppie di ragazzi molto simpatici di Ceccano ...Agostino e Agnese ...Agostino e Ilaria.Insomma tutto sommato 5 giorni facili ...Poi ieri all’improvviso dopo aver salutato tutti i nostri amici, compreso il mio cane e i bambini di Ambrondona...In particolare Alex e Alan ...Eccoci in Madagascar.Traversata da Helle-Ville a Ankify con il Ferry(tradotto in pratica barca di legno di dieci posti circa, in cui eravamo circa venti) e poi eccoci nel rinomato Taxi-Brousse!!!!!Abbiamo bucato dopo tre minuti di viaggio ..Il cambio della ruota e’stato una comica ...Tutti ridevano e nessuno se l’e’ presa...Siamo ripartiti e dopo essere stati fermati per tre volte dalla polizia...(non si sa bene cosa voglia)..Ridono tutti...Siamo ripartiti e dopo un po’eccoci di nuovo fermi ...Di nuovo con la gomma a terra(quella appena sostituita)!!!!!Allora sono iniziate tutta una serie di manovre per riparare il danno ,sempre con il sorriso sulle labbra .Prima hanno provato a gonfiarla con la pompa a mano tipo bicicletta...Poi si e’ fermato un camion che l’ha gonfiata usando l’aria dei freni ...Pero’ non reggeva e quindi hanno risolto il problema mettendo nel buco ...UNA VITE...Quindi ripartenza e in queste condizioni ci siamo fatti circa 70 KM .Dopodiche’ trasferimento in altro taxi-brousse guidato da un folle e via verso Diego...Insomma per fare circa 250 km partenza alle 9,30 e arrivo alle 17.00...Buono no!!!!????? Diego non e’ bellissima ma cmq ieri siamo rimasti li’ a rilassarci un po’ ..Abbiamo dormito un monte saltando anche la cena ...Cotti dal caldo e dal sole ...E stamani altro trasferimento ..Non so bene quanto abbiamo viaggiato in su’ e in giu’ per Diego prima di partire...In 20 su di un camioncino ,carichi fino all’inverosimile.Poi siamo arrivati in questo posto assurdo...Perso nel niente ...Joffreville...C’e’una pace e un silenzio.Ho trovato un libro in questo alberghino che abbiamo trovato dove sembra veramente di essere in un altro mondo e in un altro tempo l’Auberage Sakatia...Il libro parla dei Taxi-brousse...E dice delle verita’assolute...Rubo delle frasi:Prendere un taxi-brousse e’parte della vita di questo paese, e’entrare un po’ piu’nell’anima del paese.Non ci sono orari, il taxi partira’quando sara’ pieno,molto pieno.Ancora due persone entrano e s’installano sulla ruota di scorta...Ancora una volta ..Un passeggero scende per comprare le sigarette e un po’ piu’ un altro va a comprare del pane.Si aspetta,si aspetta semplicemente ,senza che nessuno si innervosisca.Il taxi riprende infine la strada . La discussione e’animata , i passeggeri fanno conoscenza ,hanno apparentemente mille cose da dirsi .Io le ascolto senza capire niente e penso al silenzio pesante che regna nel metro

  • 1645 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social