Lussemburgo, paradiso non solo fiscale

Weekend lungo nella capitale del piccolo stato ed escursione nella fiabesca Vianden

  • di 19Simone80
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro

Percorriamo un tratto di strada che costeggia i bastioni e della quale si scorgono la città bassa del Grund e la Chiesa di St-Jean.

Decidiamo di visitare la parte bassa della città la mattina del 7 Giugno in quanto abbiamo programmato già un itinerario fuori dalla Capitale per l’indomani.

06 Giugno: Escursione a VIANDEN

Partenza dalla Stazione Centrale di Lussemburgo alla volta di Vianden, piccola cittadina molto caratteristica che dista circa 1h dalla Capitale.

Per raggiungere Vianden si prende il treno fino a Diekirch e si prosegue poi in autobus, il prezzo del biglietto del treno per Diekirch A/R costa appena €4 ed è valido anche per la tratta A/R in autobus, quindi escursione veramente molto economica.

Vianden è una perla, la cittadina viene dominata dall’alto dal castello. Per raggiungerlo ci sono due possibilità, attraverso i sentieri oppure prendere la comoda seggiovia panoramica (aperta solo nei periodi estivi) che in pochi minuti porta in cima al monte. La nostra idea è stata quella di prendere il biglietto di sola andata (€3.60) della seggiovia per poi scendere a piedi. Arrivati in cima al monte in circa 10 minuti, ci si trova davanti in un ampio spiazzo con uno chalet bar-ristorante ed una terrazza panoramica da cui è possibile ammirare un panorama mozzafiato sul Castello e l’intera vallata che circonda la cittadina. Dalla piattaforma della seggiovia, attraverso un sentiero neanche troppo semplice, piuttosto sconnesso e soprattutto senza alcun parapetto lungo tutto il percorso, in circa 10 minuti si arriva al maestoso Castello (Ingresso €6).

Le fondamenta del Castello furono costruite intorno al XI secolo, ma appartiene al Granducato dal 1977. Il castello comprende un Piccolo Palazzo, un Grande Palazzo e una cappella romanica, nel corso dei secoli ha visto numerosi ampliamenti e l’ultimo restauro gli ha restituito il suo aspetto tardo settecentesco. Al suo interno, si è guidati lungo un percorso che attraversa tutte le stanze e si ammirano oltre gli arredi dell’epoca, anche alcune armature ed armamenti, la visita dell’intera struttura dura almeno 1h se si gira con calma. Dalle finestre del Castello si gode un bellissimo panorama sulla città. E’ possibile richiedere all’ingresso anche l’audioguida a pagamento.

Terminata l’interessante visita all’interno del Castello, procediamo lungo il sentiero che attraverso i boschi riportano in paese. Procediamo lungo la Gran Rue, la via principale che attraversa il centro e dove si affacciano piccoli negozi. Lungo la “gran via” si può ammirare la Chiesa dei Trinitaires (XIII sec.), fu costruita in stile gotico a due navate, possiede un bel chiostro anch’esso dello stesso periodo. Tornando verso l’ufficio del Tourist Info, poco lontano, superato il ponte sul fiume Our si può visitare la casa-museo dello scrittore Victor Hugo. Dopo numerosi passaggi a Vianden, il poeta ne rimase affascinato e vi soggiornò per alcuni mesi nel 1871 durante il periodo del suo esilio. Oggi l'antica dimora conserva disegni e lettere autografe del grande scrittore. Terminata la visita della cittadina, attendiamo l’autobus che ci riporta a Diekirch.

Lungo il tragitto di ritorno notiamo che l’autobus è costretto a fare delle deviazioni a causa della chiusura di alcune strade cittadine e pertanto le fermate non vengono rispettate. Chiediamo all’autista di farci scendere nei pressi del centro città in modo da poter raggiungere facilmente la stazione ferroviaria. Ci troviamo in una strada senza alcuna segnaletica, chiedo informazioni ad una anziana signora che gentilmente a gesti ci indica la strada, giunti alla stazione vediamo che il treno per il ritorno a Lussemburgo non passerà prima di 1h, così decidiamo di visitare il vicino centro cittadino

  • 9870 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social