Lussemburgo, paradiso non solo fiscale

Weekend lungo nella capitale del piccolo stato ed escursione nella fiabesca Vianden

  • di 19Simone80
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Periodo: Giugno 2015

Durata: 3 Giorni (05 – 07 Giugno)

Quest’anno decidiamo di festeggiare i nostri compleanni in terra straniera, un’idea diversa per festeggiare, ma un’ottima scusa per viaggiare…

Optiamo per una meta dal budget ridotto, ma che abbia comunque cose interessanti da vedere, tra le possibili mete ci cade l’occhio sul piccolo Lussemburgo e dato che il viaggio ci sarebbe costato veramente poco, ha superato a mani basse le dirette concorrenti…

Se si pensa a Lussemburgo la prime cose che vengono in mente sono le banche e il potere finanziario, il piccolo Stato è infatti un “paradiso fiscale”, invece non è solo questo ma è un Paese ricco di storia e dalla forte vocazione europeista e presenta inoltre monumenti dichiarati dall'Unesco Patrimonio dell'Umanità. Il Lussemburgo è un piccolo stato con grandi record, quali un altissimo PIL pro capite, il 36% della popolazione costituito da immigrati e il tasso di disoccupazione tra i più bassi in Europa.

Partiamo da Milano Malpensa con easyJet nel pomeriggio del 05 Giugno e in poco meno di 1 ora giungiamo a destinazione. L’aeroporto del piccolo Stato Europeo dista circa 30 minuti di autobus dalla Capitale, Lussemburgo. Scendiamo alla fermata della Stazione Centrale, dove si trova il nostro albergo. Il costo del biglietto del bus è di €2.

L’albergo scelto è Ibis Styles Centre Gare, categoria 3 stelle. La camera è piccola ma accogliente, letti comodi e un bagno di piccole dimensione ma funzionale e con materiale da bagno in omaggio e phon. La colazione è molto buona e ricca di ogni cosa: brioches, marmellate, pane, succhi di frutta, frutta fresca, affettati… e distributore di bevande calde e una vasta scelta di thè. Pulizia camera e cambio asciugamani quotidiano, nell’intera struttura è presente la connessione Wi-Fi gratuita e una postazione Internet free nella hall. Il personale è cordiale e sempre molto disponibile verso la clientela.

La posizione è tutto sommato buona, l'albergo è infatti situato a circa 200 m dalla stazione ferroviaria e 15 minuti a piedi dalla città vecchia, l’unica pecca è la strada dov’è situato l’albergo, piena di bar e locali per adulti e facce non proprio raccomandabili.

05 Giugno: LUSSEMBRGO

Arrivati nel pomeriggio iniziamo a sfruttare l’occasione per scoprire la Capitale in versione anche serale. Dall’hotel è comodo raggiungere il centro con una passeggiata di circa 15 minuti, percorrendo la “Avenue de la Gare”. Si giunge inizialmente alla “Città della Giustizia”, dove vi si trovano una serie di maestosi edifici dedicati ad uffici giudiziari e tribunali che si affacciano intorno ad una piazza barocca. La visione del gruppo di costruzioni ha attirato subito l'attenzione, ma soprattutto vale la pena visitare questa parte della città per i terrazzi panoramici che offrono diversi punti di vista della città bassa “Grund”. Terminato il giro panoramico procediamo verso il centro per ammirarlo in veste serale, arriviamo a Place Guillaume II, la grande piazza centrale punto d’incontro cittadino dove si trova anche l’ufficio informazioni. Su uno dei lati vi si trova l’Hotel de Ville (1830), palazzo neoclassico sede del Municipio e quasi al centro della piazza si erge il monumento equestre di Guglielmo II (Granduca del Lussemburgo).

Proseguendo lungo una delle vie che si affacciano sulla piazza, si giunge al Palazzo Granducale (1573) dove dal 1895 oltre ad essere la residenza del Granduca, ha luogo la maggior parte delle attività ufficiali del Paese. L'ala sinistra del palazzo risale al Cinquecento ed è ornata da graziose torri mentre nell’edificio situato a destra, si trova la Camera dei Deputati.

La Cattedrale di Notre Dame (1613) è l’antica chiesa dei Gesuiti, solo nel 1870 la chiesa divenne la Cattedrale. La chiesa è costruita in stile tardo-gotico e a due torri che rappresentano il simbolo della città. Al suo interno si trova la statua della Patrona della città, meta di numerosi pellegrinaggi, mentre nella cripta sono tumulati i vescovi e i membri della famiglia regnante

  • 7632 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social