Viaggio di nozze nei parchi Usa

Luna di miele indimenticabile nei meravigliosi parchi dell'ovest degli Usa!

  • di Elena Cavagna
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro
 
Annunci Google

Siamo partiti il 27/05/2012 da Verona con il volo delle 7.45 su Parigi e poi da lì San Francisco dove siamo arrivati nel primo pomeriggio, ma per noi erano le 22! E' stata dura arrivare fino alle 21.00 inziando subito la nostra visita della città ma ce l'abbiamo fatta. Il nostro Hotel, il Vertigo, era vicino a Union Square nella Downtown una bella piazza commerciale piccolina e piena di negozi nelle vie limitrofe. Da lì ci siamo incamminati verso il porto passando per Chinatown che è veramente grande, piena di negozi e ristoranti. Siamo arrivati al Pier 39 molto vivo e pieno di negozietti di souvenir e locali dove cenare.

Dopo cena distrutti siamo tornati all'hotel. Il giorno dopo ci siamo svegliati alle 8.00 freschi come due fiorellini e ci siamo incamminati verso il bellissimo Golden Gate Park dove abbiamo visitato il giardino giapponese e passeggiato. Da lì stanche della lunga camminata nel parco che è immenso abbiamo preso un bus per il Golden Gate che abbiamo attraversato con le bici prese a noleggio. Che vento! ma ne è valsa la pena!

Il terzo giorno visita ad Alcatraz, fatela ne vale la pena! si resta senza parole ad entrare in questo carcere e visitare le celle.

Poi una volta tornati altro giro per il porto e visita panoramica della città dalla torre del telegrafo.

Il quarto giorno siamo andati verso le 8.00 a ritirare la nostra bella Mazda 3 presa a noleggio alla Alamo, vicino al nostro hotel e via con il nostro viaggio on the road!

Dopo aver impostato il navigatore è stata una grande emozione guidare per le strade enormi della California! Giunti allo Yosemite dopo circa 3 ore di guida ci siamo subito avventurati nel parco dove abbiamo parcheggiato l'auto e preso lo Shuttle.

Giretto in vari punti panoramici e rientro al lodge.

La mattina dopo sveglia presto e partenza per la Death Valley.

Visto che ci aspettava un viaggio molto lungo, di circa 6 ore e mezza siamo partiti presto (verso le 6.30) per visitare un famoso punto panoramico dello Yosemite, Glacier Point.

C'è una vista di tutta la vallata spettacolare ma andateci verso tardo pomeriggio perchè la mattina c'è troppa luce e le foto non vengono bene.

Da lì ci siamo spostai verso l'ingresso sud del parco che poi ci era comodo per andare verso la Death Valley per andare a vedere un'altra parte del parco, Mariposa Groove, dove ci sono le sequoie giganti.

Dopo circa mezzora di auto ci siamo arrivati e abbiamo il Grizly Giant, una sequoia del diametro di 23 metri circa e un'altra dove ci hanno scavato nel tronco una galleria dove ci passavano le carrozze!

Da lì alle 10.30 circa partenza per la Death Valley dove dopo un viaggio infinito e qualche pausa per sgranchirci le gambe e fare qualche foto in questa valle enorme e lunare siamo arrivati al nostro resort. Un'oasi verde in mezzo al nulla! un miraggio e il nome azzeccatissimo! Furnace Creek... una fornace! c'erano 48° alle 18!

E la sera alle 22 stessa temperatura! Da morire, eravamo allucinati da questo forno!

Il giorno dopo sveglia presto per non morire cotti sotto il sole e visita ai punti più famosi: BadWater il punto più basso della terra, 86 metri sotto il livello del mare, Dante's View, vista panoramica a 360° della valle, Zabriskie Point, altra vista panoramica favolosa, Golden Canyon e il Devil's Golf Course, una distesa di sale enorme.

Poi partenza verso le 12.00 per Las Vegas dove siamo arrivati dopo sole 2 ore e mezza di auto. Caldo allucinante, sistemazione in hotel e giro per il Luxor, il nostro enorme hotel.

A piedi siamo poi andati fino al Papillon per confermare il nostro volo in elicottero sul Grand Canyon e poi via per la strip dove abbiamo cenato e con il calar delle tenebre Las Vegas si è accesa! una meraviglia di luci, gente, suoni e colori.

Bellissimo lo spettacolo delle fontane danzanti al Bellagio, avevo i lacrimoni.

Poi visita al New York New York, al Paris, al Caesar Palace, al Mirage con lo spettacolo del vulcano che erutta, al Venetian e via così ognuno con le sue ricostruzioni di città allucinanti.

A letto all'una distrutti dalla lunga passeggiata sulla strip e partenza alle 7.30 per il Bryce Canyon dove siamo arrivati verso le 17.00 per aver fatto tappa alllo Zion National Park che era di strada e ne è valsa la pena

Annunci Google
  • 3290 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social