Londra express

Il nostro rapido soggiorno a Londra è durato solo due giorni durante i quali siamo riusciti a vedere le attrazioni principali e di continuare la scoperta di questa splendida città. Il solito volo low cost Ryan Air ci ha fatto ...

  • di Nadia Panti
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
 

Il nostro rapido soggiorno a Londra è durato solo due giorni durante i quali siamo riusciti a vedere le attrazioni principali e di continuare la scoperta di questa splendida città.

Il solito volo low cost Ryan Air ci ha fatto atterrare a Stansted alle 8.30 di venerdì mattina. Gli interminabili corridoi e la fila al controllo passaporti ci ha portato via un bel pò di tempo (e fortunatamente avevamo solo bagagli a mano...). Per arrivare in città abbiamo scelto l’autobus della Terravision, biglietti acquistati sul volo e pagati sfortunatamente in euro (ci siamo poi accorti che hanno arrotondato un po’ la tariffa per eccesso rispetto alle sterline!). Ad ogni modo 10 euro e poco più di un’ora per arrivare a Liverpool Street (inutile allungare il tragitto fino a Victoria che costa di più quando è più rapida la metro dell’autobus). L’anno scorso avevamo preso lo Stansted Express che è molto più comodo, ci mette meno e passa frequentemente ma è più costoso. Se avete tempo e volete risparmiare va bene l’autobus che permette di vedere subito alcune parti di Londra che magari non si visiteranno durante il soggiorno, in caso contrario o comunque le volte successive è meglio il treno. A Liverpool Street abbiamo fatto la Travelcard giornaliera e abbiamo raggiunto il nostro albergo a Paddington, il Boulevard Hotel prenotato on line per circa 45 euro a notte a persona con colazione. Pro di questo albergo: prezzo basso, buona posizione in un quartiere carino, a due passi dalla stazione di Paddington e da Hyde Park, mobili nuovi, stanze pulite, tv satellitare a parete, bollitore, doccia e phon. Contro: stanze e bagno molto piccoli (large double leggermente più grande ma stesso bagno con lavandino davvero minuscolo), stanze rumorose (meglio quelle interne, non sulla strada). Le foto su Internet sono stranamente veritiere. Comunque per starci due notti solo a dormire e stanchi morti va più che bene a quella cifra e così vicini alla metro.

Appena lasciati i bagagli siamo andati al Museo delle Cere: prenotate i biglietti on line, per esempio su londontown.Com perché si risparmiano anche 6 o 7 sterline a testa (noi li abbiamo pagati intorno alle 15 sterline anziché 22 del sito ufficiale) e andate la mattina perché il pomeriggio non fanno lo spettacolo dell’auditorium “Journey To Infinity” che invece è molto carino. Il museo è bello e particolare, soprattutto perché molte statue sono sparse nelle sale e non è facile capire quali persone sono vere e quali di cera, specialmente se c’è molta gente. Noi di venerdì abbiamo trovato parecchie persone e in questi casi bisogna aspettare per fare ogni foto, forse nel weekend è ancora peggio. Ad ogni modo un paio d’ore ci vogliono (anche evitando i costosissimi negozi di souvenir all’interno!). Dopo un pranzo a base di panini e sandwiches acquistati in un supermercato (occhio anche ai numerosi minimarket che vendono panini e provvedono anche a scaldarli) abbiamo dedicato il pomeriggio a vedere il Big Ben, il Parlamento e Westminster. Non siamo entrati nella chiesa perché vogliono intorno alle 10 sterline che ci sono sembrate tante per un’abbazia! Quindi abbiamo fatto un salto al British Museum (ma non siamo riusciti a vedere molto perché diverse sezioni erano chiuse, tra cui quella egizia purtroppo) e a Piccadilly Circus, sempre piena di gente e movimento. Per la cena il Pizza Express a Soho è stata una buona scelta: la pizza era buona, il locale carino e i prezzi abbordabili (5 sterline una margherita contro le 8 di qualche presunto ristorante italiano). Dopo cena Londra è sempre molto bella, perciò abbiamo fatto un giro a Trafalgar Square (senza vedere Nelson perché la colonna è in ristrutturazione) e poi verso il Tamigi finché la stanchezza ha avuto il sopravvento

  • 209 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social