Cultura e relax a Londra

Una settimana alla scoperta della capitale inglese tra monumenti, piazze e musei... e qualche consiglio per chi deve ancora partire

  • di paol71
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 3
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Quest'anno la destinazione per la settimana di vacanza di fine giugno non è stata la classica meta al mare, ma una capitale europea: Londra! (dopo sofferente testa a testa con Parigi...). Il viaggio è stato preparato in differenti fasi: scelta e prenotazione a marzo del volo, prenotazione ad aprile del soggiorno in b&b consigliato da amici, successivamente acquisto biglietti Stansted Express on line a maggio (che tra l'altro permettono un'ampia scelta di tickets 2x1).

I protagonisti: io, già stato a Londra anni or sono, quindi già conscio delle distanze e della geografia della città; la mia compagna, prima volta, la ragazza, 18enne trepidante per visitare con calma la città che aveva solo visto di passaggio durante una gita scolastica.

1° GIORNO

Il volo con Ryan delle 6.30 da Orio atterra a Stansted in orario prima delle 7.30 ora locale, quindi le pratiche doganali, e via verso il treno Stansted Express direzione Liverpool Street Station, i cui biglietti avevamo acquistato sul sito www.stanstedexpress.com a 20GBP a testa A/R; così facendo si risparmia tempo e non si rischiano eventuali aumenti acquistandoli alla biglietteria o dal personale a terra; tra l'altro, avendo acquistato i biglietti, dallo stesso sito abbiamo stampato vari voucher 2x1 (p.es. Tower of London, Thames City Cruiser, Westminster Abbey, ma ce ne sono a decine).

Dopo 45 minuti di treno arriviamo a Liverpool Street Station, dove acquistiamo tre Oyster Cards con 5GBP di cauzione e una carica di 50GBP cad, utilizzando l'opzione pay as you go. Alla fine della settimana ci sono stati poi resi ca.15GBP a testa che non avevamo utilizzato.

La tube Central Line (redline) fino a Shepherd's Bush ci porta al ns b&b in 40 minuti, depositiamo i trolley, purtroppo dobbiamo attendere le 11, poichè la camera non è ancora pronta. Decidiamo quindi per due passi in zona, scopriamo i principali servizi che potranno tornarci utili (KFC e MAC per le emergenze, un CaffeNero a due passi) - Inciso: Il CaffeNero salva molti turisti: presenza capillare in tutta Londra, caffè passabile a 1,65GBP, snack e dolcetti per spezzare la fame, acqua gratis, bagno disponibile, insomma uno stop and go ideale. Se vi fate dare la tesserina, vi timbrano ogni caffè ed il decimo è gratis.

Depositati i bagagli, via alla scoperta della città: abbiamo cercato di ridurre al minimo gli spostamenti in tube, preferendo i red bus: prima tappa bus fino a Westminster Cathedral, due passi fino a Westminster Abbey, dove abbiamo utilizzato il ticket 2x1 (quindi in tre abbiamo pagato 2 biglietti), con audioguida inclusa per la visita all'abbazia; fortunatamente nessuna coda, in un'ora e mezza abbiamo ammirato l'architettura e conosciuto la storia dei famosi personaggi storici che qui giacciono (forse non abbiamo raccolto tutto, non essendo noi esperti di storia inglese). Da Westminster Abbey due passi ovviamente verso il Big Ben, la Parliament House e qualche foto al London Eye dal W'minster Bridge. Quindi passeggiamo verso Trafalgar Square, dove abbiamo potuto assistere al cambio della guardia dietro Downing Street, e quindi fermarci forzatamente in un caffe causa acquazzone improvviso. Sono le 17, siamo svegli dalle 4, optiamo per un bus che ci porti in hotel (double-deck, ovviamente seduti sopra in prima fila...); rimaniamo in zona per cena, anche perchè causa pioggia girare a piedi non è troppo comodo, quindi sfruttiamo il centro commerciale Westfield che offre un'ampia scelta di opportunità culinarie. La scelta cade su Byron-Proper Hamburgers, catena di locali che offre hamburger di buona qualità, oppure pollo/insalatone a prezzi medi (cena in tre 30GBP)

  • 8486 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social