Londra, città dai mille volti

La capitale inglese è sempre una sorpresa, ogni volta si scoprono quartieri nuovi

  • di eliguer
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 3
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Ed eccoci qui per la quarta volta nella bellissima ed eclettica Londra. Ci puoi tornare anche centinaia di volte nella vita, ma ogni volta è come se fosse la prima volta, vivi appieno il melting pot di questa vivace città!

Sabato 30/04

Siamo partite da Bergamo con il comodissimo primo volo del mattino Ryanair (costo 60 euro A/R comprato circa due mesetti fa) e alle 10 tra volo e pullman (abbiamo usato la National Express che ti lascia comodamente in Victoria Coach al prezzo di 39 euro A/R) dopo aver depositato le nostre valigie in hotel.

Abbiamo alloggiato al ST. George Pimlico Hotel in zona Victoria. Devo dire molto comodo anzitutto per la posizione perché arrivi direttamente col pullman che arriva da Stansted e sei a 5 minuti a piedi dalla fermata Victoria Coach e hai sempre a 5 minuti la fermata della metropolitana. L'hotel è il classico in stile vittoriano dal fuori tutto bianco con i portoncini neri: la nostra stanza da 3 era abbastanza grandina con un bel bagno grande visto gli standard inglesi con prodotti da bagno e salviette cambiate tutti i giorni. E' su 4 piani senza ascensore con le classiche scale inglesi ricoperte di moquette con l'ultima parte che si stringe stile scala a chiocciola quindi chi soffre di mal di schiena o altro direi di cercare altro. Colazione compresa nel prezzo con scelta tra la classica colazione inglese o continentale… puoi anche fare un mix… in più c'era un bel buffet con briosce fresche, biscotti, cereali, yogurt, succhi, toast, marmellate e burro! Personale gentilissimo, deposito valigie gratuito. Lo dico perché ho visto che certi hotel lo fanno pagare. Prezzo 93 sterline a testa per due notti in camera tripla colazione compresa. Consigliatissimo!

Ed eccoci qui ad affrontare il nostro primo giorno. Visto che Terry era la prima volta che metteva piede in suolo britannico e noi volevamo comunque vedere altre cose le abbiamo fatto fare un tour in un giorno allucinante toccando le cose principali, quindi uscite dall'hotel alle ore 10 con ritorno alle ore 22.

Iniziano con Buckingham Palace con cambio della guardia. Una marea di gente ad aspettare... intanto che lei guarda un pezzettino di questo rito molto bello ma molto lungo noi facciamo un giretto a St. James Park ammirando le aiuole di tulipani colorati e dando da mangiare agli onnipotenti scoiattoli ormai addomesticati!

Ripresa la nostra amica ci dirigiamo verso Camden Town visto che è anche ora di mettere sotto i denti qualcosa. Devo dire il mio posto preferito a Londra! Sempre stupendo! Un tripudio di colori, profumi, sapori, gente di tutti i tipi… insieme a tutte le bancarelle c'è una zona grandina di street food: dopo aver guardato bene cosa offriva la casa decidiamo di mangiare dell'ottimo churros e fish and chips con una bevanda ciliegia e lime buonissima, gironzolando tra artigianato molto particolare, tatuaggi, piercing e paccottaglia varia! Ma devo dire che ha sempre il suo fascino!

Giretto tra i canali come una piccola Venezia con i profumi che ci inebriavano...

Da lì abbiamo ripreso la metro direzione Torre di Londra (ovviamente visto il poco tempo non siamo entrati ma merita davvero andarci) e Tower Bridge, bellissimo solo in riva al Tamigi con i suoi colori bianco e azzurro. Attraversiamo il ponte col naso all'insù ricordando il film Sherlock Holmes di Guy Ritchie quando lo stavano costruendo e sbuchiamo nella nuova zona business con lo Shard, palazzo in vetro progettato da Renzo Piano fatto a piccola piramide, il più alto grattacielo dell'Unione Europea … gli fanno compagnia molti palazzi nuovi molto belli dal punto di vista architettonico ….

Camminando camminando sbuchiamo al Big Ben e Westminster Abbey sempre eleganti e bellissimi e dove abbiamo la fortuna di assistere a un matrimonio con tanto di invitati tutti eleganti, signore con abiti da sera e cappelli davvero unici e uomini in tight! Piccola parentesi per single come noi: devo dire che gli uomini inglesi sono davvero molto belli! La stanchezza inizia a farsi sentire e così facciamo merenda/cena a La Pain Quotidien, catena francese dove puoi fare colazione, pranzo e cena perché ci sono ottimi piatti. Noi abbiamo preso pane di tutti i tipi fatto da loro con marmellate fatte in casa, una specie di burro di arachidi belga con caramello e cannella da leccarsi i baffi... due uova con salmone e pane tostato, thè a 26 sterline in tre! Uscite piene e soddisfatte! Il locale è molto carino e caratteristico

  • 6235 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social