Quattro giorni per scoprire Londra

I consigli di una futura mamma a passeggio per la capitale della Gran Bretagna

  • di naty85
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 14
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Ciao a tutti, il viaggio a Londra era stato programmato con 5/6 mesi di anticipo, come al solito ho letto tantissimi diari e la guida, mi sono informata su sconti, riduzioni ecc., poi un bel giorno a meno di un mese dalla partenza scopro di essere incinta. Felicità, paura e dubbi si fanno avanti per il lieto evento e una domanda ci attanaglia: Partire o no? A quel punto ho subito consultato il mio medico, il quale mi ha assicurato che, con le dovute accortezze, sarei potuta volare in UK.

A questo riguardo vorrei lasciare i consigli, che mi sono stati dati, a tutte le donne nei primi mesi di gravidanza:

- Per i voli al di durata inferiore a 3 ore non ci sono grossi problemi

- Durante il volo è consigliato l’uso di collant a compressione graduata e di camminare su e giù per l’aereo

- Ovviamente non strapazzarsi troppo ;)

Così il 12 marzo io e mio marito partiamo da Pisa per Londra Stansted alle 6.30 del mattino, mentre mia mamma, i miei zii, e i nostri amici arriveranno da Napoli verso le 15.00.

1° GIORNO

Il volo è tranquillo e alle 9.00 atterriamo, dopo il noiosissimo controllo documenti, prendiamo lo Stansted Express per la stazione Liverpool Street. Il costo della tratta pagata con almeno un mese di anticipo è di 8£, e in 45 minuti si è a destinazione. Arrivati a Liverpool Street, facciamo la Oyster card e ci carichiamo su 4 abbonamenti Travel Card giornalieri, spendendo 28+5 =33£ (la cauzione di 5 £ più il credito non utilizzato vengono restituiti alla riconsegna della tessera). Prendiamo la metro e in 5 min siamo alla stazione di Aldgate nei pressi del nostro albergo.

L’albergo scelto è il Travelodge Aldgate East, consiglio questa catena per prezzo, pulizia, grandezza stanze (circa 24 mq la quadrupla), disponibilità del personale e vicinanza alla metro. Noi abbiamo pagato sia camere triple che quadruple 254 euro x 3 notti, che per essere a Londra, sono veramente pochi. Unico neo il pagamento anticipato.

Una volta lasciati i bagagli in albergo, saliamo a caso su un classico autobus londinese che ha per destinazione Trafalgar Square e ci facciamo “cullare” dal traffico della città fino alla rinomata piazza. Una volta arrivati diamo uno sguardo alla statua dell’ammiraglio nelson che domina dall’alto e alla National Gallery ma solo dall’esterno.

Poi decidiamo di pranzare con un nostro amico che a Londra si è trasferito per lavoro e così ci incontriamo nella zona di Baker Street (nei pressi del museo delle cere) e mangiamo al Coco Momo in Marylebone High Street, dove spendiamo circa 40 sterline in 3 per un hamburger di pollo, un piatto vegetariano, un piatto a base di salmone e uova e 2 pancake alla marmellata.

La zona è molto carina e piena di negozi originali, adatta ad una passeggiata, che ci concediamo dopo il pranzo. Poi rientriamo in hotel ad aspettare gli altri che arrivano da Napoli.

Il tempo che si rimettano in sesto e siamo già in strada la prima tappa è il Tower of London, il complesso fatto costruire da Guglielmo il conquistatore che nel tempo passò da fortezza a palazzo reale a prigione. Continuiamo la passeggiata sulle rive del Tamigi e arriviamo al London Bridge il maestoso ponte mobile simbolo della città. Lo attraversiamo e poi torniamo lungo il fiume per fare la Crociera sul Tamigi, prenotata da casa al prezzo di 9 sterline. È il tramonto e tutti i monumenti stanno per illuminarsi, salpiamo da Embakment e ci godiamo il London Bridge e il London Eye illuminati, veramente belli. Consiglio: noi abbiamo capito in loco di aver preso il servizio battelli per i pendolari, quindi non erano inclusi commenti ai monumenti, drink ecc., credo che una crociera orientata ai turisti sarebbe stata più interessante

  • 41115 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social