Londra, la capitale per eccellenza

La mia prima volta nella capitale inglese... uno spettacolo, un'emozione unica, una città da vivere in tutto e per tutto

  • di GiuliGiova
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

GIORNO 1

Partenza con Ryanair da Bologna Guglielmo Marconi alle ore 09.55 con arrivo a Stansted alle 11.15. Ci dirigiamo subito alla stazione dove prendiamo lo Stansted Express (biglietto già prenotato in Italia costo 42 sterline a testa a/r) che ci porta fino alla stazione di Liverpool Street (tempo di percorrenza circa un’ora). Quindi ci rechiamo all’ufficio informazioni e ci muniamo di Traverl Card settimanale. Abbiamo scelto la settimanale anche se ci siamo fermati cinque giorni perché conviene rispetto al prezzo (vedi il sito per i prezzi http://www.tfl.gov.uk/tickets/14416.aspx). Noi di abbonamento abbiamo speso circa 34 sterline a testa in quanto al prezzo che troverete sul sito vanno aggiunte 5 sterline come deposito. Quindi... bagagli al seguito ci siamo diretti verso la metropolitana – tube in inglese – che ci ha portati fino alla fermata di King’s Cross, dove avevamo l’hotel (http://www.tunehotels.com/our-hotels/kings-cross-london). L’hotel è stato scelto con molta attenzione e in base anche alle recensioni trovate su Tripadvisor. La scelta si è rivelata giusta. Hotel nuovo, moderno e molto pulito, con bagno privato in camera e doccia. Consiglio di prenotare tramite Expedia, in quanto nel prezzo (299 euro per 4 notti) c’era compreso anche la tv, cassaforte e biancheria bagno/camera con kit di benvenuto, mentre se si prenota dal loro sito tutte queste cose vengono fatte pagare a parte. Abbiamo usufruito anche del deposito bagagli (2 sterline a bagaglio).

Lasciate le valigie in camera ci siamo diretti con la tube al British Museum. Museo gratuito e aperto dal lunedì alla domenica dalle 10 alle 17,30, mentre il venerdì viene posticipata la chiusura alle 20,30. Il museo è molto grande e per visitarlo ci sarebbero volute molte più ore di quelle che noi ci abbiamo passato. Noi abbiamo visitato la sala asiatica, la parte egizia (bellissime le mummie), la sezione Greca e romana (da vedere il Partenone) e la stanza degli orologi. Ovviamente non poteva mancare la visita alla Stele di Rosetta. Le fermate della metro più vicine sono Holborn, Tottenham Court Road oppure Russell Square. Non ancora troppo stanchi ci siamo diretti al London Bridge (fermata metro Tower Hill). Scelta azzeccatissima in quanto era già buio e di sera questo ponte dà il meglio di se. Io sono rimasta veramente affascinata, mille luci ad illuminarlo e bellissimi riflessi. Lo attraversiamo e lo immortaliamo da tante angolazioni. La nostra attenzione viene catturata anche dalla Tower of London, anch’essa illuminata e bellissima. Riprendiamo la metropolitana e sbagliando ci troviamo a Westminster. Scendiamo dalla tube per andare a cercare un posto dove cenare ma troviamo di meglio…alzando lo sguardo abbiamo il piacere di ammirare il famosissimo Big Ben. Risaliamo sulla tube e ci dirigiamo a King’s Cross… cenetta veloce al Mc Donald’s e via a riposarsi.

GIORNO 2

Partenza dall’hotel circa alle ore 09 con una bellissima giornata di sole e subito ci addentriamo nella metropolitana con direzione Hyde Park Corner. Il parco è molto bello e rilassante, non sembra neanche di essere a Londra dalla calma che c’è. Costeggiamo il lago The Serpentine, incrociamo la statua di Peter Pan fino ad arrivare a the Italian Garden da dove riprendiamo la tube per recarci al Madame Tussauds. Il costo del museo è abbastanza elevato, 30 sterline a testa, ma vale sicuramente la pena spenderle. Se fate la Travel Card potete utilizzare il coupon 2for1 che trovate in stazione e risparmierete sicuramente per molte attrazioni. La fermata è Baker Street e il museo è aperto dalle ore 09,30 alle ore 17,30. Nel museo ci sono moltissime statue alcune veramente identiche all’originale. Si va dai divi del cinema come Robert Pattinson, Tom Cruise, Brad Pitt ai politici come Obama, la Merkel, i cantanti JLo, Freddy Mercury, Robbie Williams, gli sportivi come Bolt, Ronaldo, Beckham e di certo non poteva mancare la famiglia reale. Spazio anche ai più piccoli con i personaggi della Marvel e Shrek. Dopo averci trascorso un paio d’ore andiamo a pranzo in un bar che si trova a pochi passi dal museo e ci gustiamo un buon hot dog. Di nuovo in metro con direzione Buckingam Palace (niente cambio della guardia in quanto d’inverno c’è un giorno si e uno no). Bellissimo palazzo ancor più belli i cancelli. A piedi andiamo al vicinissimo St. James Park dove facciamo conoscenza con simpatici animaletti… gli scoiattoli… una marea di scoiattoli che ti si avvicinano senza paura e ti salgono sulle gambe. Anche qua costeggiamo il lago fino al ponte Blue Bridge per vedere e fotografare il palazzo di Whitehall. Continuiamo a piedi fino a Westminster Abbey, capolavoro dell’arte gotica e scelta dai monarchi per le loro celebrazioni. L’ingresso è un po’ troppo costoso (16 sterline). Alle spalle dell’abbazia si intravede il Big Ben con a suo fianco il palazzo del Parlamento. Arriviamo all’inizio del ponte e io non so più dove guardare, alla mia destra il Big Ben e alla mia sinistra il London Eye che si riflette sul Tamigi. Due bellissimi panorami da immortalare con decine di foto. Fate attenzione a non farvi accalappiare da persone in maschera e persone che sfilano soldi con giochi scorretti

  • 16942 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social