A Londra per il Trooping The Colour

Sentirsi inglesi festeggiando il compleanno della Regina Elisabetta II

  • di Focusrs
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 
Annunci Google

Venerdì 15 giugno 2012

Ore 17:30, arriviamo al Terminal 1 dell'aeroporto di Milano Malpensa dove, a check in on line già effettuato, ci aspetta un Airbus A320 della compagnia Monarch Airlines che alle 19:55 decollerà alla volta di London Gatwick (volo A/R p.p. con assegnazione del posto € 93,00). Purtroppo però, ad un primo sguardo al tabellone delle partenze, notiamo un 00:15 a fianco dell'orario del nostro volo. Increduli, ci dirigiamo subito verso i banchi check in della compagnia (situati nell'area dell'aeroporto appena aperta, la più a sinistra rispetto all'entrata) dove, personale addetto ci consegna un foglio redatto dalla compagnia in cui c'è scritto che, a causa di problemi tecnici riscontrati sul nostro Airbus, avremmo dovuto attendere un Boeing 757 che sarebbe dovuto dapprima atterrare a Gatwick e in seguito decollare da lì per venirci a prendere. Morale, cena con panino e bibita gratis (come da norme europee) e lunga attesa prima di imbarcarci, alle 00:20, sul nostro volo che, alle 00:50 è decollato. Dopo le continue scuse da parte del comandante, finalmente atterriamo alla 01:45 ora locale. Ci dirigiamo subito alla stazione dei treni (al South Terminal dove opera anche Monarch) per cercare qualcosa che ci porti il prima possibile a Victoria Station, dato che il Gatwick Express prenotato e pagato da casa, a quell'ora non è operativo. Per circa 8 pounds a testa, prendiamo un treno della Southern Railways che in circa un'ora ci porta a destinazione (praticamente sul treno ci sono tutti i 150 passeggeri del nostro volo..). Prendiamo così un taxi londinese, dato che la Tube di notte non è attiva, che in circa 15 minuti ci porta al nostro hotel, Ibis London Earl's Court (€ 144,00 la camera per 2 notti senza colazione, prenotato da last minute.com, risparmiando circa € 40,00 se avessimo prenotato dal sito dell'hotel). Fattesi ormai le 04:00, abbiamo giusto il tempo di appoggiare la testa sul cuscino, per alzarla nuovamente due ore dopo..

Sabato 16 Giugno 2012

Stanchi ma pieni di adrenalina per ciò che andremo a vedere, ci dimentichiamo subito la disavventura della sera prima e, zaini in spalla, usciamo dall'hotel alla volta di Trooping the Colour 2012 (parata militare con cadenza annuale che si svolge in occasione del compleanno della Regina, viene svolta a giugno anziché ad aprile, per una maggiore probabilità di trovare condizioni meteorologiche a basso rischio di pioggia). Percorriamo i 10 minuti a piedi che ci separano dalla fermata della metro di Earl's Court, acquistiamo un biglietto giornaliero e ci infiliamo sul primo convoglio disponibile che, dopo 10 min e 4 fermate, ci lascia a St. James Park. Appena usciti, compriamo in un negozietto i viveri per colazione e pranzo, dopodiché ci dirigiamo verso Buckingham Palace. Dopo aver visto ripetutamente su youtube.com i video della passata edizione, decidiamo che il punto migliore per vedere la manifestazione e quindi, i Reali inglesi, è all'inizio del Mall, sulla destra lasciandosi alla spalle la fontana della piazza di Buckingham Palace. Sono le 7:30 e non c'è molta gente, ma i pochi si sono già messi nei punti migliori, tra cui il nostro, dove c'è giusto ancora un filo di spazio per due persone. Come vedrete dalle foto, la scelta si è rivelata molto azzeccata e ci ha fatto godere appieno tutta la parata, nonché i personaggi di spicco della famiglia reale inglese. Verso le 9:00 cominciano ad arrivare i primi soldatini neri e rossi che si dispongono ai lati del Mall, dopodiché, alle 10:00, si sentono le prime trombe che annunciano l'inizio della parata. Le truppe dei vari corpi armati si succedono uno dietro l'altro, a piedi e a cavallo, con fucili o trombe e tamburi, precedendo, intorno alle 10:30, i primi membri della Famiglia reale, ovvero la carrozza con il Principe Henry, Kate Middleton e Camilla, seguiti da quella con a bordo il Duca di York, Andrea, con le due figlie. Passano altre truppe ed ecco che compare una bellissima antica carrozza coperta, dal cui interno vediamo la Regina Elisabetta II accennare qualche timido saluto, al contrario del Principe Filippo che, seduto al suo fianco, sembra ben più alla mano (non ci aspettavamo ci fosse anche lui dato che, qualche giorno prima, era stato ricoverato in ospedale)

Annunci Google
  • 1804 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social